Home » Aziende »Pratiche » Ho.Re.Ca, a scuola di sostenibilità con la METRO Academy:

Ho.Re.Ca, a scuola di sostenibilità con la METRO Academy

gennaio 19, 2015 Aziende, Pratiche

Il mondo della ristorazione e della ricettività è pronto per l’appuntamento Expo sotto il profilo della sostenibilità ambientale? E’la domanda che si è posto METRO Italia, il gigante degli acquisti professionali, insieme all’istituto di ricerca per l’energia e l’ambiente IEFE Bocconi, dando vita, a fine 2014, alla prima edizione di Metronomo, l’Osservatorio sulla Sostenibilità del mondo Horeca, che intende scattare una fotografia dello stato dell’arte tra le piccole e micro imprese italiane del settore e aiutarle a mettere in atto azioni concrete, a basso investimento, che possano migliorarne la competitività sul mercato.

La situazione, secondo i dati presentati dal direttore di ricerca Fabio Iraldo, dell’ateneo milanese, è incoraggiante, nonostante la crisi (o forse anche grazie a questo stimolo, che aiuta ad “aguzzare l’ingegno”). Su 317 imprese intervistate, il 78% ritiene che la sostenibilità ambientale e sociale sia fondamentale per uno sviluppo sul medio termine e il 68% che costituisca un’opportunità per ridurre i consumi e ottimizzare le risorse. Solo il 29% del totale, però, fa ricorso a certificazioni volontarie, il che significa che le azioni di sostenibilità vengono messe in atto prevalentemente in maniera autonoma, senza far ricorso a linee guida che consentano di delineare un percorso chiaro e definito.

La “top 5″ delle azioni più praticate dai ristoratori e albergatori italiani vede in prima posizione la raccolta differenziata (88% degli intervistati), seguita dall’utilizzo dei dosatori per evitare gli sprechi (73%), la riduzione degli sprechi anche a monte della filiera per il 70% delle imprese, l’uso di bottiglie riutilizzabili o a rendere per il 63% e i prodotti a “km.0” per il 62%. Il ricorso ad apparecchiature a basso consumo energetico vede impegnato il 56,5% del campione, ma quelli che si sono sottoposti ad un vero e proprio audit energetico sono solo il 7,7%. Dato importante è che il 71% delle imprese intervistate ritiene che le azioni intraprese abbiano avuto un impatto reale (o almeno percepito) sugli stakeholder, nonostante il 49,2% pensi (pessimisticamente) che la propria attività sia troppo piccola per produrre “impatti significativi sull’ambiente”. Il 61% crede che quelle azioni abbiano comunque contribuito ad un miglioramento dell’immagine aziendale e il 50% che abbiano aiutato a generare nuove opportunità commerciali (50%).

METRO e IEFE Bocconi hanno cercato di sintetizzare il rapporto tra il costo degli investimenti per ridurre l’impatto ambientale e i benefici che ne conseguono nel Decalogo Metronomo, che identifica 10 azioni a budget contenuto – accessibili anche alle microimprese – ma molto efficaci.

Del resto la sostenibilità è “contagiosa”, “una volta che uno da l’esempio, gli altri seguono”, ricorda Claude Serrailh, il nuovo e intraprendente amministratore delegato che ha assunto la guida di METRO Italia dal 1 ottobre 2014. Ed è per questo che METRO ha anche creato, in tempo da record, la METRO Academy, un’innovativa struttura di formazione (all’interno del punto vendita di San Donato Milanese), aperta sia ai clienti che agli operatori esterni, a livello nazionale. “L’obiettivo della METRO Academy – spiega il responsabile Paolo Iannetti – è quello di diventare un punto di riferimento culturale nel settore Horeca, che spazia dal piccolo bar al ristorante stellato: insomma, tutte le molteplici realtà sempre più importanti per lo sviluppo economico del Paese”.

La METRO Academy vede la collaborazione con CAST Alimenti (il Centro Arte, Scienza e Tecnologia dell’Alimento fondato da Vittorio Santoro) per i corsi di cucina, con Planet ONE per le discipline legate alla caffetteria e alla miscelazione e con AIS Lombardia (Associazione Italiana Sommelier) per trasmettere le conoscenze legate al mondo del vino. La direzione scientifica è stata invece affidata allo chef stellato (due stelle Michelin) Claudio Sadler, che ha voluto imprimere ai corsi un’impronta di rigore degna delle migliori scuole internazionali: “questa è una professione – dice lo chef – in cui è fondamentale iniziare con umiltà e applicazione, avendo ben presente che quello scelto è un lavoro di grande sacrificio, volontà, coraggio e un pizzico di spregiudicatezza ma, al contempo, bellissimo e pieno di soddisfazioni”.

Nelle pagine del sito METRO Italia Cash & Carry dedicate alla METRO Academy è possibile trovare maggiori informazioni sui corsi, gli eventi dedicati ai professionisti Horeca e le modalità di iscrizione.

Andrea Gandiglio

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ecotessitrici della Sardegna, un filo che arriva fino all’arcipelago giapponese di Okinawa

giugno 28, 2017

Ecotessitrici della Sardegna, un filo che arriva fino all’arcipelago giapponese di Okinawa

Un legame stretto, nonostante 10 mila chilometri di distanza, tra la Sardegna e l’arcipelago di Okinawa in Giappone. Isole che condividono la lunga aspettativa di vita, sono tra le popolazioni  più longeve del mondo. Merito di uno stile di vita semplice e sano. Ma un altro filo che unisce  è la custodia di antiche tradizioni, come  la [...]

TrenoBus delle Dolomiti: per tutta l’estate un servizio intermodale per ciclisti e trekker

giugno 27, 2017

TrenoBus delle Dolomiti: per tutta l’estate un servizio intermodale per ciclisti e trekker

Bellezze naturali e attrazioni turistiche: sono numerosi i punti di interesse che anche quest’anno cicloturisti e trekker potranno raggiungere grazie al TrenoBus delle Dolomiti, il servizio intermodale che offre ai ciclisti e agli amanti del trekking la possibilità di percorrere le piste ciclabili dell’intero anello dolomitico e di passeggiare nel cuore dei numerosi punti di [...]

Ricerca UniBZ sul Gewürztraminer: l’uso del glifosato può alterare il mosto

giugno 26, 2017

Ricerca UniBZ sul Gewürztraminer: l’uso del glifosato può alterare il mosto

Cattive notizie per i viticoltori che usano glifosato. Il principio attivo, molto usato per il controllo delle malerbe sulle file, potrebbe alterare la qualità del mosto prodotto. È la conclusione a cui sono giunti ricercatori della Libera Università di Bolzano dopo uno studio sulla fermentabilità di uve di Gewürztraminer. La ricerca è stata effettuata dal gruppo [...]

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

giugno 26, 2017

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

“La perdurante scarsezza delle precipitazioni, nella primavera appena trascorsa, ha causato un abbassamento dei livelli d’acqua in fiumi, negli invasi e nelle falde sotterranee”. Lo afferma Fabio Tortorici, Presidente della Fondazione Centro Studi del Consiglio Nazionale dei Geologi. “A grande scala – continua Tortorici – stiamo assistendo a cambiamenti climatici che ci stanno portando verso [...]

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

giugno 19, 2017

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con Ecomondo, organizza anche per il 2017 il “Premio per lo Sviluppo Sostenibile“, che ha avuto nelle otto edizioni precedenti l’adesione del Presidente della Repubblica, richiesta anche per quest’anno. Il Premio ha lo scopo di promuovere le buone pratiche e le migliori tecniche delle imprese italiane che [...]

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

giugno 19, 2017

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

Intesa Sanpaolo ha collocato con successo un green bond da 500 milioni di euro, titolo legato a progetti di sostenibilità ambientale e climatica, raccogliendo ordini per circa 2 miliardi di euro e acquisendo il primato, ad oggi, di unica banca italiana a debuttare quale emittente “green”. L’importo raccolto tramite il green bond verrà utilizzato per il [...]

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

giugno 14, 2017

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting e tra le prime aziende al mondo per la crescita dei servizi di data center e cloud, ha annunciato la pre-apertura del più grande data center campus d’Italia, a Ponte San Pietro (Bergamo). Il Global Cloud Data Center, è stato concepito per andare incontro alle esigenze di colocation [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende