Home » Eventi »Pratiche »Pubblica Amministrazione » La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti in Piemonte:

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti in Piemonte

Courtesy of Eco dalle CittàÈ stata presentata ufficialmente ieri sera, dopo un insolito aperitivo a base di tè, cioccolata calda e biscotti, l’iniziativa torinese per la Settimana Europea della Riduzione dei Rifiuti. Nella sala conferenze del Museo di Scienze Naturali, l’assessore all’Ambiente della Regione Piemonte Nicola de Ruggiero, Luca Mercalli, meteorologo e climatologo e Roberto Cavallo del Comitato promotore della Settimana Europea, hanno dato vita a un vero e proprio talk show sulla questione della riduzione dei rifiuti, della raccolta differenziata e del riciclo.

Wast side story è il titolo scelto da Cinemambiente, partner della serata, per descrivere questo evento di incontro e confronto tra le istituzioni, gli esperti e i cittadini (a dir la verità molto pochi in sala).

Il dibattito è stato seguito dalla proiezione di due video realizzati da Eco dalle Città: Alla spina per ridurre i rifiuti (Italia, 2009, 15′) docu-interviste di cittadini virtuosi che prediligono i  prodotti sfusi e Stoviglie di sera… (Italia, 2009, 13′) divertente iniziativa di un gruppo di giovani che combatte lo spropositato spreco di piatti di plastica durante il rito dell’aperitivo portandosi piatto e posate…da casa. How to Destroy the World è invece un improbabile programma di approfondimento scientifico, che parte da una serie andata in onda su Discovery Channel e illustra come l’uomo sia riuscito (e continui) con il proprio comportamento a distruggere il pianeta. La chiusura è stata infine concessa a Addicted to plastic di Ian Connacher, lungometraggio frutto di tre anni di riprese che mostra storia, rischi e retroscena della diffusione della plastica.

Le iniziative della Regione Piemonte, insieme alla Provincia e alla Città di Torino sono tuttavia ben più numerose. La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (parte integrante del Programma LIFE+ voluto dalla Commissione Europea per sensibilizzare i consumatori sulle politiche di prevenzione dei rifiuti attuate dall’Unione nell’ambito della direttiva 2008/98/CE) coinvolgerà infatti amministrazioni pubbliche, associazioni e cittadini in tutto il continente e vede impegnato l’intero territorio piemontese.

Obiettivi: far capire ai cittadini di tutte le fasce di età quanto i consumi di ognuno incidano sull’ecosistema e sul cambiamento climatico e attuare azioni e interventi sostenibili per la riduzione alla fonte dei rifiuti, soprattutto degli imballaggi.

Fino al 29 novembre saranno allestiti 37 punti informativi in provincia di Torino (20 i Comuni coinvolti), nei pressi di mercati e supermercati, dove sarà possibile partecipare a un concorso a premi organizzato dalla Provincia di Torino e rivolto a tutti coloro che, andando a fare la spesa, si portano da casa una borsa riutilizzabile. Basterà mostrare agli addetti la propria sporta per ritirare la cartolina che, una volta compilata, parteciperà al sorteggio dei premi in palio: 2 voucher (il primo da 600 euro, il secondo da 400) valevoli per altrettanti week end da trascorrere in agriturismi della provincia, 6 buoni sconto per acquistare prodotti del Paniere della Provincia e 4 biciclette. Inoltre, gasatori per rendere frizzante l’acqua del rubinetto e switch-off, vale a dire congegni atti a spegnere le spie di stand-by degli elettrodomestici casalinghi.

Ogni punto informativo, inoltre, distribuirà ai cittadini che ne faranno richiesta le borse di cotone contrassegnate dal logo “Ho la borsa. Ho la vita”, realizzate dalla Provincia, e quelle approntate dai singoli Comuni coinvolti nell’iniziativa.

Gli addetti presenti illustreranno ai cittadini tre iniziative per la prevenzione e la riduzione dei rifiuti: 

- la promozione dell’uso dell’acqua da rubinetto (Progetto TVB – Ti Voglio Bere, in collaborazione tra Provincia di Torino e Smat);

- la promozione dell’uso dei pannolini lavabili, che la Provincia sostiene dal 2008;

- la minimizzazione ed eliminazione dell’uso dei  sacchetti di plastica.

Sono inoltre programmate, su tutto il territorio provinciale, diverse altre iniziative per la riduzione dei rifiuti, tra cui una serie di proiezioni di film a tematica ambientale provenienti dal Festival Cinemambiente.

La premiazione del concorso avrà luogo il 3 dicembre a Palazzo Cisterna, durante un incontro organizzato da Provincia, Comune di Torino e Regione Piemonte in cui si stilerà un bilancio delle diverse iniziative messe in campo dagli enti durante la Settimana.

Elena Marcon

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Rapporto Deloitte “Digital Green Evolution”: nel 2022 gli smartphone genereranno 146 milioni di tonnellate di CO2

marzo 14, 2022

Rapporto Deloitte “Digital Green Evolution”: nel 2022 gli smartphone genereranno 146 milioni di tonnellate di CO2

Di fronte ad un numero di dispositivi che ormai nel complesso supera la popolazione mondiale, cresce l’attenzione ai temi della sostenibilità e degli impatti ambientali derivanti dalla produzione, dall’uso e dallo smaltimento dei “telefonini“, i device di più comune utilizzo sia tra giovani che adulti. A evidenziare la criticità di questi numeri è intervenuto il [...]

Matteo Viviani, una iena in verde a caccia di greenwashing

ottobre 29, 2021

Matteo Viviani, una iena in verde a caccia di greenwashing

L’ambiente e il clima sono ormai diventati temi “mainstream”. Anche se pochissimi fanno, tutti ne parlano! Soprattutto le aziende, che hanno intercettato da tempo la crescente attenzione di consumatori sempre più critici e sensibili all’ecosostenibilità di prodotti e servizi.  Vi viene in mente un’azienda che oggi non si dica in qualche modo “green” o “ecofriendly”? [...]

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

giugno 18, 2021

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

“L’Adieu des glaciers: ricerca fotografica e scientifica” è un progetto prodotto dal Forte di Bard, che intende proporre un viaggio iconografico e scientifico progressivo tra i ghiacciai dei principali Quattromila della Valle d’Aosta per raccontare, anno dopo anno, la storia delle loro trasformazioni. L’iniziativa, che ha un orizzonte temporale di quattro anni, ha iniziato la sua [...]

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende