Home » Aziende »Pratiche » Lo zen e l’arte di coltivare l’orto…in azienda:

Lo zen e l’arte di coltivare l’orto…in azienda

agosto 23, 2010 Aziende, Pratiche

Un giardino aziendale, Courtesy of West Michigan BusinessLe ferie stanno per finire e per molti si avvicina il temuto distacco – fisico e psicologico – dal mare, dai monti, dai boschi e dai paradisi tropicali, per rientrare in azienda. Per rendere meno traumatico il passaggio dagli spazi naturali ai più angusti ”recinti” aziendali alcune major americane hanno perciò pensato di introdurre una novità destinata a rivoluzionare la concezione stessa del ”posto di lavoro”. Si chiama corporate garden (giardino aziendale) ed è l’ultima tendenza dei benefit aziendali in tempi di green economy (e di crisi).

Hanno iniziato Google, Toyota, PepsiCo e altri colossi multinazionali (il New York Times a maggio ne ha contati una dozzina), ma è prevedibile che presto altri seguiranno e la pratica si diffonda ben oltre gli headquarters americani.

Il concetto è semplice, ma rivoluzionario: gli ampi spazi esterni e le terrazze di cui dispongono le aziende vengono trasformati in orti metropolitani, coltivati – su iniziativa volontaria - dai dipendenti che, oltre a scaricare la tensione lavorativa e lo stress nell’attività di giardinaggio (e fare team building), ne possono portare a casa i frutti, risparmiando sulla spesa e godendo di prodotti sani e genuini. Una parte del raccolto viene invece utilizzata per rifornire le mense aziendali di prodotti sempre freschi e di stagione, migliorando l’alimentazione – che, come noto, negli Stati Uniti non è eccellente, dal punto di vista nutrizionale.

Secondo Legambiente questa tendenza potrebbe prendere piede anche da noi. “Ritengo che l’idea di realizzare dei corporate gardens sia utile, interessante e in linea con alcune politiche che le imprese mettono già in atto“, sostiene il vicepresidente dell’associazione, Sebastiano Venneri, per il quale questa esigenza è “la spia della mancanza di un aspetto naturale del vivere, che soprattutto nei contesti urbani rappresenta un handicap”.

Anche Coldiretti valuta il fenomeno positivamente, ricordando come in Italia ci siano già buone basi per l’attecchire di questa pratica. La passione per la coltivazione casalinga dell’orto coinvolgerebbe infatti nel nostro paese, secondo le stime, un giovane su quattro tra i 25 e i 34 anni, per arrivare al 50% degli uomini e delle donne over 65.

Benedetta Musso

Leggi anche: Andrea Rossi, “Orti e giardini tra i palazzi. Così Torino imiterà Parigi“, La Stampa, 19 agosto 2010

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ricerca PoliMI: con l’auto elettrica si risparmiano 12.000 euro in 10 anni

settembre 18, 2019

Ricerca PoliMI: con l’auto elettrica si risparmiano 12.000 euro in 10 anni

Il costo di utilizzo è uno dei principali fattori di convenienza nell’usare un’auto elettrica, da preferire a una con motore a scoppio, benzina o Diesel. Questo è solo uno degli aspetti che emerge dallo Smart Mobility Report 2019, l’analisi che l’Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano ha dedicato alla mobilità elettrica e che sarà presentata nella [...]

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

giugno 14, 2019

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

Ad un anno dall’introduzione della collezione femminile, Armadio Verde, il primo recommerce italiano, che permette di ridare valore ai capi di abbigliamento usati facendo leva sull’economia circolare, presenta la linea uomo, che si aggiunge agli articoli donna e bambino (i primi ad andare online nel 2015). “Armadio Verde nasce con l’obiettivo di rimettere in circolo [...]

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

giugno 6, 2019

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

Parte nelle città italiane la sperimentazione della cosiddetta micromobilità elettrica, ovvero di hoverboard, segway, monopattini elettrici e monowheel. Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha infatti firmato, il 4 giugno, il decreto ministeriale che attua la norma della Legge di Bilancio 2019 e specifica nel dettaglio sia le caratteristiche dei mezzi che delle [...]

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

giugno 3, 2019

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

“Le imprese italiane valutano la sostenibilità sempre più al centro nei sistemi di governance e delle strategie di business, arrivando a raggiungere il Regno Unito, da sempre all’avanguardia in questo campo”. È quanto emerge dallo studio “C.d.A. e politiche di sostenibilità – Rapporto 2018”, presentato nei giorni scorsi a Milano e condotto attraverso questionari e analisi [...]

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

maggio 29, 2019

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

E’ tutto pronto all’Ecomuseo delle Rocche del Roero, in Piemonte, per inaugurare la 12° edizione dei “Notturni”, la rassegna estiva di passeggiate notturne nei boschi e nei borghi delle suggestive rocche roerine, con animazioni teatrali nella natura e approfondimenti a tema botanico e faunistico. Quest’anno le passeggiate in programma saranno ben 18, coordinate dall’Ecomuseo ma realizzate [...]

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

maggio 27, 2019

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

Ai piedi delle Dolomiti bellunesi, Unifarco – azienda di prodotti cosmetici, nutraceutici, dermatologici e di make-up – ha dato avvio al progetto di creazione delle ‘oasi della biodiversità’ con l’obiettivo di proteggere e valorizzare la varietà biologica locale. Oggi più che mai avvalersi di ciò che la natura regala risulta di fondamentale importanza non solo per la [...]

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

maggio 21, 2019

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

“Made in Nature” è il progetto finanziato dall’Unione Europea con 1,5 milioni di euro per promuovere, nei prossimi tre anni (dal 1 febbraio 2019 al 31 gennaio 2022), i valori e la cultura della frutta e verdura biologica in Italia, Francia e Germania. Come indicato nel claim (“Scopri i valori del biologico europeo”), lo scopo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende