Home » Aziende »Non-Profit »Pratiche » Pneumatici: le nuove filiere per cambiare, riciclare, acquistare:

Pneumatici: le nuove filiere per cambiare, riciclare, acquistare

giugno 4, 2015 Aziende, Non-Profit, Pratiche

Per chi se lo fosse dimenticato, il 15 maggio è scaduto il “mese di tolleranza” per la sostituzione obbligatoria degli pneumatici invernali, il cui termine di legge è fissato al 15 aprile di ogni anno.  Oltre a considerazioni ecologiche e di sicurezza stradale (la tenuta di strada e frenata delle gomme termiche è peggiore di quelle estive e l’usura del battistrada aumenta in maniera significativa), è bene sapere che si rischiano pesanti sanzioni. Il Codice della Strada prevede, in caso di circolazione durante il periodo estivo con pneumatici invernali (con codice di velocità inferiore a quello prescritto per le estive), una sanzione di 419 euro, a cui si aggiunge il ritiro della carta di circolazione e l’obbligo di un test di prova presso una delle sedi provinciali della Motorizzazione Civile, per verificare che il divieto non sia stato aggirato.

Conviene dunque evitare il rischio e procedere con la sostituzione, seguendo alcuni semplici passi. A partire dal corretto smaltimento degli pneumatici che non fossero più riutilizzabili. Nel caso ci si appoggi ad un gommista sarà lui a preoccuparsi dell’operazione, conferendo il rifiuto ad uno dei consorzi di raccolta, come Ecopneus o Ecotyre. Ma anche chi dovesse acquistare online può contare sugli effetti dell’art. 228 del Decreto Legislativo 152/2006, che obbliga produttori e importatori di pneumatici a farsi carico di un quantitativo di PFU pari (in peso) a quanto immesso nel mercato del ricambio l’anno solare precedente. Chi acquista su siti come Tirendo, può dunque beneficiare, oltre che di prezzi più concorrenziali, degli accordi che gli importatori e rivenditori hanno sottoscritto con i consorzi e con le officine e decidere dunque di ritirare l’ordine presso un gommista convenzionato sul territorio, oppure ricevere direttamente a casa il nuovo treno di gomme, conferendo i vecchi pneumatici in officine o altri punti di raccolta, che hanno l’obbligo del ritiro gratuito.

Un sistema “di filiera” che, negli ultimi anni si è dimostrato piuttosto efficiente, evitando brutte scene del passato, come il ripescaggio di pneumatici abbandonati nei fiumi o in mare. Un fenomeno che non ha ancora esaurito i suoi danni, tanto che l’Associazione Marevivo, proprio nei giorni scorsi, ha ancora recuperato più di 200 pneumatici usati sui fondali siciliani, insieme al consorzio Ecotyre, che si occuperà di avviarli alla fase di riciclo. Questa fase di recupero di materia, avviene attraverso un processo di granulazione che riduce i PFU in frammenti, fino alla trasformazione finale in “polverino di gomma”. I riutilizzi sono poi molteplici e spaziano dalla creazione di pavimentazioni speciali e superfici sportive fino al materiale per l’isolamento e l’arredo urbano. Espressioni della green economy che ogni anno, a novembre, trovano il loro racconto a Rimini, a Ecomondo, una delle più grandi fiere internazionali del recupero e riciclo di materia, alla quale partecipano anche i consorzi di filiera.

Redazione Greenews.info

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

marzo 15, 2019

Vendemmia 2099 in anticipo di 4 settimane. In Trentino uno studio indaga l’effetto dei cambiamenti climatici sulla viticoltura

Come sarà la viticoltura in Trentino nel 2099? A causa dei cambiamenti climatici tra 80 anni si vendemmierà con un anticipo fino alle 4 settimane. A calcolarlo è uno studio interdisciplinare condotto da Fondazione Edmund Mach e Centro C3A con l’Università di Trento e Fondazione Bruno Kessler. Lo studio indaga l’impatto dei cambiamenti climatici sulle fasi [...]

L’appello di Dell: la sostenibilità come criterio di base per gli acquisti IT delle pubbliche amministrazioni

marzo 8, 2019

L’appello di Dell: la sostenibilità come criterio di base per gli acquisti IT delle pubbliche amministrazioni

Dell Technologies, tra i maggiori produttori mondiali di soluzioni tecnologiche, ha lanciato nei giorni scorsi un appello ai Governi europei e all’intero settore IT per stimolare un maggiore impegno congiunto verso la sostenibilità, con particolare attenzione all’ambito del public procurement dei servizi IT. Si calcola infatti che, nell’Unione Europea, la spesa pubblica si aggiri intorno a [...]

La plastica invade anche il “Regno di Nettuno”. Un convegno a Ischia per lanciare l’allarme

marzo 7, 2019

La plastica invade anche il “Regno di Nettuno”. Un convegno a Ischia per lanciare l’allarme

“L’Italia produce ogni anno oltre 4.720 miliardi di bottiglie di acqua minerale in PET e ne rilascia oltre 132.000 tonnellate nelle acque costiere, che in termini di CO2 prodotta corrispondono a 472.000 tonnellate emesse per la loro produzione e 925.000 tonnellate emesse per il loro trasporto, per un totale di 1.397.000 tonnellate di CO2 emesse!”. [...]

NOI Techpark, il polo d’innovazione di Bolzano che nasce sul vecchio stabilimento metallurgico

marzo 1, 2019

NOI Techpark, il polo d’innovazione di Bolzano che nasce sul vecchio stabilimento metallurgico

Da area industriale a enorme quartiere dell’innovazione: NOI Techpark è il nuovo polo culturale e tecnologico di Bolzano nato per ospitare aziende, start up, centri di ricerca e università.  Nature Of Innovation: è questo il significato dell’acronimo NOI Techpark. Un’opera di rigenerazione urbana che già nel nome rivela la sua natura inclusiva, destinata a trasformare [...]

Il “sustainable thinking” della moda al Museo Salvatore Ferragamo

marzo 1, 2019

Il “sustainable thinking” della moda al Museo Salvatore Ferragamo

Il prossimo 12 aprile 2019 a Firenze, il Museo Salvatore Ferragamo inaugura “Sustainable Thinking“, un percorso narrativo che si snoda tra le pionieristiche intuizioni del fondatore Salvatore Ferragamo nella ricerca sui materiali naturali, di riciclo e innovativi, e le più recenti sperimentazioni in ambito “ecofashion”. Il progetto espositivo, ideato da Stefania Ricci, Direttore del Museo [...]

Ponte Morandi: rischio amianto nell’abbattimento. Esposto alla Procura di Genova

febbraio 21, 2019

Ponte Morandi: rischio amianto nell’abbattimento. Esposto alla Procura di Genova

Il Comitato ‘Liberi Cittadini di Certosa’ sostenuto dall’ONA (Osservatorio Nazionale Amianto) e assistito e difeso dal suo Presidente, Avv. Ezio Bonanni, ha presentato ieri mattina alla Procura della Repubblica di Genova un dettagliato esposto che fa riferimento al potenziale rischio amianto e presenza di polveri nocive in relazione al tragico crollo del ponte del 14 agosto 2018 che, oltre [...]

Zeolite cubana: un sistema naturale per proteggere i cereali immagazzinati

febbraio 20, 2019

Zeolite cubana: un sistema naturale per proteggere i cereali immagazzinati

Le infestazioni in magazzino sono uno dei problemi che più colpisce la filiera agroalimentare italiana. Dal campo alla tavola, il danno provocato durante lo stoccaggio rischia di compromettere intere produzioni. Per risolvere questa problematica l’azienda di San Marino Bioagrotech srl, specializzata nella produzione e commercializzazione di fertilizzanti e trattamenti organici per l’agricoltura biologica, ha introdotto sul [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende