Home » Pratiche »Pubblica Amministrazione »Smart City » Smart City Exhibition 2013: città in cammino verso la resilienza climatica:

Smart City Exhibition 2013: città in cammino verso la resilienza climatica

A che punto siamo con lo sviluppo delle Smart City? A tracciare il quadro della situazione ci pensa Smart City Exhibition 2013, la manifestazione, promossa e organizzata da BolognaFiere e FORUM PA, dedicata interamente alle città intelligenti. Un’occasione importante per la condivisione, la formazione e il networking tra i migliori progetti “smart” grazie all’ampia prospettiva internazionale, che porta a Bologna, dal 16 al 18 ottobre, oltre 90 città italiane e straniere. «La contemporaneità di Smart City Exhibition con SAIE, il 49esimo Salone dell’Innovazione Edilizia – fanno sapere gli organizzatori – rafforza quest’anno la tre giorni bolognese, che si conferma come l’evento italiano di riferimento per l’elaborazione e la verifica dei percorsi verso nuovi modelli di città che sappiano mettere al centro i cittadini e i soggetti produttivi dei territori urbani».

Smart City Exhibition ripropone molte esperienze di successo nel solco della scorsa edizione: da “iCity Rate“, il Rapporto annuale con il rating sulle città intelligenti italiane, che è stato presentato il 16 ottobre, ai format innovativi “Meet the City” per il confronto tra le best practices europee. Non mancano comunque le novità in questa seconda edizione: in primis la presenza delle oltre cinquanta città aderenti all’Osservatorio Nazionale Smart City dell’ANCI che presentano il Vademecum realizzato per supportare le città nella stesura di un piano operativo per la Smart City. Nel corso della tre giorni si terrà, inoltre, la presentazione dei testi di ricerca scelti attraverso una call pubblica realizzata nei mesi scorsi in partnership con le più importanti università italiane.

Un aspetto importante delle Smart City del futuro, che trova spazio nella manifestazione, è la “resilienza climatica”, vale a dire la capacità di adattamento delle città ai cambiamenti del clima e, di conseguenza, la realizzazione di piani operativi in quest’ottica. A sollecitare l’azione su questo argomento è anche l’Unione Europea, che attraverso la nuova “Strategia europea di adattamento ai cambiamenti climatici, chiede alle amministrazioni territoriali di implementare misure volte alla gestione degli impatti dei cambiamenti climatici. Inoltre, secondo la nuova programmazione comunitaria 2014 – 2020, la necessità di investire in reti ed infrastrutture intelligenti dovrà affiancarsi ad una maggiore resilienza dei rischi finanziari e climatici.

In questa direzione va BLUE AP (Bologna Local Urban Environment Adaptation Plan for a Resilient City), un progetto unico nel suo genere in Italia che si concluderà a settembre 2015. BLUE AP nasce con l’obiettivo di dotare la città di Bologna di un “Piano di adattamento al cambiamento climatico” che preveda anche la sperimentazione di alcune misure concrete da attuare a livello locale, per rendere la città meno vulnerabile e in grado di agire in caso di alluvioni, siccità e altre conseguenze del mutamento del clima.

Il Comune di Bologna coordina il progetto, che coinvolge altri tre partner: Kyoto Club, Ambiente Italia e ARPA Emilia Romagna. Il lavoro di pianificazione e sperimentazione svolto con BLUE AP nella città di Bologna, permetterà la realizzazione di linee guida per la definizione di analoghi “piani di adattamento”, che potranno essere adottati da tutte le città italiane di medie dimensioni. Bologna sarà quindi la città-pilota che, per prima in Italia, potrebbe dotarsi degli strumenti per affrontare la sfida del cambiamento climatico.

Il progetto prevede inoltre l’elaborazione di uno schema economico, che costituirà uno strumento utile per valutare le modalità di finanziamento delle azioni identificate e per permetterne la concreta realizzazione del progetto. Ma in che modo si finanzia un “piano cittadino per l’adattamento al cambiamento climatico”? Per la realizzazione del progetto i promotori puntano a ricorrere a partenariati pubblici-privati, a fondi internazionali e a finanziamenti della Banca Europea per gli Investimenti, destinati alle città che manifestano l’esigenza di creare infrastrutture ambientali. A questo proposito, nell’ambito di Smart City Exhibition 2013, si svolgerà giovedì 17 ottobre (ore 14.00 – 17.45) la conferenza “Open Day Smart & Resilient Communities”, organizzata dal Coordinamento Agenda 21 Nazionale e dai partner del progetto BLUE AP. «L’appuntamento – fanno sapere gli organizzatori – vuole essere un primo momento di confronto con le assicurazioni, le banche e le imprese private su come si possano rigenerare territori e costruire comunità che siano in grado di rispondere alle future opportunità e criticità derivanti dai mutamenti climatici. Assicurare uno sviluppo sostenibile e sicuro dev’essere oggi una priorità delle amministrazioni pubbliche e del mondo dell’impresa».

Giuseppe Iasparra

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

dicembre 5, 2016

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

Il tempo è scaduto, le isole rischiano di sparire a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Le istituzioni a livello internazionale dovrebbero prenderne atto e agire velocemente per contrastare il fenomeno e supportare l’innovazione tecnologica nelle isole. È l’appello che arriva dalle istituzioni e popolazioni delle isole che oggi sono in prima linea ad affrontare, [...]

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

dicembre 5, 2016

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

Immaginate una nazione di medie dimensioni, come l’Ungheria, il Portogallo o la Repubblica Ceca. Ora immaginate l’intera area di quella nazione ricoperta da cemento e asfalto: è grossomodo la superficie di suoli agricoli che negli ultimi 50 anni è stata “consumata” da insediamenti e infrastrutture nei 28 paesi dell’Unione Europea. Il suolo continua ad essere [...]

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

novembre 25, 2016

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

Una nuova ricerca pubblicata ieri da Greenpeace Germania, alla vigilia del “Black Friday”, la giornata che negli Stati Uniti segna l’inizio dello shopping natalizio e che sta diventando popolare anche in Italia – con sconti selvaggi e istigazione all’acquisto compulsivo – evidenzia le gravi conseguenze sull’ambiente dell’eccessivo consumo, in particolare di capi d’abbigliamento. “Difficile resistere [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende