Home » Aziende »Idee »Pratiche » Turismo sostenibile: storia di un fenomeno da 10 miliardi:

Turismo sostenibile: storia di un fenomeno da 10 miliardi

agosto 24, 2011 Aziende, Idee, Pratiche

Il turismo ambientale, anche detto turismo ecosostenibile, rappresenta una delle nuove tendenze italiane. Finalmente anche il popolo del Bel Paese sta scoprendo questa modalità più rispettosa di trascorrere le proprie vacanze ed insegue il trend già in atto, da alcuni anni, negli altri paesi europei, in particolare Germania e Austria, particolarmente sensibili alle problematiche ambientali.

La Coldiretti stima che questa tendenza “green” sia in crescita, nel 2011, del 3%, per un totale di turisti ecosostenibili pari a quasi il 12% dei vacanzieri, con un valore di 10 miliardi di euro annui.

La definizione di ecoturismo, coniata nel 2002 durante il Summit Mondiale dell’Ecoturismo tenutosi nel Quebec, in Canada, vede il superamento dell’originario concetto di viaggio dedicato alle aree naturali incontaminate al fine di studiarne fauna, flora e manifestazioni culturali, per allargarne il significato anche al riguardo della zona di destinazione ed al suo sviluppo economico rispettoso dell’ambiente.

In quest’ottica l’ecoturismo si pone come obiettivo lo sviluppo economico locale sostenibile, una gestione razionale delle risorse per minimizzare l’impatto ambientale e una valorizzazione biocentrica e non antropocentrica delle risorse naturali; per richiamare la definizione dell’Associazione Ecoturismo Italia esso è “un modo di viaggiare responsabile in aree naturali, conservando l’ambiente in cui la comunità locale ospitante è direttamente coinvolta nel suo sviluppo e nella sua gestione ed in cui la maggior parte dei suoi benefici restano ad essa”.

Questo impegno ambientalista e sociale viene riconosciuto a livello comunitario dai premi Eden - European Destination of Exellence, indetti dall’Unione Europea nel 2006, finalizzati a premiare le località turistiche che più si impegnano e si contraddistinguono nei termini di sostenibilità ambientale, sociale ed economica.

A livello istituzionale, anche in Italia si registra un crescente impegno a promuovere questa tipologia di vacanza attraverso iniziative come la Parchi card, una tessera gratuita distribuita dalle Regioni per agevolare servizi per i turisti che rivolgono la loro attenzione alle aree protette. Oppure la Guida ai Servizi, un progetto istituito nel 2006 dal Ministero della Solidarietà Sociale (oggi del Welfare) al fine di fornire informazioni sulle aree protette e sulle facilitazioni per i possessori della card.

Questa forma di turismo richiede infatti, sempre, una buona progettazione a monte: sia che si decida di rivolgersi ad un’agenzia specializzata, sia che si opti per il fai da te, il momento preliminare è dato dalla componente programmatica. Si può scegliere di affidarsi ad un’agenzia affiliata all’Associazione Italiana per il Turismo Responsabile oppure scegliere strutture che hanno conseguito l’Ecolabel, la certificazione dedicata alle strutture che sono in grado di soddisfare principi di ecosostenibilità. O ancora seguire le segnalazioni di Legambiente Turismo. Tutti questi criteri riguardano il contenimento delle varie tipologie di inquinamento, un corretto comportamento riguardo alla differenziazione dei rifiuti, una riduzione degli sprechi energetici, la proposta di alimenti sani di produzione biologica o locale e la salvaguardia della biodiversità delle aree limitrofe. Chi predilige la ricezione in una struttura alberghiera può scegliere la formula dell’albergo diffuso ovvero un vero e proprio hotel che distribuisca la sua struttura in componenti distinte già esistenti, in modo da limitare al massimo l’impatto ambientale recuperando l’esistente. Ma rientrano nella definizione di strutture ecosostenibili anche le fattorie didattiche e le oasi del WWf.

Un’interessante iniziativa vede la regione Sicilia in primo piano: alcune decine di volontari denominati rangers, a Bronte offrono il loro lavoro part time per garantire la sicurezza e la tutela dell’ambiente tramite la divulgazione dei concetti di salvaguardia ambientale e protezione degli animali, così da attuare una diffusa sensibilizzazione delle Istituzioni e dei cittadini. I rangers organizzano escursioni nel Parco dell’Etna con guide autorizzate e promuovono il lavoro in Sicilia tramite l’inserimento dei giovani in occupazioni riferite alla creazione di mercatini a chilometri zero di prodotti provenienti da coltivatori ed allevatori locali.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Bolzano, Pesaro e Ferrara tra le 20 città europee dove si va più in bici

aprile 30, 2015

Bolzano, Pesaro e Ferrara tra le 20 città europee dove si va più in bici

Gli italiani, diversamente da quanto spesso si pensa, sono prontissimi a pedalare non appena si creano le condizioni per farlo. Nonostante la sensazione diffusa che l’Italia che si sposta in bici arranchi in coda al gruppo delle nazioni settentrionali della UE, 20 comuni capoluogo vantano performance di ciclabilità di livello europeo: a Pesaro, Bolzano, Ferrara e Treviso almeno un quarto della popolazione [...]

Vandana Shiva annuncia il manifesto Terra Viva: “Non lasciamo Expo alle multinazionali”

aprile 30, 2015

Vandana Shiva annuncia il manifesto Terra Viva: “Non lasciamo Expo alle multinazionali”

“Le multinazionali che hanno distrutto i nostri terreni e  prodotto cibo spazzatura saranno tutte ad Expo. Mc Donald, Coca Cola, Monsanto, Syngenta, Nestlè, Eni, Dupont, Pioneer: bastano queste a rappresentarle tutte. Ma le multinazionali non ‘nutrono il Pianeta’, come proclama lo slogan di EXPO 2015. Lo affamano. Cosa si può fare per impedire che EXPO [...]

Bio4Expo: nasce l’e-commerce di prodotti in plastica compostabile per gli espositori di Milano 2015

aprile 29, 2015

Bio4Expo: nasce l’e-commerce di prodotti in plastica compostabile per gli espositori di Milano 2015

Bio4Expo.com è un’iniziativa destinata a quegli espositori e organizzatori di eventi che per i servizi di ristorazione previsti nel corso dei 6 mesi di EXPO2015 decideranno di usare stoviglie e altri prodotti simili realizzati in bioplastica italiana, contribuendo così a ridurre l’impatto ambientale della manifestazione. Registrandosi al sito Bio4Expo.com, ogni espositore di EXPO2015 potrà effettuare [...]

33 miliardi di danni economici nel mondo per i disastri naturali nel 2014

aprile 28, 2015

33 miliardi di danni economici nel mondo per i disastri naturali nel 2014

Criminalità e disastri naturali: ecco le principali cause di danni per il business rilevate dal Global Supply Chain Intelligence Report di BSI  Supply Chain Solutions per il 2014. La relazione si basa sui dati provenienti da BSI’s Supply Chain Risk Exposure Evaluation Network (SCREEN), che fornisce una valutazione continua attraverso 20 fattori di rischio in [...]

CNR: i fertilizzanti industriali causa delle “alghe azzurre”

aprile 28, 2015

CNR: i fertilizzanti industriali causa delle “alghe azzurre”

Le fioriture che si osservano nei laghi sono in molti casi imputabili a cianobatteri fotosintetici, conosciuti anche come alghe azzurre, i quali, proliferando rapidamente, formano sulla superficie dell’acqua ammassi colorati e maleodoranti, nei quali possono svilupparsi tossine potenzialmente dannose per gli animali e per l’uomo. A chiarire questo fenomeno è uno studio condotto in Nord [...]

Efficienza energetica: secondo MCE in Italia potrebbe far crescere il PIL dal 2% al 4%

aprile 27, 2015

Efficienza energetica: secondo MCE in Italia potrebbe far crescere il PIL dal 2% al 4%

Si è tenuto nei giorni scorsi a Roma, all’Università La Sapienza, il Comfort Technology Roadshow, l’evento targato MCE e rivolto ai professionisti del settore per informare e formare sui temi dell’efficienza energetica. Diffusione del solare termico e fotovoltaico, sistemi di cogenerazione, di pompe di calore, edilizia efficiente, zero energy buildings, smart grid, reti di monitoraggio ambientale [...]

GPEcoRun: di corsa tra i comuni più verdi d’Italia

aprile 27, 2015

GPEcoRun: di corsa tra i comuni più verdi d’Italia

Riprendono nel 2015 le GpEcoRun, marce non competitive che associano il benessere fisico di una sana corsa alla scoperta dei territori green d’Italia. Le prossime tappe sono: Corbetta (Milano 31 maggio); Plis delle Valli d’Argon (Bergamo 5 luglio), dove si corre per il Plis; San Nazzaro Sesia (Novara, 27 settembre), lungo il Sesia e Monza [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende

VIDEO DEL GIORNO