Home » Normative »Prodotti »Prodotti » 1° settembre: la vecchia lampadina a incandescenza va in pensione:

1° settembre: la vecchia lampadina a incandescenza va in pensione

agosto 31, 2012 Normative, Prodotti, Prodotti

E’ la fine di un’epoca dell’illuminazione domestica. Il ritiro progressivo dal mercato delle vecchie lampadine a incandescenza, iniziato a settembre 2009 raggiungerà domani (1 settembre 2012) il suo apice, con l’entrata in vigore del divieto UE alla fabbricazione, distribuzione e vendita di dispositivi di illuminazione a bassa efficienza energetica. Il monito europeo punta infatti a ottenere, entro il 2020, un consistente risparmio energetico, che eviterà, ogni anno, l’equivalente dei consumi elettrici di 11 milioni di famiglie.

L’introduzione di prodotti più ecologici, come le lampadine fluorescenti compatte, permetterà ai consumatori non solo di contribuire alla riduzione delle emissioni di Co2 ma anche di risparmiare soldi, in quanto il consumo di elettricità dei nuovi impianti sarà solo un quarto o un quinto rispetto alle vecchie lampadine a incandescenza e la durata andrà dalle 6 alle 10 volte in più. Nonostante il costo iniziale più elevato, i nuovi dispositivi permetteranno dunque di risparmiare, mediamente, circa 60 euro all’anno in bolletta, con migliori prestazioni, come appunto la durata di funzionamento delle lampadine, che per le fluorescenti compatte e quelle a Led arriva fino a 15 mila ore.

I Led (diodi a emissione luminosa), in particolare, offrono grandi vantaggi rispetto al vecchio tipo di illuminazione. Efficienti come le lampadine fluorescenti compatte non contengono però mercurio, hanno la caratteristica di resistere molto più a lungo (anche 25 anni), e di fornire fino all’85% di risparmio energetico rispetto alle lampade convenzionali di pari potenza.

Addio quindi alle tradizionali lampadine ad incandescenza, che per 130 anni hanno illuminato le nostre case, trasformando però in luce soltanto il 5-10% dell’energia consumata e producendo  solo calore, per il resto.

La nuova normativa europea stabilisce di conseguenza anche nuovi requisiti in materia di imballaggio ed etichettatura; saranno infatti indicati su questi ultimi la vita utile del prodotto, basata sulla media di una commutazione per ogni ora di funzionamento (accensione e spegnimento). Trattandosi di prodotti contenenti un sistema elettronico complesso, i rifiuti non dovranno essere gettati nella spazzatura, come indicato anche sull’apposito logo con la croce sul bidone disegnato sull’imballaggio. Il modo giusto di smaltirli sarà invece quello di  riconsegnarli al negoziante o  tramite i centri ecologici di raccolta degli apparecchi elettronici usati (Raee), solitamente presenti nei Comuni italiani.

Benedetta Musso

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ad Affi l’impianto eolico diventa un investimento per i cittadini

giugno 19, 2018

Ad Affi l’impianto eolico diventa un investimento per i cittadini

Le imprese e le famiglie residenti ad Affi, in provincia di Verona, potranno partecipare al finanziamento dell’impianto eolico, della potenza complessiva di 4 MW, realizzato dalla multiutility locale AGSM nel 2017. L’operazione replica uno schema già adottato con successo per il vicino impianto eolico di Rivoli Veronese realizzato dalla stessa società nel 2013, e prevede un’emissione di obbligazioni (“Affi [...]

“Mutui verdi”: tassi d’interesse più bassi per i “green building”

giugno 15, 2018

“Mutui verdi”: tassi d’interesse più bassi per i “green building”

La rete europea del World Green Building Council (WorldGBC) e le principali banche europee hanno lanciato ieri un nuovo schema pilota di mutui per l’efficienza energetica. Un segnale importante da parte degli investitori, che dimostra come “l’edilizia sostenibile” stia diventando un mercato chiave per la crescita dell’Europa. Lo schema pilota è finalizzato alla sperimentazione di [...]

“Microinquinanti emergenti”: il lato oscuro delle sostanze chimiche quotidiane

giugno 14, 2018

“Microinquinanti emergenti”: il lato oscuro delle sostanze chimiche quotidiane

Si sono conclusi con una tavola rotonda al Politecnico di Milano i due giorni di convegno promossi da Lombardy Energy Cleantech Cluster (LE2C) sul tema “Microinquinanti emergenti”, che ha visto un’ampia partecipazione di rappresentanti delle imprese, degli enti pubblici e dell’università, attirati da un tema di grande importanza, ma ancora poco noto al pubblico e poco trattato [...]

Il roadshow sulle rinnovabili di Elettricità Futura parte da Pescara

giugno 14, 2018

Il roadshow sulle rinnovabili di Elettricità Futura parte da Pescara

E’ partita da Pescara la prima tappa del roadshow “Le opportunità di sviluppo delle fonti rinnovabili nel settore elettrico – Incontri con il territorio” organizzato da Elettricità Futura. Un’occasione di confronto tra istituzioni e aziende del settore elettrico con un particolare focus sullo sviluppo delle rinnovabili e le opportunità di finanziamento. Questa prima tappa, organizzata in [...]

“The Milk System”: Legambiente premia il documentario sulle storture della produzione del latte

giugno 6, 2018

“The Milk System”: Legambiente premia il documentario sulle storture della produzione del latte

Si è conclusa ieri, nella Giornata Mondiale dell’Ambiente, la XXI edizione di Cinemambiente, il Festival internazionale di cinema e cultura ambientale organizzato a Torino dall’omonima associazione, in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema. Legambiente, che con i propri educatori ambientali supporta Cinemambiente Junior, la sezione del Festival dedicata ai ragazzi, e che ogni anno assegna un riconoscimento [...]

PMI e cambiamenti climatici: a Torino un progetto di adattamento

giugno 5, 2018

PMI e cambiamenti climatici: a Torino un progetto di adattamento

Le città del mondo si attrezzano per affrontare i mutamenti climatici e Torino, tra le italiane, è una delle più attive nel percorso finalizzato alla predisposizione di un piano di adattamento. In particolare attraverso il progetto europeo Life DERRIS, nato tre anni fa per favorire la creazione di una partnership pubblico-privato nella definizione di una strategia [...]

Elettricità Futura e ANIE Rinnovabili: “bene la piattaforma GSE per monitorare la produzione fotovoltaica”

giugno 4, 2018

Elettricità Futura e ANIE Rinnovabili: “bene la piattaforma GSE per monitorare la produzione fotovoltaica”

La nuova Piattaforma per il monitoraggio degli impianti fotovoltaici di grande taglia rappresenta un primo passo del GSE per favorire il raggiungimento dell’obiettivo di 72 TWh di produzione fotovoltaica al 2030. Per proiettare il Paese verso la decarbonizzazione e garantire uno sviluppo che sia davvero sostenibile, sarà infatti importante non solo realizzare nuovi impianti FER, [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende