Home » Eventi »Prodotti »Prodotti » Carlsberg, il nuovo fusto ultraleggero in PET:

Carlsberg, il nuovo fusto ultraleggero in PET

settembre 29, 2011 Eventi, Prodotti, Prodotti

Carlsberg Italia ha presentato ieri a Milano, una tecnologia innovativa destinata a rivoluzionare la distribuzione della birra nel canale HO.RE.CA: si chiama Modular 20 e permette di spillare la birra senza la tradizionale bombola di anidride carbonica. Il gusto non ci perde (anzi) e la schiuma rimane compatta. Inoltre, la birra non è più contenuta nei tradizionali fusti di acciaio, ma in quelli in PET - ideati e realizzati da Carlsberg – totalmente riciclabili, meno ingombranti e molto più leggeri per il trasporto. La birra mantiene il livello naturale di anidride carbonica e risulta più digeribille (può essere bevuta, in pratica, anche da chi soffre di gonfiori di stomaco), è più facile da spillare e, una volta aperta, mantiene una qualità eccellente per 31 giorni (in acciaio, la birra ha una vita di 4 giorni), eliminando gli sprechi.

Per presentare questa ‘nuova era del beverage’ si è svolta una tavola rotonda alla Carlsberg Drink Different Area di Viale Montenero, il primo temporary shop in Italia del marchio danese (affrettatevi, chiuderà il 30 settembre!). Un luogo di ritrovo e di degustazione che, in pochi giorni, ha accolto oltre 15 mila consumatori. All’incontro, moderato dal giornalista Alessandro Cecchi Paone, sono intervenuti l’amministratore delegato di Carlsberg Italia, Alberto Frausin, Fabio Iraldo, direttore di Ricerca presso l’Istituto di Economia e politica dell’Energia e dell’Ambiente (Iefe) dell’Università Bocconi, Cosimo Finzi, ricercatore presso AstraRicerche, e Luca Giaccone, curatore della Guida alle birre d’Italia di Slow Food. Un dialogo a più voci, per testimoniare come progresso e sostenibilità ambientale, anche in questo campo, possano essere due facce della stessa medaglia. Lo ha ribadito apertamente Cecchi Paone: “Non vogliamo difendere l’ambiente impoverendo la qualità della nostra vita”. In quest’ottica infatti, a guadagnarci è, innanzitutto, la qualità del prodotto: per i consumatori dei locali che utilizzano Modular 20 (già oltre 250 in tutta Italia), la birra spillata dai nuovi fusti è di qualità eccellente e con un gusto più fresco.

Secondo gli studi effettuati dalla Bocconi, i fusti in PET, rispetto a quelli in acciaio, riducono l’utilizzo di energia del 21%, l’effetto serra del 28% e, addirittura, i rifiuti pericolosi generati sono il 47% in meno di quelli creati con l’acciaio; inoltre, se il quantitativo totale di birra Carlsberg distribuito nel 2010 fosse veicolato nei nuovi fusti, l’energia risparmiata sarebbe equivalente a quella necessaria per illuminare uno stadio per 2.696 partite di calcio. Vantaggi significativi, ai quali vanno aggiunti quelli del fusto stesso in PET (ognuno di essi pesa poco più  di 2 etti e

Un fusto in PET di Carlsberg

contiene 20 litri di birra): rispetto a quelli in acciaio, sono riciclabili, velocizzano il servizio, migliorano la logistica e la movimentazione dei carichi.

Grazie a questa innovazione, Carlsberg Italia è la prima azienda birraria, a livello mondiale, ad aver conseguito la Dichiarazione Ambientale di Prodotto, ponendo la filiale italiana al primo posto nella classifica dell’innovazione sostenibile di settore.

Agnese Pellegrini

 

 

 

 

 

 

 

 


Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Science and the Future” 2, torna al Politecnico di Torino il dibattito su cambiamenti climatici e sostenibilità

novembre 12, 2018

“Science and the Future” 2, torna al Politecnico di Torino il dibattito su cambiamenti climatici e sostenibilità

Sono trascorsi cinque anni dal convegno Internazionale “Science and the future. Impossible, likely, desirable. Economic growth and physical constraints”, che si tenne al Politecnico di Torino nell’ottobre del 2013. Quanto in questi cinque anni ci siamo avvicinati ai “futuri desiderabili” delineati allora? Oppure, al contrario, continuiamo a dirigerci a grandi passi verso quei “futuri impossibili” legati [...]

Il futuro del fotovoltaico al 2030, tra nuovi obiettivi e fine vita degli impianti

novembre 9, 2018

Il futuro del fotovoltaico al 2030, tra nuovi obiettivi e fine vita degli impianti

Nel mese di settembre 2018, con 2,35 miliardi di chilowattora prodotti (+14,4% rispetto a un anno fa), il fotovoltaico ha coperto l’8% della produzione elettrica nazionale con una potenza complessiva di circa 20 GW. Il parco italiano conta oggi 815.000 impianti, i quali ogni anno possono produrre circa 25 miliardi di chilowattora. Tuttavia, con la [...]

A Ecomondo 2018 gli Stati Generali della Green Economy parlano di “nuova occupazione”

novembre 6, 2018

A Ecomondo 2018 gli Stati Generali della Green Economy parlano di “nuova occupazione”

Torna a Ecomondo, dal 6 al 9 novembre 2018 alla Fiera di Rimini, l’appuntamento con gli Stati Generali della Green Economy, un incontro promosso dal Consiglio Nazionale della Green Economy in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e con il supporto tecnico della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile. Giunti alla settima edizione gli Stati Generali saranno [...]

“I quattro elementi”, uno spettacolo teatrale sul difficile rapporto tra uomo e natura

ottobre 18, 2018

“I quattro elementi”, uno spettacolo teatrale sul difficile rapporto tra uomo e natura

L’associazione Music Theatre International presenta il 26 ottobre 2018, in prima nazionale al Teatro Centrale Preneste di Roma, lo spettacolo “I 4 elementi“, idea artistica di Stefania Toscano, che ne cura la parte coreografica, con drammaturgia e regia di Paola Sarcina, progetto video di Federico Spirito. La teoria dei “4 elementi” della natura costituisce il “pretesto creativo” a cui s’ispira la [...]

ISDE: “A Medicina non si insegna la correlazione ambiente-salute”. Un convegno a Roma

ottobre 17, 2018

ISDE: “A Medicina non si insegna la correlazione ambiente-salute”. Un convegno a Roma

Si terrà a Roma, il 19 e il 20 ottobre prossimi, un convegno organizzato dall’Ordine dei Medici di Roma e da ISDE, l’Associazione Medici per l’Ambiente, sul delicato tema ambiente e salute. I “determinanti di salute” e, in particolare, il binomio ambiente-salute sono, infatti, secondo ISDE, scarsamente considerati nei programmi di studio delle facoltà universitarie di [...]

UNCEM e Confindustria portano a Roma la visione della montagna come “luogo di sviluppo sostenibile”

ottobre 16, 2018

UNCEM e Confindustria portano a Roma la visione della montagna come “luogo di sviluppo sostenibile”

Insieme per lo sviluppo delle “Terre Alte”. Oggi, agli Stati generali della Montagna, convocati a Roma dal Ministro delle Autonomie e degli Affari Regionali Erika Stefani, UNCEM e Confindustria Belluno Dolomiti (coordinatrice della rete nazionale di “Confindustria per la Montagna”), presenteranno un documento che evidenzia la necessità di attivare sui territori sinergie tra pubblico e privato per identificare strategie e politiche coerenti a [...]

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

ottobre 15, 2018

Restructura 2018: focus su bioedilizia e recupero dei borghi alpini

A Torino dal 15 al 18 novembre 2018 il quartiere espositivo del Lingotto Fiere propone la trentunesima edizione di Restructura, il salone nazionale dedicato a riqualificazione, recupero e ristrutturazione in ambito edilizio allestito all’interno dei 20.000 mq del padiglione Oval. Restructura è la manifestazione fieristica B2B e B2C del Nord Ovest che riunisce annualmente i principali interpreti della filiera [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende