Home » Eventi »Prodotti »Prodotti » Cosmoprof 2012, per una bellezza sostenibile:

Cosmoprof 2012, per una bellezza sostenibile

marzo 12, 2012 Eventi, Prodotti, Prodotti

Camomilla romana, olio di girasole ed extravergine di oliva, burro di karité, amido di riso, proteine del grano: nella “cucina” del Cosmoprof, salone della cosmesi di Bologna (dal 9 al 12 marzo), un numero di ricette sempre superiore è al naturale, di origine vegetale e, spesso, da agricoltura biologica.

Anche un rossetto, steso sulle labbra, è qualcosa che viene mangiato. Per questo abbiamo pensato alla nostra linea di make up Baciami Bio, con tutti ingredienti da agricoltura biologica certificata CCPB” così Giuseppe Montalto, di Montalto Natura. La piccola azienda di Busto Arsizio, fondata nel 1957 da appassionati di montagna ed erboristica, è tra i pioneri della più rigorosa cosmetica naturale e slow: “Per i nostri olii ci basiamo su principi alchemici – spiega Montalto – lasciando alla pianta tempi di trasformazione molto lunghi: 40 giorni al sole, poi altrettanti al buio, prima delle varie fasi di miscelazione e filtrazione”. Oltre a procedimenti di questo tipo, rispettosi dei tempi della natura, é l’attento uso degli ingredienti che fa la qualità del prodotto: “L’acqua è fondamentale, non a caso è il primo ingrediente sull’etichetta” sottolinea Montalto. “Come per l’omeopatia e i Fiori di Bach, l’acqua con la sua “memoria” genera frequenze vibrazionali capaci di trasmettere benessere“. In questa produzione, tutta improntata al rispetto dell’autenticità delle risorse, è coerente anche la scelta dei fornitori di materie prime: “Ci riforniamo di calendula, elicriso, lavanda da cooperative sociali antroposofiche che praticano l‘agricoltura biodinamica. Crediamo che l’energia del prodotto risenta di questa natura sociale: perchè un principio attivo sia efficace e dia qualcosa di buono alla pelle, come negli olii essenziali, deve essere fatto con amore”. Ma sbaglierebbe chi, con sufficienza, volesse liquidare questo approccio “ispirato” come anacronistico o genericamente new age. “All’inizio eravamo considerati quasi degli stregoni” ricorda il titolare. Eppure oggi il mercato da ragione a queste imprese che, forti della qualità dei loro prodotti e del boom biologico, dall’Italia esportano cosmetici e shampoo in tutto il mondo, dall’Europa a Giappone, Cina e Stati Uniti inclusi.

Sempre tra i padiglioni dedicati ai prodotti bio, incontriamo Laboratori AmoreBio, che presenta una linea di dermocosmetici naturali, biologici e certificati, specifici per la cura del bambino. La totale assenza di parabeni, siliconi e coloranti rende questi shampoo, detergenti e saponi adatti alla pelle più delicata dei neonati. La loro formula, tutta Made in Italy, è stata studiata per prevenire il rischio di reazioni allergiche e prevede l’impiego d’ingredienti di origine naturale, derivanti da agricoltura biologica certificata Ecocert, coltivati senza l’uso di pesticidi o fertilizzanti chimici. E anche il packaging di AmoreBio si caratterizza per cartoncini certificati FSC e plastiche riciclabili. Un intero processo produttivo dunque, dalla formulazione fino al confezionamento, rispettoso dell’ambiente:  “Tutti i prodotti e tutte le aziende coinvolte nell’iter produttivo – sottolinenano da AmoreBio – vengono sottoposti a rigidi e severi controlli qualitativi con la supervisione dell’ente certificatore”. Oltre alla linea di cosmesi biologica naturale, l’azienda ha inoltre annunciato, a Cosmoprof, una Linea Tessile per mamme e bebè, con prodotti di cotone biologico certificato e tinti solo con colori e sostanze naturali ricavate dalla frutta.

Nell’ambito delle manifestazioni collaterali, Cosmoprof 2012 ha anche ospitato i saloni e centri benessere Davines e Comfort Zone, dove è stata proposta la Seconda Giornata della Bellezza Sostenibile, con servizi e trattamenti gratuiti e all’insegna del naturale e del biologico. Dopo la prima edizione, che aveva coinvolto oltre 250 saloni in Italia e tutelato 11 ettari di aree boschive in crescita nei Parchi della Valle del Ticino, anche quest’anno il ricavato delle offerte sarà destinato a progetti di tutela boschiva e riqualificazione ambientale, in collaborazione con LifeGate. In questo modo l’evento sarà reso “a impatto zero”: le emissioni di CO2 prodotte, nonché due linee di prodotti Davines e Comfort Zone, verranno infatti calcolate, ridotte e compensate tramite la creazione e la tutela di foreste in crescita in alcune aree del mondo. Mentre Davines ha reso noto che, grazie al ricavato della Giornata della Bellezza Sostenibile del 2011, sono stati concordati diversi interventi nei contesti urbani di Milano e Roma, che prevedono la piantumazione di nuovi alberi nell’area meneghina del Naviglio Grande e la riqualificazione del Parco della Madonnetta nella capitale. Bello e possibile, dunque. Una sola nota: prevenire, con una progettazione fieristica più attenta (sin dall’inizio) alla riduzione dell’impatto ambientale è sempre meglio che curare. Così come la buona cosmesi, in alcuni casi, può evitare di dover intervenire in seguito con la chirurgia. A buon intenditore poche parole…

Cristina Gentile

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

febbraio 20, 2018

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

Il 13 febbraio la Città di Torino ha lanciato “Muoversi a Torino”, il nuovo servizio di infomobilità in linea con le principali città europee: un portale web istituzionale, interamente orientato a fornire indicazioni utili e informazioni sempre aggiornate per muoversi agevolmente in città e nell’area metropolitana. Il nuovo sito – realizzato e gestito dalla partecipata 5T - si [...]

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

febbraio 19, 2018

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

Quanto tempo si impiega a bere un cocktail con una cannuccia in plastica? Mediamente 20 minuti. Quanto tempo è necessario invece per smaltirla? 500 anni. In tutto il mondo si utilizzano quotidianamente più di un miliardo di cannucce, solo negli Stati Uniti ogni giorno se ne consumano 500 milioni, secondo i dati della Plastic Pollution [...]

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

febbraio 16, 2018

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

Commentando lo studio scientifico sul mais OGM reso noto ieri dalle Università di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna, l’associazione ambientalista Greenpeace sottolinea come le colture OGM, considerate “una panacea per la produzione di cibo”, costituiscano in realtà un freno per l’innovazione ecologica in agricoltura. Sottopongono l’agricoltura al controllo e ai brevetti di poche aziende agrochimiche e [...]

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

febbraio 15, 2018

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

Margot Robbie, attrice e produttrice australiana, di recente candidata al Premio Oscar 2018 come “Miglior attrice protagonista” per la sua interpretazione di Tonya Harding nel film “I, Tonya” (2017) è stata protagonista, in qualità di ambasciatrice dei veicoli elettrici Nissan, della sua prima diretta streaming su Facebook. Una diretta molto speciale perché alimentata per la prima [...]

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

febbraio 9, 2018

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

ll clima continua a cambiare e i ghiacciai proseguono nel loro inesorabile arretramento. Per aumentare la consapevolezza pubblica su questo devastante fenomeno il fotografo ambientalista Fabiano Ventura ha avviato, a partire dal 2009, un progetto internazionale fotografico-scientifico decennale, articolato su sei spedizioni, che documenta gli effetti dei cambiamenti climatici sulle più importanti catene montuose della Terra [...]

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

febbraio 5, 2018

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

Una certificazione per la guida ecologica. È quanto annunciato sabato 3 febbraio dal Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, per ridurre le emissioni di inquinanti nell’aria attraverso un nuovo approccio alla guida delle auto. Lo smog è infatti una vera e propria “spada di Damocle” che pende sulle grandi città italiane, in particolare del Nord Italia, [...]

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

febbraio 5, 2018

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

Il 2018 sarà l’anno zero per le rilevazioni sullo spreco del cibo in Italia: perché per la prima volta arrivano i dati reali sullo spreco alimentare nelle nostre case, integrati da rilevazioni nella grande distribuzione e nelle mense scolastiche. Gli innovativi monitoraggi, su campione statistico di 400 famiglie di tutta Italia e su campioni significativi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende