Home » Eventi »Pratiche »Prodotti » La via verso la dematerializzazione dei documenti:

La via verso la dematerializzazione dei documenti

aprile 2, 2010 Eventi, Pratiche, Prodotti

matrix, Courtesy of filetransit.comSono tanti i nomi usati per indicarli: documenti, informazioni, testi, contenuti, dati… Il nome non è tanto importante quanto il fatto che altro non sono che una forma di energia: un’energia “digitale”, fatta di bit e byte, di 0 e di 1, di circuiti elettronici e microchip, di enormi server e di elementi di computer che sempre più tendono alla miniaturizzazione proprio mentre la quantità di byte prodotti aumenta vertiginosamente – dai 12 miliardi di miliardi di byte del 2002 ai quasi 1000 previsti per il 2010.

La dematerializzazione e la digitalizzazione dei documenti – sia essa tramite scansione di oggetti cartacei o simili, piuttosto che inserimento a mano dei dati  ex novo – è diventata ormai da alcuni anni la croce e la delizia di imprese, privati e pubbliche amministrazioni.

Che si tratti del creare un archivio on line della propria collezione di ricette oppure di creare un database che faccia dialogare i cittadini con l’anagrafe del proprio luogo di residenza, la digitalizzazione di quello che un tempo era un “semplice” documento cartaceo è ormai imprescindibile – e, soprattutto nel caso delle Pubbliche Amministrazioni, tali processi vanno incentivati e regolamentati.

Il Consiglio dei Ministri, recentemente, ha approvato le ultime modifiche al Codice dell’Amministrazione Digitale richieste dalla Legge 69/2009, uno dei pilastri su cui poggia il disegno di modernizzazione e digitalizzazione della Pubblica Amministrazione. Le principali novità riguardano l’istituzione di un ufficio unico responsabile delle attività ICT di tutte le PA del territorio nazionale, con l’introduzione di un protocollo informatico che uniformi le attività delle PA italiane; la semplificazione dei rapporti con i cittadini e le imprese attraverso l’introduzione di forme di pagamento via computer, l’utilizzo della firma digitale, la dematerializzazione dei documenti eccetera. Non da ultimo, il Consiglio dei Ministri ha sottolineato l’importanza della sicurezza nello scambio e nella conservazione dei dati, predisponendo inoltre dei piani d’emergenza che possano garantire la continuità dello scambio di dati e della fornitura di servizi nel caso di calamità.

Di questa fondamentale novità – ma non soltanto – si è discusso a OMAT 2010, che si è tenuta nei giorni scorsi a Milano (il 30 e il 31 marzo) con l’obiettivo di istruire una fetta sempre più grande del mercato e avvicinare il maggior numero possibile di attori con poteri decisionali alle soluzioni di information management.

Le sessioni della parte convegnistica sono state infatti studiate per soddisfare le esigenze delle diverse figure professionali partecipanti, e si sono sviluppate attraverso diversi temi: la dematerializzazione e la successiva conservazione dei dati digitali, le possibili evoluzioni di metodi e mezzi operativi, gli aspetti legati alle normative italiane a cui si è accennato sopra, e in particolare la fatturazione elettronica.

L’evento si è concluso, nel pomeriggio del 31, con la presentazione dell’Award Ecohitech, che si svolgerà a Roma il 10 e l’11 novembre 2010  in occasione dell’edizione romana di OMAT. Organizzato dal Consorzio Ecoqual’It, l’Award Ecohitech è il più importante riconoscimento ambientale per le imprese del settore hi-tech per i risultati di eco-compatibilità, efficienza energetica e gestione rifiuti raggiunti mediante lo sviluppo di prodotti, soluzioni e processi rispettosi dell’ambiente – giunto ormai alla sua dodicesima edizione.

E’ ben noto infatti che anche i computer consumano energia e producono gas a effetto serra; ma dal momento che, secondo le fonti ufficiali, ogni ricerca su Google produce 0.2 grammi di CO2, si tratta comunque di una quantità tale da essere meno di un millesimo di quella prodotta in media da un automobile ogni chilometro. Un bel risparmio, dunque, che permette di comprendere come la dematerializzazione delle informazioni, oltre a limitare la produzione di carta (e la relativa deforestazione), sia un grande passo avanti verso una gestione più sostenibile delle attività produttive.

Eva Filoramo


Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

giugno 26, 2017

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

“La perdurante scarsezza delle precipitazioni, nella primavera appena trascorsa, ha causato un abbassamento dei livelli d’acqua in fiumi, negli invasi e nelle falde sotterranee”. Lo afferma Fabio Tortorici, Presidente della Fondazione Centro Studi del Consiglio Nazionale dei Geologi. “A grande scala – continua Tortorici – stiamo assistendo a cambiamenti climatici che ci stanno portando verso [...]

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

giugno 19, 2017

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con Ecomondo, organizza anche per il 2017 il “Premio per lo Sviluppo Sostenibile“, che ha avuto nelle otto edizioni precedenti l’adesione del Presidente della Repubblica, richiesta anche per quest’anno. Il Premio ha lo scopo di promuovere le buone pratiche e le migliori tecniche delle imprese italiane che [...]

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

giugno 19, 2017

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

Intesa Sanpaolo ha collocato con successo un green bond da 500 milioni di euro, titolo legato a progetti di sostenibilità ambientale e climatica, raccogliendo ordini per circa 2 miliardi di euro e acquisendo il primato, ad oggi, di unica banca italiana a debuttare quale emittente “green”. L’importo raccolto tramite il green bond verrà utilizzato per il [...]

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

giugno 14, 2017

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting e tra le prime aziende al mondo per la crescita dei servizi di data center e cloud, ha annunciato la pre-apertura del più grande data center campus d’Italia, a Ponte San Pietro (Bergamo). Il Global Cloud Data Center, è stato concepito per andare incontro alle esigenze di colocation [...]

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

giugno 5, 2017

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

E’ stato presentato il 30 maggio a Roma, in un evento alla presenza del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e del viceministro ai Trasporti Riccardo Nencini, il documento “Elementi per una Road map della mobilità”, redatto con il supporto scientifico di RSE – Ricerca Sistema Energetico. Il testo è frutto dei contributi forniti dai partecipanti al [...]

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

giugno 5, 2017

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

Nell’aspetto sembra una cassetta qualunque, ma grazie a un innovativo brevetto, frutto di cinque anni di studi universitari, è uno strumento intelligente contro lo spreco alimentare: consente infatti di ridurlo in modo significativo. È il packaging “Attivo” che Bestack – il consorzio non profit dei produttori italiani di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta – ha messo [...]

TOBike: una caccia al tesoro urbana per festeggiare i 7 anni

giugno 1, 2017

TOBike: una caccia al tesoro urbana per festeggiare i 7 anni

Dopo i 20 anni di Cinemambiente, nella Torino “green” si celebra un altro compleanno: [TO]BIKE, il servizio di bike sharing cittadino, compie sette anni. Inaugurato nel 2010, dalla sua attivazione ad oggi ha registrato 27.500 abbonati annuali, che ogni anno percorrono sulle oltre 1.100 biciclette gialle circolanti in città circa 3.700.000 chilometri. Come già lo scorso anno l’intento [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende