Home » Idee »Prodotti » Eco-sci? E’ possibile!:

Eco-sci? E’ possibile!

dicembre 23, 2009 Idee, Prodotti

Courtesy of RecycledskisPur sembrando un controsenso anche i “bianchi” sport invernali hanno iniziato la propria svolta “green”, nel tentativo di meglio intercettare la sensibilità del consumatore.

Le aziende produttrici presentano ogni anno sul mercato nuovi modelli più veloci, più sicuri, più confortevoli di quelli dell’anno precedente e i “vecchi” sci e snowboard finiscono inesorabilmente la loro carriera nelle cantine, ma più spesso nelle discariche.

In Francia, dove ogni anno vengono gettate 1500 tonnellate di sci, l’azienda Tri-Vallèes ha inventato un metodo per il riciclo: estratte le parti metalliche il resto può essere trasformato in combustibile ad alto potenziale per i forni dei cementifici. “Questi materiali – spiega Gauthier Mestrallet responsabile ricerca e sviluppo di Tri-Vallees – bruciano bene e sviluppano un calore notevole. I cementifici sono interessati all’offerta, perché 3 tonnellate di questi rifiuti equivalgono a una tonnellata di petrolio“.  Così, anche se il numero di sci riciclati non è ancora abbastanza elevato da alimentare una catena di riciclaggio autonoma, nel 2009 ne sono state utilizzate 190 tonnellate, con l’obbiettivo di raggiungere quota 250 per il prossimo anno.

Più creativa la soluzione proposta da Green Mountain Sky Furniture, compagnia del Vermont (USA) che del riciclo ne ha fatto un’arte. Gli sci vengono adattati per la realizzazione di oggetti di design unici: sedie, tavoli e panche realizzate su ordine del cliente. Basta quindi portare i vecchi sci perchè i designer scatenino la propria creatività, oppure, utilizzare le riserve di magazzino impiegando gli sci restituiti da altri clienti.

Anche sul mercato del nuovo, comunque, non mancano le proposte “green”: per le sciatrici esperte sono a disposizione gli sci Attraxion Echo di Rossignol, che utilizzano materiali naturali e riciclati ma diventano aggressivi sulle piste. Il 20% della fibra utilizzata è naturale e la sua coltivazione richiede poca acqua, mentre il cuore dello sci è in pioppo estratto da una foresta a coltura controllata. Rispetto agli sci tradizionali, viene utilizzato il 50% di inchiostro e il 10% di materiali compositi in meno. Il battistrada è composto al 25% da materiale riciclato e anche lo stemma è realizzato con rimanenze di pelle nubuck.

Sempre la Rossignol propone per lo snowboard la tavola Experience con un battistrada in polietilene riciclato, una sola mano di inchiostro di serigrafia per minimizzare l’uso di solventi e nessun rivestimento superiore. Naturalmente, la custodia per il trasporto è in cotone senza cerniera, quindi riciclabile.

Ilaria Burgassi

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

giugno 18, 2021

“L’Adieu des glaciers”: al Forte di Bard le trasformazioni dei ghiacciai alpini

“L’Adieu des glaciers: ricerca fotografica e scientifica” è un progetto prodotto dal Forte di Bard, che intende proporre un viaggio iconografico e scientifico progressivo tra i ghiacciai dei principali Quattromila della Valle d’Aosta per raccontare, anno dopo anno, la storia delle loro trasformazioni. L’iniziativa, che ha un orizzonte temporale di quattro anni, ha iniziato la sua [...]

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

marzo 15, 2021

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

Gli studiosi del gruppo di ricerca “River Basin Group” della Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università di Bolzano, in collaborazione con l’Istituto di Geoscienze dell’Università di Potsdam in Germania, hanno osservato come il riscaldamento delle temperature e lo scioglimento del permafrost a causa dei cambiamenti climatici stiano determinando un aumento dell’instabilità dei pendii e della [...]

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

febbraio 26, 2021

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

Arriva sulla piattaforma Infinity di Mediaset “Green Storytellers”, il primo programma TV su sostenibilità e ambiente voluto e finanziato interamente grazie ad una campagna di crowdfunding di successo su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Il progetto “green” dei due autori, registi e conduttori, Marco Cortesi e Mara Moschini, ha incontrato il sostegno e l’entusiasmo di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende