Home » Aziende »Pratiche »Prodotti »Prodotti » Fassa Bortolo: dalla linea Bioarchitettura alla Green VOCation:

Fassa Bortolo: dalla linea Bioarchitettura alla Green VOCation

luglio 9, 2013 Aziende, Pratiche, Prodotti, Prodotti

Chi non ha mai visto, in un cantiere lungo la strada, un silos bianco con il marchio Fassa Bortolo? E’ il sistema Silo, introdotto in Italia dall’azienda di Spresiano (TV), già negli anni ‘80, come soluzione, tra le altre cose, per evitare polveri e scarto di sacchi in cantiere. Oggi la Fassa S.p.A., socia del GBC Italia (Green Building Council), è presente in Italia con 12 stabilimenti - il più recente a Calliano in provincia di Asti – uno in Portogallo, 3 filiali commerciali nel nostro paese, 2 in Svizzera, una in Francia e una in Spagna, con un organico di 1.200 collaboratori. Una tradizione di successo che può vantare interventi come il restauro degli affreschi del Palazzo dei 300, sede storica del Consiglio Comunale di Treviso, o delle pitture murali di alcune botteghe in Via dell’Abbondanza a Pompei, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica e con la Facoltà di Architettura dell’Università di Ferrara.

Ma anche l’ambiente, raccontano in azienda, viene rispettato fin dalle prime fasi della produzione: nelle cave, da cui si estraggono le materie prime, rispettando gli equilibri geomorfologici, idrogeologici e paesaggistici, così come all’interno degli stabilimenti, con cicli di lavorazione ecosostenibili. La presenza diffusa sul territorio degli stabilimenti, consente inoltre di ridurre le emissioni dei trasporti su gomma.

Da poco l’azienda è partner di CasaClima: in un contesto edilizio in cui il concetto di sviluppo sostenibile è sempre più importante, l’impegno dell’azienda diviene punto qualificante di interventi edili che rispondano ai requisiti di sostenibilità e certificazione energetica CasaClima, soprattutto rispetto all’impatto che la costruzione (e il suo mantenimento) hanno sull’ambiente, sulla sicurezza e sul consumo energetico. Fassa è stata inoltre, insieme al Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara, promotrice della X° edizione del Premio Internazionale Architettura Sostenibile, importante occasione di confronto su tematiche architettoniche innovative e sperimentali attraverso la presentazione di progetti ed esperienze internazionali.

I materiali “sostenibili” sviluppati nel tempo dall’azienda sono ormai molti. La Linea Bio-Architettura è stata la prima linea certificata in Europa con KB 13, primo intonaco certificato nel 1999 da tre istituti europei: ANAB (Associazione nazionale Architettura Bioecologica), IBO (Istituto austriaco per la Biologia e l’ecologia del costruire) e IBN (Istituto di ricerca indipendente per la Biologia e l’ecologia del costruire). Pura Calce è la sua evoluzione: utilizza risorse naturali a base di Calce Idrata, consentendo la costruzione di edifici più sani. Contribuisce inoltre a soddisfare i crediti della certificazione LEED (Leadership in Energy and Environmental Design), che attesta gli edifici ambientalmente sostenibili dal punto di vista energetico e del consumo delle risorse ambientali. La materia prima del Sistema Cartongesso Gyspotech® prende invece vita nel giacimento di Calliano (AT), dove il gesso è particolarmente pregiato. Fassa Bortolo è in grado di coltivare la parte più profonda del giacimento, costituito da quattro livelli di gesso cristallino, senza mai generare movimenti di materiale a cielo aperto. Anche il cartone, elemento importante delle lastre in cartongesso, è composto al 100% da carta riciclata.

Altre tre linee rispondono ai requisiti ambientali: Sistema Colore, che suddivide i prodotti non più in base al legante contenuto, ma a seconda della tipologia di impiego a cui sono destinati, Sistema Posa Pavimenti e Rivestimenti, in grado di risolvere tutte le possibili applicazioni con prodotti selezionati nel Centro Ricerche dell’azienda, e Cappotto Fassatherm®, che non solo preserva il microclima di un edificio, isolando in modo sicuro e continuo le pareti costituite anche da materiali diversi, ma permette inoltre di usufruire delle agevolazioni fiscali previste dalla normativa per gli interventi di riqualificazione energetica sugli edifici esistenti. ­Tra le certificazioni ottenute, c’è anche quella a marcatura EMICODE EC1, rilasciata dal GEV (Gemeinschaft Emissionskontrollierte Verlegewerkstoffe, Klebstoffe und Bauprodukte e.V.), associazione per il controllo delle emissioni dei prodotti per pavimentazioni. Per poter apporre la marcatura EMICODE EC1, le emissioni residue di sostanze organiche misurate dopo 10 giorni dalla posa, devono essere inferiori a 500 mg/ m3 d’aria.

Una novità assoluta, che concretizza la continua ricerca di materie prime innovative, è GREEN VOCation, linea di finiture dedicata agli interni. Composta da prodotti esenti da emissioni di sostanze organiche volatili, i cosiddetti VOC, è una collezione di finiture di nuova generazione formulate con materie prime selezionate secondo alti criteri di ecosostenibiità. E’ Solvent Free, poiché nella formulazione dei prodotti non vengono aggiunti solventi organici, plastificanti o donatori di formaldeide. Hanno un bassissimo contenuto di COV, composti organici volatili anche conosciuti come VOC (Volatile Organic Compounds), contenuti nei prodotti vernicianti e responsabili di alcuni fenomeni di inquinamento atmosferico, con effetti nocivi anche sulla salute. Il limite massimo del contenuto di COV è stato fissato dall’Unione Europea e dagli Stati Membri, in modo da diminuirne l’emissione nell’aria. Nei prodotti GREEN VOCation si ritrova una quantità inferiore a 0,1 g/l di COV, dato nettamente inferiore al limite previsto dalla normativa. Le finiture sono studiate secondo moderne concezioni nel rispetto del fruitore finale, degli applicatori e dell’ambiente. Risultano inodori sia in fase applicativa che successivamente e, a differenza delle tradizionali idropitture, non necessitano l’areazione dei locali prima di soggiornarvi.

Valentina Dalla Costa

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

E-commerce: la rinascita dei piccoli comuni passa anche dal digitale

febbraio 15, 2019

E-commerce: la rinascita dei piccoli comuni passa anche dal digitale

Secondi dati di Ebay diffusi nei giorni scorsi, nel 2018 il 65% delle nuove aziende che si sono aperte allo shopping online provengono da città medio-piccole. Approfittano di un nuovo canale di vendita che offre ampie possibilità di espansione e di ritorno economico. L’e-commerce può essere un antidoto all’abbandono del commercio e delle imprese nei [...]

Air Liquide: investimento da 20 milioni di dollari per produrre idrogeno “pulito” da elettrolisi

gennaio 29, 2019

Air Liquide: investimento da 20 milioni di dollari per produrre idrogeno “pulito” da elettrolisi

Il gruppo francese Air Liquide ha annunciato ieri di aver acquisito una quota del 18,6% del capitale della società canadese Hydrogenics Corporation, specializzata in impianti di produzione di idrogeno per elettrolisi e celle a combustibile. Questa operazione strategica, che rappresenta un investimento di 20,5 milioni di dollari (circa 18 milioni di euro), consente al Gruppo [...]

“Non c’è più spazio per fregarsene”. La nuova campagna di Marevivo

gennaio 25, 2019

“Non c’è più spazio per fregarsene”. La nuova campagna di Marevivo

“Non c’è più spazio per fregarsene” è l’allarme lanciato dall’Associazione Marevivo con la campagna di sensibilizzazione contro l’utilizzo delle plastiche monouso #StopSingleUsePlastic e la realizzazione di un video che mostra come ormai siamo invasi dalla plastica. A dimostrare quanto sia importante cambiare rotta i dati diffusi dal programma per l’ambiente delle Nazioni Unite (Unep) sull’inquinamento da plastica. [...]

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

gennaio 17, 2019

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

Secondo il Global Risks Report 2019, pubblicato ieri dal World Economic Forum, i rischi ambientali, come i fenomeni atmosferici estremi, la mancanza di azioni sul clima e la perdita di biodiversità, rappresentano le più grandi sfide, sempre crescenti, con cui l’umanità deve fare i conti. Proprio quelli di carattere ambientale rappresentano tre dei primi cinque rischi [...]

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

gennaio 16, 2019

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

Sono in arrivo nuove agevolazioni a sostegno delle clean technologies piemontesi, un settore sempre più strategico per il futuro del Paese. È infatti aperto il bando Prism-E della Regione Piemonte, che mette a disposizione 8,5 milioni di euro a piccole medie imprese – a cui si aggiungono grandi imprese che collaborano con le PMI – di Piemonte e [...]

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

gennaio 16, 2019

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

Il prossimo 24 gennaio a Innsbruck, in Austria, prenderà il via il “Worn Wear Tour” di Patagonia, lo storico brand di abbigliamento da montagna fondato da Yvon Chouinard, che farà tappa presso le destinazioni sciistiche più importanti di tutta Europa riparando cerniere, bottoni, strappi e anche abbigliamento tecnico in GORE-TEX. Ideata nel 2013, l’iniziativa Worn Wear [...]

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

gennaio 10, 2019

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

Il rosso del ferro, l’oro della pirite e l’argento dell’ematite, fino alle mille sfumature del granito. Quello dell’Isola d’Elba è un viaggio tra i colori delle pietre, custodite da sempre nel ventre dell’isola e scavate, a partire dagli Etruschi fino a una manciata di anni fa, con giacimenti apparentemente inesauribili. Chiuse nel 1981 dopo quasi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende