Home » Eventi »Prodotti »Prodotti » H2Roma: industria e ricerca a fianco, per costruire la mobilità del futuro:

H2Roma: industria e ricerca a fianco, per costruire la mobilità del futuro

novembre 8, 2012 Eventi, Prodotti, Prodotti

“Un’energia che porti il più lontano possibile è sicuramente fondata sulle rinnovabili, perché deve essere pulita, sicura e per tutti”. Ha le idee chiare Fabio Orecchini, presidente del comitato scientifico di H2Roma Energy&Mobility, nell’indicare una possibile strategia di sviluppo per la mobilità sostenibile.

E infatti “il futuro che vogliamo” è il messaggio della manifestazione che, giunta alla sua XI edizione, è riuscita nell’intento, per nulla banale, di far dialogare ricerca e industria. Nata nel 2002 dall’intuizione dei ricercatori del Cirps (Centro Interuniversitario di Ricerca per lo Sviluppo Sostenibile) della Sapienza, dell’Enea e dell’Itae (Istituto tecnologie avanzate per l’energia) del Cnr, H2Roma è stata presentata alla stampa ieri sera, presso il Salone delle Fontane all’Eur.

La tre giorni, che si apre oggi e andrà avanti fino a sabato 10 novembre, proporrà spazi di approfondimento aperti al pubblico (anche più giovane) – tavole rotonde, workshop e dibattiti con ricercatori e tecnici – accanto a prove su strada di veicoli a basso impatto ambientale e, naturalmente, aree dedicate agli espositori.

I visitatori, addetti ai lavori o semplici appassionati, potranno ammirare e provare vetture elettriche, ibride, a metano e a Gpl ma anche un prototipo a celle a combustibile in esclusiva per l’Italia accanto ad altre sei novità assolute, alcune già disponibili per il test drive.

Nell’area espositiva saranno presenti tutte le tecnologie disponibili sul mercato. Ci saranno, tra le altre, la Zic, piccola autovettura elettrica cinese, sottoposta per la prima volta al giudizio del pubblico, la DS5 di Citroen, una ibrida plug-in Diesel, la nuova Panda alimentata a metano di Fiat, il prototipo di Suv a idrogeno e celle a combustibile “TeRRA” di Nissan, l’elettrica Twizy di Renault e la Prius ibrida plug-in di Toyota e, ancora, in anteprima Volkswagen presenterà la sua Up, prototipo di motore alimentato a metano.

Non solo mobilità: all’evento – insignito per il quarto anno consecutivo della medaglia del presidente della Repubblica e patrocinato dalla Commissione italiana Unesco – parteciperanno anche Enel – che ad H2Roma proporrà la sua nuova stazione di ricarica compatta da 43 KW (in 30 secondi, è capace di ricaricare fino all’80% un pacco batterie) – e Bosch che presenterà il suo bagaglio di tecnologia in grado di coniugare sviluppo tecnologico sicuro e rispetto dell’ambiente.

Motori fuel neutral e fonti rinnovabili” è il tema tecnico intorno a cui si confronteranno esperti e manager: “un’applicazione”, spiega Orecchini, “capace di ottenere il lavoro che vogliamo a prescindere dalla fonte scelta in partenza”. Vale a dire: sistemi ibridi-elettrici, auto a idrogeno con celle a combustibile, auto a metano e a biometano, colonnine a ricarica standard e veloce.

“L’energia che vogliamo”, prosegue Orecchini che insegna Sistemi Energetici alla Sapienza, “non può fare a meno di cinque pilastri che sono la rinnovabilità delle fonti, l’efficienza di conversione, distribuzione e utilizzo, il basso impatto ambientale, l’accessibilità e l’appropriatezza, che si misura sulla base delle condizioni socio-economiche-ambientali locali”. Così come la “mobilità che vogliamo” include automobili che siano “crocevia di innovazione e motore di sviluppo”, integrazione tra le reti di “mobilità, energia e informazione”; ma deve mettere a tema, necessariamente, la “questione ambientale, la tassazione come strumento di finanziamento e una strategia di sviluppo socio-economico che sia elemento guida per il Legislatore”.

Insomma, “il futuro che vogliamo”, completa il quadro Orecchini, “noi possiamo già costruirlo perché industria e ricerca hanno la forza di trainare le istituzioni e la società”. Con quali leve? Orecchini ne cita almeno quattro: formazione, ricerca, industria e mercato. “Ognuna è in grado di spingere l’altra: lo chiamiamo metodo push”. Un cerchio che si chiude perfettamente.

“In un momento come questo, puntare sulla formazione dei giovani (quest’anno parteciperanno ad H2Roma oltre duemila studenti) e sui ricercatori (a fine serata, in tre hanno ricevuto un premio per il miglior lavoro scientifico in tema di energia e mobilità) significa iniziare a costruire un futuro diverso”. E anche città diverse: “perché se noi immaginiamo le città di domani come quelle di oggi, non cambierà mai nulla”.

Ilaria Donatio

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Il “grand tour” di Goethe 231 anni dopo, nelle gambe di una donna

agosto 10, 2017

Il “grand tour” di Goethe 231 anni dopo, nelle gambe di una donna

“Il 25 Agosto 2017 lascerò l’Italia per raggiungere Karlovy Vary, in Repubblica Ceca, da dove il 28 Agosto partirò a piedi per ripercorrere, ben 231 anni dopo, il viaggio di Wolfgang Goethe del 1786. Il viaggio di Goethe  ha avuto una grande importanza nella cultura europea e sicuramente potrebbe coincidere con l’inizio del mito del [...]

RÖFIX lancia CalceClima, intonaci e finiture a base canapa per la bioedilizia

agosto 4, 2017

RÖFIX lancia CalceClima, intonaci e finiture a base canapa per la bioedilizia

RÖFIX, azienda austriaca presente in Italia dal 1980, ha lanciato una nuova linea di prodotti industriali per la bioedilizia a base di canapa a marchio “CalceClima Canapa“. I prodotti CalceClima – intonaco e finitura a base di canapulo e calce idraulica naturale – hanno già ottenuto il marchio di qualità Natureplus, che certifica la loro [...]

CRESCO Award: candidature aperte fino al 7 settembre per i progetti di sostenibilità dei Comuni

agosto 4, 2017

CRESCO Award: candidature aperte fino al 7 settembre per i progetti di sostenibilità dei Comuni

E’ stato prorogato fino al 7 settembre alle ore 13.00 il termine per la presentazione delle candidature per il CRESCO Award – Città sostenibili, il premio promosso da Fondazione Sodalitas e ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), in partnership con alcune aziende impegnate sul fronte della sostenibilità, per valorizzare la spinta innovativa dei Comuni italiani nel mettere [...]

Mister Lavaggio: la pulizia dell’auto arriva a casa con un’App. E senza acqua

agosto 3, 2017

Mister Lavaggio: la pulizia dell’auto arriva a casa con un’App. E senza acqua

Anche il lavaggio dell’automobile, in tempi di siccità, finisce sotto accusa per l’eccessivo  e inutile spreco di acqua. Un’ordinanza diffusa in alcune città italiane vieta infatti ai cittadini  l’utilizzo improprio  di  acqua destinata ad azioni quotidiane, come irrigare superfici private adibite ad attività sportive, riempire piscine private, alimentare impianti di condizionamento, pulizia e lavaggio della fossa  biologica o “lavare [...]

Mobilità come servizio: a Torino parte il progetto “IMove” con altre tre città europee

agosto 3, 2017

Mobilità come servizio: a Torino parte il progetto “IMove” con altre tre città europee

Torino sarà una delle città, con Berlino, Manchester e Göteborg, dove si testerà il servizio MaaS (acronimo di Mobility as a Service). La Città, insieme alla società partecipata 5T, è infatti tra i partner di IMove,  progetto del programma europeo Horizon 2020 che ha tra i suoi obiettivi la realizzazione di un servizio MaaS, che [...]

Earth Overshoot Day: nel 2017 le risorse naturali annuali si esauriscono il 2 agosto

agosto 1, 2017

Earth Overshoot Day: nel 2017 le risorse naturali annuali si esauriscono il 2 agosto

Mancano poche ore ormai al 2 agosto, il cosiddetto Earth Overshoot Day 2017 (o Giorno del superamento delle risorse della Terra), la giornata in cui l’umanità avrà usato l’intero “budget” annuale di risorse naturali. Stando ai dati a disposizione, il Global Footprint Network ha stimato che per soddisfare il nostro fabbisogno attuale di risorse naturali [...]

Rural Festival, un presidio di biodiversità tra Emilia e Toscana

luglio 31, 2017

Rural Festival, un presidio di biodiversità tra Emilia e Toscana

Sabato 2 e domenica 3 settembre 2017 a Rivalta di Lesignano De’ Bagni, in provincia di Parma, torna per il quarto anno l’appuntamento del “Rural Festival“, dedicato alla varietà di produzioni artigianali locali di agricoltori e allevatori: un invito alla scoperta e all’assaggio di prodotti di antiche razze animali e varietà vegetali. L’area protetta di biodiversità [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende