Home » Eventi »Prodotti »Prodotti » H2Roma: industria e ricerca a fianco, per costruire la mobilità del futuro:

H2Roma: industria e ricerca a fianco, per costruire la mobilità del futuro

novembre 8, 2012 Eventi, Prodotti, Prodotti

“Un’energia che porti il più lontano possibile è sicuramente fondata sulle rinnovabili, perché deve essere pulita, sicura e per tutti”. Ha le idee chiare Fabio Orecchini, presidente del comitato scientifico di H2Roma Energy&Mobility, nell’indicare una possibile strategia di sviluppo per la mobilità sostenibile.

E infatti “il futuro che vogliamo” è il messaggio della manifestazione che, giunta alla sua XI edizione, è riuscita nell’intento, per nulla banale, di far dialogare ricerca e industria. Nata nel 2002 dall’intuizione dei ricercatori del Cirps (Centro Interuniversitario di Ricerca per lo Sviluppo Sostenibile) della Sapienza, dell’Enea e dell’Itae (Istituto tecnologie avanzate per l’energia) del Cnr, H2Roma è stata presentata alla stampa ieri sera, presso il Salone delle Fontane all’Eur.

La tre giorni, che si apre oggi e andrà avanti fino a sabato 10 novembre, proporrà spazi di approfondimento aperti al pubblico (anche più giovane) – tavole rotonde, workshop e dibattiti con ricercatori e tecnici – accanto a prove su strada di veicoli a basso impatto ambientale e, naturalmente, aree dedicate agli espositori.

I visitatori, addetti ai lavori o semplici appassionati, potranno ammirare e provare vetture elettriche, ibride, a metano e a Gpl ma anche un prototipo a celle a combustibile in esclusiva per l’Italia accanto ad altre sei novità assolute, alcune già disponibili per il test drive.

Nell’area espositiva saranno presenti tutte le tecnologie disponibili sul mercato. Ci saranno, tra le altre, la Zic, piccola autovettura elettrica cinese, sottoposta per la prima volta al giudizio del pubblico, la DS5 di Citroen, una ibrida plug-in Diesel, la nuova Panda alimentata a metano di Fiat, il prototipo di Suv a idrogeno e celle a combustibile “TeRRA” di Nissan, l’elettrica Twizy di Renault e la Prius ibrida plug-in di Toyota e, ancora, in anteprima Volkswagen presenterà la sua Up, prototipo di motore alimentato a metano.

Non solo mobilità: all’evento – insignito per il quarto anno consecutivo della medaglia del presidente della Repubblica e patrocinato dalla Commissione italiana Unesco – parteciperanno anche Enel – che ad H2Roma proporrà la sua nuova stazione di ricarica compatta da 43 KW (in 30 secondi, è capace di ricaricare fino all’80% un pacco batterie) – e Bosch che presenterà il suo bagaglio di tecnologia in grado di coniugare sviluppo tecnologico sicuro e rispetto dell’ambiente.

Motori fuel neutral e fonti rinnovabili” è il tema tecnico intorno a cui si confronteranno esperti e manager: “un’applicazione”, spiega Orecchini, “capace di ottenere il lavoro che vogliamo a prescindere dalla fonte scelta in partenza”. Vale a dire: sistemi ibridi-elettrici, auto a idrogeno con celle a combustibile, auto a metano e a biometano, colonnine a ricarica standard e veloce.

“L’energia che vogliamo”, prosegue Orecchini che insegna Sistemi Energetici alla Sapienza, “non può fare a meno di cinque pilastri che sono la rinnovabilità delle fonti, l’efficienza di conversione, distribuzione e utilizzo, il basso impatto ambientale, l’accessibilità e l’appropriatezza, che si misura sulla base delle condizioni socio-economiche-ambientali locali”. Così come la “mobilità che vogliamo” include automobili che siano “crocevia di innovazione e motore di sviluppo”, integrazione tra le reti di “mobilità, energia e informazione”; ma deve mettere a tema, necessariamente, la “questione ambientale, la tassazione come strumento di finanziamento e una strategia di sviluppo socio-economico che sia elemento guida per il Legislatore”.

Insomma, “il futuro che vogliamo”, completa il quadro Orecchini, “noi possiamo già costruirlo perché industria e ricerca hanno la forza di trainare le istituzioni e la società”. Con quali leve? Orecchini ne cita almeno quattro: formazione, ricerca, industria e mercato. “Ognuna è in grado di spingere l’altra: lo chiamiamo metodo push”. Un cerchio che si chiude perfettamente.

“In un momento come questo, puntare sulla formazione dei giovani (quest’anno parteciperanno ad H2Roma oltre duemila studenti) e sui ricercatori (a fine serata, in tre hanno ricevuto un premio per il miglior lavoro scientifico in tema di energia e mobilità) significa iniziare a costruire un futuro diverso”. E anche città diverse: “perché se noi immaginiamo le città di domani come quelle di oggi, non cambierà mai nulla”.

Ilaria Donatio

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

DeProducers: un video alle Svalbard per celebrare il “Global Seed Vault”, cassaforte mondiale dei semi

dicembre 11, 2017

DeProducers: un video alle Svalbard per celebrare il “Global Seed Vault”, cassaforte mondiale dei semi

Esiste un avamposto della biodiversità sulla Terra prima della “fine del mondo”: si chiama Global Seed Vault (GSV) e si trova nell’arcipelago delle Isole Svalbard a 1.300 chilometri dal Polo Nord. Pochi ne conoscono l’esistenza, ma si tratta del più grande deposito di semi del mondo e potrebbe essere l’ultima risorsa dell’umanità in caso di [...]

Da Ecodom e CDCA il primo “Atlante Italiano dell’Economia Circolare”

dicembre 7, 2017

Da Ecodom e CDCA il primo “Atlante Italiano dell’Economia Circolare”

Cento storie di imprese virtuose rappresentano il nucleo di partenza del primo Atlante Italiano dell’Economia Circolare – presentato nei giorni scorsi a Roma – che raccoglie esperienze basate sul riutilizzo, sulla riduzione degli sprechi, sulla diminuzione dei rifiuti, sulla reimmissione nel ciclo produttivo di materie prime recuperate (seconde). Il progetto è promosso da Ecodom, il [...]

Antibiotico-resistenza: nel 2050 sarà la prima causa di morte animale

dicembre 6, 2017

Antibiotico-resistenza: nel 2050 sarà la prima causa di morte animale

Si è svolta sabato 2 dicembre, a Parma, la “Giornata interdisciplinare di studio sull’antibiotico-resistenza” organizzata dall’Ordine dei Medici Veterinari di Parma con il sostegno di MSD Animal Health. Undici relatori, moderati dal Dr. Alberto Brizzi, organizzatore e presidente dell’Ordine, hanno illustrato, da prospettive diverse, gli impatti attuali e i rischi futuri relativi alla cosiddetta AMR [...]

ANIE Rinnovabili: nuove installazioni a +20% sul 2016

dicembre 5, 2017

ANIE Rinnovabili: nuove installazioni a +20% sul 2016

Secondo i dati diffusi da ANIE Rinnovabili, nei primi dieci mesi del 2017 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico hanno raggiunto complessivamente circa 726 MW (+20% rispetto allo stesso periodo del 2016). Si conferma inoltre il trend mensile del fotovoltaico, che con i 29 MW connessi a ottobre 2017 raggiunge quota 352 MW [...]

Giornata Mondiale del Suolo: Fondazione Cariplo lancia il nuovo portale dedicato all’ambiente

dicembre 5, 2017

Giornata Mondiale del Suolo: Fondazione Cariplo lancia il nuovo portale dedicato all’ambiente

Il 5 dicembre è la Giornata Mondiale del Suolo. Una celebrazione che in Italia assume un significato particolare, essendo uno dei paesi in Europa con il più alto ritmo di consumo di questa risorsa non rinnovabile. Per questo Fondazione Cariplo ha scelto di lanciare proprio oggi il nuovo portale dedicato all’Ambiente, che avrà il compito di [...]

Sacchetti plastica: dal 1° gennaio 2018 scattano le nuove restrizioni

dicembre 1, 2017

Sacchetti plastica: dal 1° gennaio 2018 scattano le nuove restrizioni

Il 13 agosto 2017 è entrata in vigore la legge 123/2017, che recepisce la direttiva UE 2015/720 e contiene la nuova normativa sulle borse di plastica, con importanti novità anche per i sacchetti ultraleggeri utilizzati per gli alimenti sfusi (es. frutta e verdura) che non rispettino i criteri di compostabilità e biodegradabilità. In particolare il testo dispone [...]

Rete IRENE lancia “Condominio PIU’”: analisi gratuite per migliorare l’efficienza energetica

novembre 30, 2017

Rete IRENE lancia “Condominio PIU’”: analisi gratuite per migliorare l’efficienza energetica

Una campagna all’insegna del beneficio multiplo: più efficienza energetica, risparmio, valore, comfort, attenzione per l’ambiente e salute, sono questi i sei principi cardine che hanno ispirato la creazione della nuova campagna di Rete IRENE (Imprese per la Riqualificazione Energetica negli Edifici) aderente alla Campagna nazionale per l’efficienza energetica “Italia in Classe A”. Lanciata ufficialmente nei giorni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende