Home » Aziende »Pratiche »Prodotti »Servizi » Internet of things: l’efficienza energetica parte dal monitoraggio:

Internet of things: l’efficienza energetica parte dal monitoraggio

aprile 29, 2016 Aziende, Pratiche, Prodotti, Servizi

Conoscere per risparmiare, è questo il motto che guida l’applicazione dell’”internet delle cose” agli ambiti residenziali e industriali, dove il duplice obiettivo è l’efficienza,  sia in termini ambientali che economici, per generare risparmio e per migliorare, nel caso delle imprese, la competitività.

Oggi le tecnologie che lo permettono sono tutte disponibili sul mercato italiano e ben si sposano con la gestione delle fonti di energia rinnovabile, come nel caso del solare fotovoltaico. In provincia di Gorizia opera, in questo ambito,  4-Noks, una società del Gruppo Astrel, che si è specializzata nella progettazione e fornitura di sistemi elettronici per il monitoraggio, il controllo e il risparmio di energia, attraverso software per il collegamento da remoto e interfacce utente “smart”, interamente realizzati nello stabilimento produttivo friulano.

Con un semplice smartphone o un tablet l’utente può controllare la produzione del proprio impianto ottimizzando l’autoconsumo dell’energia prodotta attraverso un’App che consente di programmare, sia da casa che in remoto (attraverso una piattaforma cloud proprietaria), l’accensione di elettrodomestici o altri carichi elettrici nei momenti di picco produttivo, con accessori tipo le “prese intelligenti”. Si chiama “domotica energetica” e, rispetto alla domotica più comune (quella,  per intenderci, che comanda le tapparelle o la musica negli ambienti, per migliorare il comfort), porta con sé risparmi concreti e tangibili, che velocizzano il ritorno sull’investimento iniziale.

Ma anche gli operatori professionali trovano, in queste soluzioni, un aiuto importante. Gli installatori possono, ad esempio, migliorare il servizio ai propri clienti, attraverso una manutenzione predittiva che garantisca un intervento immediato in caso di guasto o funzionamento al di sotto delle aspettative. La raccolta dei dati è un aspetto fondamentale anche per gli Energy Manager aziendali o le Esco, che acquisiscono strumenti per effettuare audit energetici e monitorare i consumi di edifici pubblici e privati, negozi e siti produttivi che richiedano un’ottimizzazione a fini ambientali e di budget.

Per i grandi impianti fino a 1 MW sono inoltre disponibili soluzioni di gestione attraverso connessione internet ADSL multi-utenza (con un unico profilo per la lettura integrata dei consumi) o con modem GPRS locale dotato di SIM card dati, da combinare con display giganti, installabili indoor o outdoor, per una condivisione dei dati di produzione che diventa un efficace strumento informativo e di marketing e contribuisce a migliorare il posizionamento aziendale.

Agli enti pubblici sono infine riservati i sistemi di monitoraggio delle linee di illuminazione (strade, aree parcheggio, aree industriali) che, oltre al semplice rilievo dei consumi, consentono anche interventi di efficientamento tramite la gestione dell’accensione e dello spegnimento sincronizzato con orologio astronomico.

Tutti i sistemi di monitoraggio proposti dall’azienda goriziana sono universali (indipendenti cioè dall’inverter installato e dai contatori) e possono essere connessi al portale 4-cloud, dove, tramite registrazione, è possibile accedere allo storico dati dell’impianto, impostare notifiche allarmi via mail in caso di malfunzionamenti, elaborare dati e visualizzare grafici.

Redazione Greenews.info

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ma quale “green diesel”! L’Authority multa Eni. Prima sanzione contro il “greenwashing”

gennaio 20, 2020

Ma quale “green diesel”! L’Authority multa Eni. Prima sanzione contro il “greenwashing”

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha irrogato, il 15 gennaio 2020, una sanzione di 5 milioni di euro all’Eni per la diffusione di messaggi pubblicitari ingannevoli utilizzati nella campagna promozionale che ha riguardato il carburante Eni Diesel+, sia relativamente all’affermazione del “positivo impatto ambientale” connesso al suo utilizzo, che alle asserite caratteristiche di quel carburante in [...]

Verso Davos con gli sci, per protestare contro la crisi climatica

gennaio 20, 2020

Verso Davos con gli sci, per protestare contro la crisi climatica

Partenza da Sondrio per attraversare le Alpi con gli sci e andare a protestare al World Economic Forum in apertura domani a Davos, contro chi pratica il greenwashing e parla di “sostenibilità” nel cuore di un ecosistema che viene distrutto a scopo di lucro. 80 km. nella neve e 3.500 metri di dislivello – fino a raggiungere i 3.000 [...]

Decreto Clima: approvazione definitiva alla Camera. Ecco cosa verrà incentivato

dicembre 13, 2019

Decreto Clima: approvazione definitiva alla Camera. Ecco cosa verrà incentivato

Con 261 voti a favore, 178 contrari e 5 astenuti, la Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva, il 10 dicembre, il disegno di legge di conversione (A.C. 2267) del D.L. 111/2019 (cosiddetto “Decreto Clima“) nel testo già approvato, con modifiche, dal Senato (A.S. 1547). Il provvedimento, composto originariamente di 9 articoli, a seguito delle modifiche [...]

“Urban Forest”: il Museo della Montagna di Torino si prende cura del bosco urbano

dicembre 10, 2019

“Urban Forest”: il Museo della Montagna di Torino si prende cura del bosco urbano

Mercoledì 4 dicembre, al Museo Nazionale della Montagna ”Duca degli Abruzzi” di Torino, ha preso il via il progetto Urban Forest, un’iniziativa che costituisce il nucleo centrale della mostra “Tree Time”, a cura di Daniela Berta e Andrea Lerda. Il bosco che circonda il Museo è infatti un vero e proprio bosco urbano nel centro della [...]

Accordo Essity-Assocarta: i fanghi di cartiera diventano solette per le scarpe

dicembre 10, 2019

Accordo Essity-Assocarta: i fanghi di cartiera diventano solette per le scarpe

La multinazionale svedese Essity – leader mondiale nei settori dell’igiene e della salute con brand come TENA, Nuvenia e Tempo – ha annuncia ieri un nuovo progetto di economia circolare che vede coinvolto lo stabilimento produttivo di Porcari (LU), in Toscana. Grazie ad un processo di riutilizzo degli scarti di cartiera, originariamente destinati alla discarica, [...]

Ford e McDonald’s: componenti per le automobili dagli scarti dei chicchi di caffè

dicembre 9, 2019

Ford e McDonald’s: componenti per le automobili dagli scarti dei chicchi di caffè

Ford Motor Company e McDonald’s USA hanno annunciato che presto daranno avvio ad un processo di trasformazione degli scarti dei chicchi di caffè, in componenti per le automobili, come l’alloggiamento dei fari. Ogni anno, durante la lavorazione di milioni di chicchi di caffè, l’involucro si stacca naturalmente durante il processo di tostatura. Oggi è tecnologicamente [...]

“De Ruina Terrae”: in mostra a Bologna immagini di devastazione del Pianeta

dicembre 5, 2019

“De Ruina Terrae”: in mostra a Bologna immagini di devastazione del Pianeta

Un racconto per immagini su un mondo surriscaldato dalle emissioni nocive,  invaso dalla plastica e dalla sporcizia, dove l’habitat naturale di animali e piante viene bruciato ed annientato.  Una storia che prende il nome di “De Ruina Terrae. L’impatto dell’uomo sulla natura” e che sarà possibile ripercorrere dal 5 (inaugurazione alle ore 19,00) al 7 [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende