Home » Internazionali »Politiche »Prodotti »Servizi » Investimenti nelle rinnovabili: nel 2012 calo di 20 miliardi. E ora si attende il voto USA:

Investimenti nelle rinnovabili: nel 2012 calo di 20 miliardi. E ora si attende il voto USA

 

Nell’ultimo report del Worldwatch InstituteContinued Growth in Renewable Energy Investments” si fa il punto sullo stato degli investimenti nelle rinnovabili. Nel 2011, mentre in Europa divampa la crisi finanziaria, gli investimenti privati nelle rinnovabili appaiono ancora in forte crescita: il totale è di ben 257 miliardi, con un +17% rispetto all’anno precedente; erano 220 miliardi di Euro nel 2010. Inoltre, gli investimenti netti in nuova capacità produttiva per le rinnovabili hanno superato quelli per la produzione fossile, dimostrando ulteriormente l’importanza che giocheranno nel mix energetico del futuro.

Le rinnovabili si stanno “cementificando rapidamente come nuovo pilastro dello sviluppo del settore energetico”, si legge nell‘introduzione online del Worldwatch Institute. Per il 65% questi investimenti sono andati ai Paesi industrializzati, con un aumento del 21% tra il 2010 e il 2011; mentre solo 89 miliardi hanno raggiunto i Paesi emergenti, con un più modesto aumento del 10% rispetto all’anno precedente. Di questi, Cina, India e Brasile da soli hanno incamerato 71 miliardi: l’India in particolare risulta essere lo stato con maggior tasso di crescita: +62% in un solo anno. Ma è la Cina a confermare il primato per investimenti per le fonti pulite di energia per singolo paese: ben 52 miliardi. Da sottolineare l’avanzamento degli Stati Uniti, che con un +57% si classifica al secondo posto, con 51 miliardi.

Nel 2011 alcuni trend hanno contribuito allo sviluppo dei mercati dell’energia rinnovabile: innanzitutto, come già ricordato in un altro nostro articolo, l’anno passato verrà ricordato come quello in cui i costi per la componentistica del fotovoltaico sono crollati. Ma, mentre non è il primo anno che gli investimenti nel fotovoltaico superano quelli nell’eolico, è la prima volta che il margine è così ampio e che l’aumento degli investimenti è trainato dal fotovoltaico: 147 miliardi a fronte di 84 miliardi all’eolico. Al terzo posto si classificano biomassa e tecnologie di recupero di energia da rifiuti, con 11 miliardi, seguiti da 6 miliardi per il mini idroelettrico e solo 3 per la geotermia.

Quali prospettive, dunque, per il 2012? Nella prima metà del 2012 gli investimenti si sono fermati a 108 miliardi, 18 miliardi in meno dell’anno precedente: un segno che il tasso di crescita del 2011 difficilmente sarà mantenuto per l’anno in corso. “La IEA stima che l’investimento annuo medio in energie rinnovabili necessario a contenere il riscaldamento globale a 2° centigradi è di 235 miliardi all’anno fino al 2020. Similmente, la stima per fornire l’accesso all’energia universale è di 48 miliardi all’anno fino al 2030.” La stima totale degli investimenti sulle rinnovabili nel 2012 è difficile da pronosticare: da una parte la crisi finanziaria dei Paesi occidentali ha ristretto l’accesso al credito, ma l’uscita dal nucleare di Germania e Giappone, seguita da altri stati, potrebbe invece dare una forte sterzata. Inoltre, sarà decisivo l’esito delle elezioni statunitensi, dove si scontrano due visioni del futuro energetico: Romney si schiera chiaramente a favore dello sfruttamento intensivo delle fonti fossili, mentre Obama prospetta una trasformazione sulla linea della green economy e delle tecnologie energetiche pulite. La scelta degli elettori americani, ancora una volta, condizionerà il mercato mondiale.

Veronica Caciagli

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

LaF TV: una speciale programmazione “green” per l’Earth Day 2018

aprile 19, 2018

LaF TV: una speciale programmazione “green” per l’Earth Day 2018

laF, il canale satellitare del gruppo editoriale Feltrinelli (Sky 139) dedica all’Earth Day di domenica 22 aprile una speciale rassegna a tema “green”, che accompagnerà l’intero daytime di programmazione. Alle 10.55 il documentario “Spira Mirabilis” di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, vincitore del Green Drop Award alla 73ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, esplora i concetti di immortalità e rigenerazione [...]

Global Energy Prize Summit: al Politecnico di Torino il confronto sul mix energetico del futuro

aprile 17, 2018

Global Energy Prize Summit: al Politecnico di Torino il confronto sul mix energetico del futuro

Al Politecnico di Torino arriva la settima edizione del Global Energy Prize Summit. Il 18 aprile scienziati di importanza mondiale, politici ed esperti del settore di otto nazioni si incontreranno all’Energy Center, dalle 9.30 alle 13.00, per discutere delle più urgenti questioni riguardanti energia e clima nella conferenza “Modelisation & simulation of energy mix in [...]

Le tre anime “green” di Vinitaly 2018: Bio, Vivit e Fivi

aprile 14, 2018

Le tre anime “green” di Vinitaly 2018: Bio, Vivit e Fivi

Vini biologici, biodinamici, artigianali, a Vinitaly 2018 – in programma dal 15 al 18 aprile – ogni espressione dell’enologia “ecologica” trova il suo spazio espositivo e commerciale. Anche quest’anno saranno due gli spazi speciali nel Padiglione 8 (quello più “green” del Salone Internazionale del Vino e dei Distillati): VinitalyBio e Vivit – Vite Vignoioli Terroir. A [...]

Green Mobility: il presente dell’elettrico nella visione di Legambiente

aprile 10, 2018

Green Mobility: il presente dell’elettrico nella visione di Legambiente

Una mobilità a emissioni zero, capace di garantire qualità dell’aria e salute, controllo del cambiamento climatico e in grado di innescare meccanismi virtuosi di green economy. Infrastrutture efficienti e mezzi sicuri per cittadini liberi di muoversi, tutti, più di oggi, anche se sempre meno “proprietari” del mezzo. Non è uno scenario futuribile, ma il domani alle [...]

Morini Rent: ecco i primi van elettrici per la logistica “zero emission” di PMI e privati

aprile 4, 2018

Morini Rent: ecco i primi van elettrici per la logistica “zero emission” di PMI e privati

Morini Rent – il gruppo italiano fondato a Torino, che opera dal 1949 nel settore del noleggio di auto, veicoli commerciali e isotermici – arricchisce da oggi la propria offerta allargando la flotta di 2.600 mezzi con i Van Ɛ-Morini Full Electric. Morini Rent metterà dunque a disposizione dei propri clienti i Van Citroën Berlingo [...]

ANIE Rinnovabili: nei primi mesi 2018 crescono fotovoltaico e idroelettrico

aprile 3, 2018

ANIE Rinnovabili: nei primi mesi 2018 crescono fotovoltaico e idroelettrico

Secondo i dati diffusi da ANIE Rinnovabili – l’associazione di Confindustria che raggruppa le imprese costruttrici di componenti e impianti e quelle fornitrici di servizi di gestione e di manutenzione nei settori del fotovoltaico, eolico, biomasse, geotermoelettrico, idroelettrico e solare termodinamico – nei primi due mesi del 2018 le nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e [...]

Banca Etica e FS Italiane insieme per riqualificare le stazioni ferroviarie dismesse

marzo 27, 2018

Banca Etica e FS Italiane insieme per riqualificare le stazioni ferroviarie dismesse

Il finanziamento e l’attuazione di progetti per la riqualificazione e il riuso sociale, ambientale e culturale di circa 450 stazioni abbandonate e delle linee ferroviarie dismesse del network di Rete Ferroviaria Italiana. Questi i temi del Protocollo d’intesa firmato ieri a Milano da Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di FS Italiane e da [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende