Home » Eventi »Idee »Prodotti »Servizi » L’International Media Award di Greenaccord a “Radio Africa N°1”:

L’International Media Award di Greenaccord a “Radio Africa N°1”

ottobre 25, 2011 Eventi, Idee, Prodotti, Servizi

Democrazia e sostenibilità: temi di grande pregnanza per il futuro del pianeta e priorità assoluta per chi si occupa di informazione. Quest’anno il continente passato in rassegna per l’assegnazione dell’International Media Award di Greenaccord è stato l’Africa.

Ad aggiudicarsi il premio, sabato 22 ottobre, l’emittente radiofonica africana “Radio Africa N°1”, rappresentata dal Direttore Guy Kalenda Mutelwa, per essersi maggiormente distinta, nel corso dell’anno, nell’originalità e continuità della trattazione delle tematiche ambientali. Il Presidente di Greenaccord ha precisato che la scelta della testata vincitrice è stata realizzata in base ad alcuni requisiti particolari: prima di tutto il mezzo, visto che la radio è considerato il migliore mezzo di comunicazione per l’Africa e “Radio Africa N°1” raggiunge quasi tutti i paesi del continente africano. Inoltre una delle priorità delle tematiche affrontate è proprio quella ambientale.

Nata nel 1981, è stata la prima radio francofona africana e trasmette  da Libreville, capitale del Gabon, e da Parigi, con le due redazioni collegate via satellite, e si avvale di partnenariati con l’Organizzazione Internazionale della Francofonia, l’Organizzazione Mondiale della Sanità e la FAO. Con 117 corrispondenti da tutto il mondo e 374 dipendenti nelle due sedi – Libreville e Parigi- Radio Africa N°1 è, oggi, la principale radio dell’Africa francofona, trasmette in quasi tutti i paesi dell’Africa raggiungendo trenta milioni di ascoltatori, e, in streaming, gli emigrati africani in tutto il globo.

Guy Kalenda Mutelwa racconta con orgoglio i numeri della sua Radio e la sua costante attività di informazione libera e democratica. “Per parlare di democrazia, abbiamo bisogno di indipendenza: in Africa molte reti sono sotto il controllo di governi autoritari. Noi invece, essendo una radio transnazionale, possiamo permetterci di dire cose che non possono essere detti da altri media. Non possiamo sottovalutare l’importanza di portare alla gente notizie e dati corretti e non manipolati.”

L’informazione ambientale, è strategica. “Le priorità della nostra rete sono quattro: ambiente, democrazia, salute, informazione. Ma la prima di queste è l’ambiente: da dieci anni lavoriamo per diffondere tra gli africani l’importanza della lotta contro la desertificazione. Per questo sono stato contento oggi di incontrare Felix Finkbeiner, un ragazzo di soli 13 anni che pianta alberi in tutto il mondo”.

Clara Iannarelli

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

maggio 25, 2018

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

Il Coradia iLint di Alstom, il primo treno regionale del mondo a celle a combustibile idrogeno ha vinto il 4 maggio scorso il premio GreenTec Award 2018 nella categoria Mobility by Schaeffler. Il premio è stato ufficialmente conferito ad Alstom nel sito produttivo di Salzgitter, in Germania, dove si è svolta una cerimonia dedicata, prima [...]

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

maggio 14, 2018

ADSI: accordo a quattro per la tutela dei beni artistici e architettonici italiani

ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane ha annunciato oggi di aver siglato accordi di partnership con tre importanti aziende italiane, a diverso titolo impegnate nella salvaguardia del patrimonio culturale del nostro Paese: Mapei, Repower e Urban Vision. Obiettivo delle partnership è promuovere iniziative comuni che contribuiscano a diffondere la consapevolezza e le competenze necessarie a proteggere e tutelare i beni [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende