Home » Prodotti »Prodotti » La prova del nove in edilizia. GBC Quartieri e la misura della sostenibilità:

La prova del nove in edilizia. GBC Quartieri e la misura della sostenibilità

marzo 31, 2014 Prodotti, Prodotti

Cercare di convincere qualcuno che un’idea nuova sia valida o migliore di quelle tradizionali non è banale. Per questo dimostrare, anche matematicamente – quando possibile - il beneficio che la novità può creare, può essere utile.

“La nostra mission – spiega Laura Pighi, architetto Responsabile del Programma Aree e Quartieri Sostenibili per Habitech, ospite lo scorso 19 marzo della Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino per discutere di Sustainable Urban Forms- è la trasformazione del mercato dell’edilizia e dell’energia nella direzione della sostenibilità, quale leva strategica per l’innovazione e lo sviluppo”.

La sostenibilità, quindi, come chiave di lettura della trasformazione e ristrutturazione dei modelli, dei mercati e dei prodotti: una trasformazione che si fa sempre più necessaria di fronte ad un modello, quello attuale, che va verso la rottura. “Non è una novità se parliamo di collasso del sistema, che vede un continuo aumento dei consumi e una diminuzione delle risorse. Anche graficamente ci appare chiaro che se la parabola dei consumi si alza e quello delle risorse si abbassa, non si trovano più punti di contatto. Per questo la sostenibilità è l’unico strumento di qualità e la priorità nel nuovo approccio allo sviluppo”.

E’dunque opportuno scegliere la sostenibilità, prosegue l’architetto, per produrre innovazione e nel caso di processi e prodotti “è importante essere attenti, osservare, studiare, condividere e diffondere. Ma per fare tutto questo bisogna creare gli strumenti opportuni”.

Quali strumenti? GBC Quartieri, ad esempio, è il sistema di rating sviluppato da GBC Italia per la valutazione di progetti di area (con un minimo di due edifici), sia per interventi ex novo, che di riqualificazione dell’esistente.

Ma a cosa serve un protocollo di certificazione? I sistemi di rating sono strumenti di misurazione di specifici indicatori individuati in base agli obiettivi di qualità definiti e da raggiungere. Quindi in caso di interventi (o di gruppi di interventi della stessa tipologia) si fissano alcuni indici (obiettivi), si elaborano gli indicatori specifici e si costruiscono gli strumenti per la misurazione dei relativi dati; poi si pensano le strategie per il raggiungimento delle prestazioni stabilite.

L’obiettivo di un intervento è la qualità, che per noi equivale a sostenibilità e green; la qualità è misurabile attraverso lo strumento specifico che si sceglie e solo una volta che si hanno i dati e i  calcoli alla mano è possibile comunicare, diffondere e promuovere l’intervento che si è progettato e così essere più convincenti nella proposta”. Un po’ come una prova del nove.

E un buon sistema di certificazione deve essere usabile, trasparente e soprattutto open source, cioè accessibile. “Solo in questo caso diventa un sistema di qualità; un sistema di misurazione della sostenibilità, della qualità e del valore; uno strumento che facilita il project management e un pretesto per reingegnerizzare il processo di innovazione di prodotti e servizi”.

GBC Quartieri promuove tra gli obiettivi primari le prestazioni di sostenibilità ambientale del territorio, delle infrastrutture, delle dotazioni e degli edifici sostenibili, riconoscendo e valorizzando gli interventi che abbracciano un approccio integrato alla qualità della vita, alla salute pubblica e al rispetto per l’ambiente.

Questo protocollo - conosciuto come sistema LEED for Neighborhood Development (LEED® ND), sistema di certificazione internazionale sviluppato da USGBC con il Congress for the New Urbanism e il Natural Resources Defence Council, di cui mantiene la struttura, e allineato con le normative italiane - ha la forma di una check list divisa in cinque categorie: Localizzazione e Collegamenti del Sito (LCS), Organizzazione e Programmazione del Quartiere (OPQ), Infrastrutture ed Edifici Sostenibili (IES), Innovazione nella Progettazione (IP) e Priorità Regionali (PR).

Per ognuno di questi aspetti si aprono una serie di prestazioni e caratteristiche che vanno “spillate” nel caso in cui corrispondano all’idea di progetto e, a seconda dei crediti “guadagnati”, l’intervento può essere certificato come Base (40-49 crediti), Argento (50-59), Oro (60-79) o Platino (80 e più).

È evidente che prenderanno più punti quei progetti che prevedono una buona connessione con le reti di trasporto pubblico, edilizia green, aree verdi e di socialità o relazioni di area con le strutture preesistenti. È valutata la qualità della vita, dei servizi offerti agli abitanti e dell’abitare”, e anche se non nasce come strumento di pianificazione urbanistica, è certa la sua utilità per le municipalità che potrebbero adottarlo per la promozione, l’incentivazione e la riqualificazione sostenibile del territorio urbano, o per la stesura di linee guida di sviluppo.

Il protocollo, lanciato nella sua versione breve il 22 marzo in occasione di Expoedilizia a Roma, è oggi consultabile on line e in primavera partiranno gli accreditamenti per i professionisti del settore.

Alfonsa Sabatino

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

dicembre 5, 2016

Greening the Islands Net: il nuovo laboratorio online di buone pratiche per le isole del mondo

Il tempo è scaduto, le isole rischiano di sparire a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Le istituzioni a livello internazionale dovrebbero prenderne atto e agire velocemente per contrastare il fenomeno e supportare l’innovazione tecnologica nelle isole. È l’appello che arriva dalle istituzioni e popolazioni delle isole che oggi sono in prima linea ad affrontare, [...]

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

dicembre 5, 2016

Giornata Mondiale del Suolo: People4Soil chiede principi e regole vincolanti

Immaginate una nazione di medie dimensioni, come l’Ungheria, il Portogallo o la Repubblica Ceca. Ora immaginate l’intera area di quella nazione ricoperta da cemento e asfalto: è grossomodo la superficie di suoli agricoli che negli ultimi 50 anni è stata “consumata” da insediamenti e infrastrutture nei 28 paesi dell’Unione Europea. Il suolo continua ad essere [...]

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

novembre 25, 2016

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

Una nuova ricerca pubblicata ieri da Greenpeace Germania, alla vigilia del “Black Friday”, la giornata che negli Stati Uniti segna l’inizio dello shopping natalizio e che sta diventando popolare anche in Italia – con sconti selvaggi e istigazione all’acquisto compulsivo – evidenzia le gravi conseguenze sull’ambiente dell’eccessivo consumo, in particolare di capi d’abbigliamento. “Difficile resistere [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende