Home » Green Economy »Prodotti »Prodotti » La Toyota Mirai a idrogeno nominata World Green Car 2016:

La Toyota Mirai a idrogeno nominata World Green Car 2016

aprile 7, 2016 Green Economy, Prodotti, Prodotti

In occasione della conferenza stampa che si è tenuta il 24 marzo scorso, a margine del Salone Internazionale dell’Auto di New York, la Toyota Mirai a idrogeno è stata dichiarata, da una giuria composta da 73 giornalisti di settore, provenienti da 23 paesi del mondo, ‘World Green Car’ del 2016.

Con il vapore acqueo come unica emissione, la Mirai diventa un’auto pionieristica per il settore automotive del futuro e “un contributo allo sviluppo di una società a zero emissioni basata sull’idrogeno”, come dichiara l’azienda produttrice, che realizza la nuova auto nello stabilimento di Motomachi, in Giappone. Oltre alle eccezionali credenziali ambientali e tecnologiche, la Mirai assicura inoltre un incredibile piacere di guida (potenza massima di 114 kW – 155 cavalli), una silenziosità pressoché totale ed un comfort molto elevato, unito a un design futuristico.

Karl Schlicht, EVP Sales & Marketing di Toyota Motor Europe ha dichiarato: “In qualità di leader indiscusso della tecnologia ibrida, è per noi un grande onore ricevere questo premio, un ulteriore riconoscimento dello straordinario impegno nello sviluppo delle celle a combustibile, quella che per noi è diventata la soluzione più sicura e convincente per la mobilità del futuro.”

Lanciata in Europa nel settembre del 2015, la Toyota Mirai è oggi disponibile nel Regno Unito, in Germania e Danimarca e sta per essere commercializzata anche in Belgio, Olanda, Norvegia e Svezia, per un totale di 7 paesi europei. Oltre oceano, invece, Mirai è già disponibile in Giappone e negli Stati Uniti. In Italia Toyota fa sapere di aver avviato da tempo un dialogo con le istituzioni, “con l’obiettivo di abbattere le limitazioni normative che impediscono la commercializzazione di questa vettura” nel nostro Paese.

Ma come funziona questa rivoluzionaria auto? “Tutto ha inizio con l’idrogeno”, spiega la pagina divulgativa del sito Toyota: l’idrogeno in forma gassosa, al momento del rifornimento, viene pompato nel veicolo, dove viaggia fino ai serbatoi del carburante in fibra di carbonio, nei quali viene conservato. Poi arriva l’aria, ovvero l‘ossigeno, che passa dalle ventole di areazione anteriori dell’auto. Idrogeno e aria viaggiano separatamente fino al pacco di celle a combustibile, dove attraverso una reazione chimica viene generata l’elettricità che muove il motore del veicolo.  L’unico prodotto generato da questa reazione è l’acqua, H2O, che viene espulsa dal tubo di scappamento.

I vantaggi di quest’auto “destinata a fare la storia”, rispetto ad un’elettrica tradizionale, sono, secondo Bill Fay, Toyota Division Group Vice President and General Manager – che ha ritirato il premio a New York – l’autonomia di 300 miglia e il tempo limitatissimo per il rifornimento: meno di 5 minuti. Unico neo il prezzo, che al momento è fissato in 66.000 euro + IVA per la Germania, con una produzione limitata ad un centinaio di vetture l’anno. Ma Toyota dichiara che sono allo studio altre formule di leasing, per garantire maggiore serenità al cliente anche in termini di manutenzione.

Di auto a idrogeno, elettriche, ibride e a biometano Greenews.info e Associazione Greencommerce parleranno a ottobre 2016, in occasione della nuova edizione di Workshop IMAGE, dedicata alla “mobilità alternativa”.

Andrea Gandiglio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

settembre 23, 2016

Tra fontane, cisterne e acquedotti: trekking alla scoperta della rete idrica di Bergamo

«Le malvagità degli uomini vivono nel bronzo, le loro virtù le scriviamo sulle acque», diceva William Shakespeare. Ed è sulle orme delle virtù che si snoda «Le Vie dell’Acqua», il progetto patrocinato dal Comune di Bergamo e sostenuto e finanziato da UniAcque che celebra così i suoi primi 10 anni di attività, per far riscoprire [...]

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

settembre 20, 2016

Wadis Mar: un progetto europeo per conservare l’acqua nei paesi aridi

La ricarica artificiale degli acquiferi come soluzione per conservare l’acqua nei paesi aridi e a rischio desertificazione, rendendola così disponibile per l’agricoltura e gli altri settori. E’questa la tecnica sviluppata grazie a Wadis-Mar (Water harvesting and Agricultural techniques in Dry lands: an Integrated and Sustainable model in MAghreb Regions), un progetto che negli ultimi quattro [...]

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

settembre 20, 2016

Al Liceo Keplero di Roma si fa lezione sul tetto (verde)

Al Liceo Scientifico Keplero di Roma il verde pensile ha trasformato il lastrico solare in un’aula di sperimentazione dove i ragazzi coltivano piante e ortaggi. Ma non solo: lezioni di microbiologia, sperimentazioni agronomiche ma anche approfondimenti pratici su idraulica e capacità termica dei tetti verdi. Il tutto, in quest’aula davvero speciale, un grande giardino pensile [...]

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

settembre 19, 2016

Carburanti alternativi: si apre la strada alla realizzazione delle infrastrutture

Il Consiglio dei Ministri ha approvato nei giorni scorsi, in esame preliminare, il decreto legislativo di attuazione della direttiva 2014/94/UE, del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 22 ottobre 2014, sulla realizzazione di un’infrastruttura per i combustibili alternativi. La finalità della direttiva è di ridurre la dipendenza dal petrolio e attenuare l’impatto ambientale nel settore [...]

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

settembre 16, 2016

Macfrut 2017: CCPB partner dei contenuti per l’area bio

MACFRUT 2016 si chiude con un accordo per la prossima edizione di maggio 2017: l’ente di certificazione CCPB sarà partner per i contenuti di MACFRUT Bio, area dedicata all’ortofrutta biologica.  “Il  biologico  cresce  enormemente”  commenta  Fabrizio  Piva amministratore  delegato CCPB “solo nei primi sei mesi del 2016 ci sono 12.000 nuove aziende bio, +20% rispetto al 2015. Perché [...]

Mai provata un’auto a emissioni zero? A Milano il “Battesimo elettrico” di Share’ngo

settembre 15, 2016

Mai provata un’auto a emissioni zero? A Milano il “Battesimo elettrico” di Share’ngo

Mai provata un’auto a emissioni zero? Come ha scritto il direttore editoriale di Greenews.info, Andrea Gandiglio, al rientro dalla 7° ECOdolomites, “è un’esperienza assolutamente da provare e suggerire a chiunque”. Il giorno del Battesimo Elettrico, per molti milanesi, potrebbe essere Sabato 17 settembre all’appuntamento che Share’ngo ha organizzato dalle 9.30 alle 13.00  presso l’Isola Digitale [...]

Accordo ENEA e Ministero della Difesa per l’efficientamento degli edifici militari

settembre 15, 2016

Accordo ENEA e Ministero della Difesa per l’efficientamento degli edifici militari

L’efficientamento energetico del Policlicnico militare del Celio a Roma, uno dei maggiori ospedali italiani, sarà il primo atto dell’accordo di collaborazione fra ENEA e Ministero della Difesa. Il protocollo d’intesa firmato l’altro ieri a Roma dal Presidente ENEA Federico Testa e dal Sottosegretario alla Difesa Gioacchino Alfano prevede la riqualificazione e l’efficientamento energetico di edifici [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende