Home » Idee »Prodotti »Prodotti »Smart City » Scooter elettrici: incentivi statali anche nel 2020 per “la migliore alternativa all’auto”:

Scooter elettrici: incentivi statali anche nel 2020 per “la migliore alternativa all’auto”

marzo 12, 2020 Idee, Prodotti, Prodotti, Smart City

L’anno 2020 potrebbe essere, a quanto pare, l’anno di svolta per la diffusione della mobilità elettrica in Italia (e non solo): praticamente tutte le case costruttrici di automobili stanno lanciando nuovi modelli elettrici o hybrid plug-in. Restano però tre grandi nodi: il prezzo proibitivo dei veicoli (a fronte di incentivi statali o locali ancora troppo modesti); le autonomie insufficienti delle batterie, abbinate alla carenza delle infrastrutture di ricarica, dislocate sul territorio nazionale a macchia di leopardo; la questione dello “spazio” fisico nelle città. Il numero complessivo delle auto in circolazione tende infatti ad aumentare, ma gli spazi nelle città sono quasi sempre gli stessi e se vogliamo cercare di ridurre ingorghi, traffico e parcheggi, invece di peggiorare la situazione, non possiamo pensare ad una mera sostituzione del parco auto tradizionale con analoghi veicoli elettrici. Servono mezzi e modalità alternative, che snelliscano la mobilità quotidiana, soprattutto urbana.

Ecco quindi che lo scooter elettrico assume un ruolo interessante in questa trasformazione, che sarà urbanistica ma anche delle abitudini di vita: è un mezzo versatile, che occupa indubbiamente meno spazio pubblico di un automobile (nella maggioranza dei casi usata dal solo guidatore!); consente di muoversi in città – soprattutto nei tratti casa-lavoro – in maniera più veloce e agevole (con limiti meno rigidi di una bicicletta a pedalata assistita o di un monopattino elettrico); si ricarica in poco tempo con una normale presa di corrente casalinga e costa molto meno di un’auto.

A questo proposito è utile ricordare che sono ancora attivi, nel 2020, gli incentivi statali anche per l’acquisto degli scooter elettrici e non solo per le auto. In particolare l’ecobonus prevede uno sconto del 30% sul prezzo di listino, con un tetto massimo di 3.000 €. Per accedere agli incentivi è tuttavia obbligatoria la rottamazione di un vecchio scooter, una moto o un ciclomotore Euro 0, Euro 1 o Euro 2 di proprietà da almeno 12 mesi dell’acquirente o di un familiare convivente. Per quanto riguarda invece le ricariche, i costi – pur variando in base al piano tariffario del proprio fornitore di energia – sono mediamente molto bassi e facili da calcolare: se la potenza della batteria è, ad esempio, di 3 kW, basterà moltiplicare il costo unitario del kWh pagato in bolletta per tre. Per intenderci: se il proprio fornitore offre un KWh a 0,10 €, il costo totale della ricarica sarà di soli 30 centesimi di euro! Senza contare una manutenzione ordinaria decisamente ridotta rispetto agli scooter con motore endotermico. I veicoli elettrici, già nel breve periodo, possono infatti garantire un risparmio significativo se paragonati ad un analogo mezzo endotermico: nell’ordine del 60/70%, tra manutenzione, RCA, carburante e bollo.

Al di là dei vantaggi economici, riservati a tutti i modelli, chi volesse poi incentivare le filiere produttive nazionali, invece che i prodotti di importazione, ha oggi a disposizione alcuni modelli italiani molto efficienti e piacevoli da guidare. Ne abbiamo testati due, per toccarne con mano le potenzialità: l’Askoll ES3 e il NITO Nes 10. Il primo, realizzato dalla storica azienda vicentina di Dueville al prezzo di listino di 3.690,00 € (2.583 euro con gli incentivi) è il perfetto scooter per i pragmatici che badano alla sostanza: linea essenziale ma ottime soluzioni tecnologiche, biposto per portare con sé anche un passeggero, tre modalità di guida impostabili (Eco, Normal e Power) per salvaguardare l’autonomia della batteria (circa 96 km. dichiarati), 70 km/h. di velocità massima, buona capacità di affrontare anche le salite delle città con tratti collinari e massima semplicità di guida, anche per i neofiti che non hanno mai toccato uno scooter o una moto prima d’ora. Il secondo, prodotto a Torino dalla NITO – Nuova Industria Torinese, è un campione di design pluripremiato, per chi ama distinguersi anche nell’eleganza. Con un ottimo rapporto qualità-prezzo di 5.250 € (che diventano 3.675 euro con l’incentivo) il Nes 10 offre un elevato livello di personalizzazione (72 combinazioni di colore disponibili), pneumatici per tutti i terreni (anche sterrato) e prestazioni invidiabili: 90 km/h di velocità massima a fronte di un’autonomia ridotta a 80 km. rispetto ai 100 km. del suo gemello Nes 5.

Questi modelli, oltre ad essere acquistabili con incentivo statale, possono essere anche noleggiati all’occorrenza, soprattutto nelle grandi città, per costruirsi una mobilità “a propria immagine e somiglianza”, integrata magari con altri mezzi di trasporto pubblici. A Roma una delle principali concessionarie di vendita e noleggio è Energeko, nel pieno centro della capitale. “Le vendite, già nel 2019, hanno registrato un trend positivo rispetto al 2018 – ci spiega Valentina Stregapede, Amministratore e Fondatrice della società – L’aumento è sicuramente legato ai vari incentivi messi in campo dalla pubblica amministrazione, ma è anche ragionevole affermare che si è affermata una maggiore sensibilità verso l’ambiente da parte dei clienti”.

Per la concessionaria romana le vendite di scooter elettrici valgono da sole il 45% del fatturato (completato, in percentuali diverse, da e-bike, minicar elettriche e altri veicoli elettrici), a dimostrazione che questo mezzo versatile e di facile utilizzo quotidiano ha, di fronte a sé, ancora ottime potenzialità di crescita. A patto di ottimizzare gli strumenti di incentivazione: “Per nostra esperienza, soprattutto sui veicoli di categoria L1, L3 e L7 – prosegue Stregapede – i problemi più frequenti sugli incentivi sono connessi al tipo di mezzo da rottamare. Difatti, alcuni modelli, molto vecchi, non sono riconosciuti dal portale del Ministero e quindi non possono essere utilizzati per l’accesso allo sconto. Per quanto riguarda l’importo erogato, ovvero il 30% del valore del nuovo mezzo scelto, i clienti si mostrano tuttavia molto soddisfatti”.

La fiducia in un trend positivo sembra confermata anche dalle motivazioni di acquisto della clientela, che vanno oltre all’opportunità economica. “Le ragioni che i clienti ci espongono – conclude la fondatrice di Energeko – sono varie e diverse da un utente all’altro, dal risparmio alla maggiore libertà di circolazione (essendo scooter a zero emissioni si può tranquillamente circolare in centro, nella fascia verde e durante i blocchi previsti per contenere le percentuali di polveri sottili nella Capitale). Senza dubbio però quella più diffusa è il rispetto dell’ambiente ed una presa di coscienza, sempre più forte, della situazione attuale su inquinamento e impatto dei gas sul clima mondiale”.

Redazione Greenews.info

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

giugno 26, 2020

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

Circularity, start up innovativa fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, ha lanciato il primo motore di ricerca per raccogliere informazioni e concludere transazioni che consentano alle imprese industriali di attivare processi di economia circolare e gestire i rifiuti come una risorsa e non soltanto come un costo e [...]

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

giugno 4, 2020

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

L’uso del condizionatore gonfia notevolmente le bollette elettriche delle famiglie, con importanti conseguenze sulla loro “povertà energetica”. Lo rivela uno studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università Ca’ Foscari Venezia e del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), appena pubblicato sulla rivista scientifica Economic Modeling. Studi precedenti realizzati negli Stati Uniti stimano un incremento [...]

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

giugno 4, 2020

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

E’ in fase di partenza l’edizione 2020 del progetto Green Jobs, nato per promuovere la crescita di competenze e sensibilità nel settore dell’economia circolare attraverso attività formative sul territorio: CONAI e l’Università degli Studi della Basilicata daranno, anche quest’anno, la possibilità a ottanta laureati della Regione di partecipare gratuitamente a un iter didattico per facilitare [...]

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

maggio 27, 2020

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

Quanto la second hand economy sia ormai rilevante nell’economia nazionale italiana lo conferma la sesta edizione dell’Osservatorio Second Hand Economy condotto da BVA Doxa per Subito, piattaforma leader in Italia per la compravendita di oggetti usati, con oltre 13 milioni di utenti unici mensili, che ha evidenziato come il valore generato da questa forma di “economia [...]

Möves: a Milano al lavoro in eBike

maggio 20, 2020

Möves: a Milano al lavoro in eBike

Anche a Milano finisce il lockdown e nasce Möves (dal gergo dialettale milanese: “muoviamoci“), un progetto dedicato alle aziende del capoluogo lombardo che vogliono agevolare la mobilità in sicurezza dei propri dipendenti. In base ai dati emersi da un censimento, il numero di residenti milanesi che si sposta quotidianamente per recarsi al luogo di lavoro [...]

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

maggio 15, 2020

Superbonus 110%, Gabetti: “previsti 7 miliardi di investimenti per l’efficienza energetica”

Tra i provvedimenti varati dal Governo il nuovo “Decreto Rilancio” prevede l’innalzamento delle detrazioni dell’Ecobonus e del Sismabonus al 110% a partire dal 1° luglio 2020, aprendo importanti opportunità di rilancio per il settore immobiliare nel dopo emergenza Covid. “Grazie al ‘Decreto Rilancio’ e al Superbonus al 110% sarà possibile intervenire sulle nostre città con [...]

Studio Selectra: il 78% delle offerte di energia elettrica sul mercato è “green”

aprile 29, 2020

Studio Selectra: il 78% delle offerte di energia elettrica sul mercato è “green”

Le offerte “verdi” dell’energia elettrica (quelle cioè provenienti da fonti rinnovabili) non possono più essere considerate “alternative”, perché ormai rappresentano la maggior parte di tutte le tariffe disponibili sul mercato. Per il gas, invece, c’è ancora tanta strada da fare. Sono, in sintesi, i risultati dell’analisi che Selectra – azienda che mette a confronto le tariffe [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende