Home » Nazionali »Politiche »Prodotti »Servizi » Sharewood & Co. L’economia della condivisione non conosce più limiti:

Sharewood & Co. L’economia della condivisione non conosce più limiti

marzo 21, 2016 Nazionali, Politiche, Prodotti, Servizi

Chi non si è mai fatto prestare un passeggino o una bicicletta dagli amici? Lo chiamavamo “favore” o “prestito”, ma era già sharing economy, un modello che oggi sta cambiando radicalmente il nostro modo di intendere il mercato così come lo conosciamo tradizionalmente, creando le basi per un sistema economico innovativo in grado di sfidare, con nuove armi, la crisi finanziaria, sociale e ambientale.

Si tratta della cosiddetta “economia collaborativa“, basata principalmente sullo scambio e sulla condivisione di beni materiali, servizi e conoscenze, attraverso le possibilità offerte dalla rete web. Il fenomeno coinvolge aspetti non solo economici, ma anche sociali della vita quotidiana, richiamando inevitabilmente alla mente esperienze e tradizioni passate, come quelle del mutualismo e delle cooperative, fino alle imprese sociali.

Possiamo dire che il modello della sharing economy si fonda essenzialmente su tre elementi portanti  irrinunciabili: la condivisione, ovvero l’utilizzo in comune di una risorsa; la relazione inter-individuale, basata su relazioni orizzontali tra soggetti posti in posizione paritaria, senza alcun riferimento al binomio fornitore-distributore o professionista-consumatore; il ruolo della piattaforma tecnologica, che diventa il terreno fertile nel quale alimentare la condivisione e le varie relazioni digitali e reali.

La sharing economy sta vivendo una crescita tale, anche in Italia, che il legislatore stesso ha recentemente sentito l’esigenza di apprestare una specifica disciplina legislativa del fenomeno, depositando alla Camera, lo scorso 27 Gennaio 2016,  la bozza per una proposta di legge recante la “disciplina delle piattaforme digitali per la condivisione di beni e servizi e disposizioni per la promozione dell’economia della condivisione” .

Vista la generalità e declinabilità del modello economico, le applicazioni pratiche possono essere moltissimi e in diversi settori. Si passa dai più famosi casi nel settore dei trasporti (attraverso il car sharing, car pooling e bike sharing) o dei viaggi ( mediante il CouchSurfing o il BeWelcome)  , fino alle forme di condivisione più particolareggiate e specifiche.

Oltre, infatti, a conoscenze e servizi, è ormai possibile condividere anche beni materiali inutilizzati o non più necessari o voluti, evitando così di lasciarli invecchiare in scaffali o armadi stracolmi. La rete internet offre ormai diversi portali interamente dedicati, ad esempio, al noleggio di beni e attrezzature sportive (come Sharewood), al noleggio di snowboard o sci, racchette da tennis, biciclette o anche attrezzature da pittura o fotografiche.

Questo fenomeno ha anche, indubbiamente, dei vantaggi di tipo ecologico. Il risultato è infatti quello di limitare il consumismo che ha costituito la piaga ambientale dei decenni passati (epoca di “vacche grasse”), e ritornare – con nuove formule e strumenti – a vecchie pratiche dove né “si butta via nulla”, né si compra nulla di più del necessario. Con annesso risparmio in termini economici.

Redazione Greenews.info

 

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ricerca PoliMI: con l’auto elettrica si risparmiano 12.000 euro in 10 anni

settembre 18, 2019

Ricerca PoliMI: con l’auto elettrica si risparmiano 12.000 euro in 10 anni

Il costo di utilizzo è uno dei principali fattori di convenienza nell’usare un’auto elettrica, da preferire a una con motore a scoppio, benzina o Diesel. Questo è solo uno degli aspetti che emerge dallo Smart Mobility Report 2019, l’analisi che l’Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano ha dedicato alla mobilità elettrica e che sarà presentata nella [...]

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

giugno 14, 2019

Armadio Verde lancia il “recommerce” anche per l’abbigliamento maschile

Ad un anno dall’introduzione della collezione femminile, Armadio Verde, il primo recommerce italiano, che permette di ridare valore ai capi di abbigliamento usati facendo leva sull’economia circolare, presenta la linea uomo, che si aggiunge agli articoli donna e bambino (i primi ad andare online nel 2015). “Armadio Verde nasce con l’obiettivo di rimettere in circolo [...]

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

giugno 6, 2019

Micromobilità elettrica: firmato il decreto che apre la strada a hoverboard e monopattini elettrici in città

Parte nelle città italiane la sperimentazione della cosiddetta micromobilità elettrica, ovvero di hoverboard, segway, monopattini elettrici e monowheel. Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha infatti firmato, il 4 giugno, il decreto ministeriale che attua la norma della Legge di Bilancio 2019 e specifica nel dettaglio sia le caratteristiche dei mezzi che delle [...]

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

giugno 3, 2019

CSR Manager Network: “la sostenibilità è ormai elemento ineluttabile per le imprese”

“Le imprese italiane valutano la sostenibilità sempre più al centro nei sistemi di governance e delle strategie di business, arrivando a raggiungere il Regno Unito, da sempre all’avanguardia in questo campo”. È quanto emerge dallo studio “C.d.A. e politiche di sostenibilità – Rapporto 2018”, presentato nei giorni scorsi a Milano e condotto attraverso questionari e analisi [...]

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

maggio 29, 2019

“Notturni nelle Rocche”: 18 passeggiate tra natura e cultura nei boschi del Roero

E’ tutto pronto all’Ecomuseo delle Rocche del Roero, in Piemonte, per inaugurare la 12° edizione dei “Notturni”, la rassegna estiva di passeggiate notturne nei boschi e nei borghi delle suggestive rocche roerine, con animazioni teatrali nella natura e approfondimenti a tema botanico e faunistico. Quest’anno le passeggiate in programma saranno ben 18, coordinate dall’Ecomuseo ma realizzate [...]

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

maggio 27, 2019

“Oasi della biodiversità”: il progetto di Unifarco nelle Dolomiti bellunesi

Ai piedi delle Dolomiti bellunesi, Unifarco – azienda di prodotti cosmetici, nutraceutici, dermatologici e di make-up – ha dato avvio al progetto di creazione delle ‘oasi della biodiversità’ con l’obiettivo di proteggere e valorizzare la varietà biologica locale. Oggi più che mai avvalersi di ciò che la natura regala risulta di fondamentale importanza non solo per la [...]

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

maggio 21, 2019

“Made in Nature”, un progetto europeo da 1,5 mln di euro per raccontare il biologico

“Made in Nature” è il progetto finanziato dall’Unione Europea con 1,5 milioni di euro per promuovere, nei prossimi tre anni (dal 1 febbraio 2019 al 31 gennaio 2022), i valori e la cultura della frutta e verdura biologica in Italia, Francia e Germania. Come indicato nel claim (“Scopri i valori del biologico europeo”), lo scopo [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende