Home » Prodotti »Prodotti »Progetti » Tesla Model 3 e il botto dell’auto elettrica: record di prenotazioni nel settore automotive:

Tesla Model 3 e il botto dell’auto elettrica: record di prenotazioni nel settore automotive

aprile 5, 2016 Prodotti, Prodotti, Progetti

Elon Musk ha di nuovo fatto centro. Mentre il celebratissimo Sergio Marchionne continua a non voler sentir parlare di auto elettrica (né di lusso né di massa), il fondatore di Tesla Motors porta a casa il record di prenotazioni nella storia dell’automotive con la nuova Model 3: 115 mila richieste a scatola chiusa; 133 mila dopo l’apertura dei form online; 232 mila nelle prime 24 ore e 276 mila in tre giorni, come riportato da Quattroruote. ”Pensavamo che gli ordini sarebbero stati un quarto o la metà di quelli registrati”, ha confessato Musk, che sta già ripensando alla pianificazione della produzione per intercettare i potenziali incassi, stimati in 10 miliardi di dollari.

La Model 3 sarà prodotta negli Stati Uniti dalla fine del 2017 e dovrebbe arrivare in Europa all’inizio del 2018. Lo stabilimento americano di Fremont potrà produrre fino a 500.000 vetture all’anno, ma è possibile che Tesla, nel lungo termine, voglia aprire un nuovo stabilimento europeo, oltre a quello di Tilburg, già attivo in Olanda.

Con 345 km di autonomia (grazie ad una batteria tra i 40 e i 50 kWh) e un prezzo previsto, negli USA, di 35.000 dollari (25 mila grazie a incentivi del governo federale di 7.500 dollari più altri 2.500 concessi dai singoli Stati), la nuova elettrica ha l’ambizione di diventare un’auto “quasi di massa”. Per prenotarla in Italia, dove si prevede un listino di 40/45.000 euro, Tesla richiede una caparra di mille euro con possibilità di rimborso.

L’auto, riporta Quattroruote, è stata disegnata per ospitare “comodamente” cinque posti pur mantenendo un “doppio bagagliaio” e sedili posteriori ribaltabili per poter trasportare, senza troppe difficoltà, una bicicletta (ecco l’attuazione dell’intermodalità).

Prezzo e caratteristiche sembrano quindi competitivi con gli altri modelli elettrici già presenti in Italia, ma resta il problema delle stazioni di ricarica veloce. A questo proposito Musk ha però risposto ad una domanda su Twitter annunciando che le stazioni “Supercharger e i centri di assistenza copriranno tutta l’Italia entro la fine dell’anno”. Sul sito italiano dell’azienda intanto è già possibile visualizzare la mappa dei punti di ricarica esistenti.

Andrea Gandiglio

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

gennaio 5, 2021

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

Il 2020 si è chiuso con un’impennata delle vendite di auto elettriche che porta ad un dato record in termini percentuale di + 251,5% rispetto all’anno precedente, con un totale di 59.875 auto immatricolate di cui 32.500 Bev (vale a dire auto con batteria elettrica) e 27.375 Phev (auto ibride plug in). Nel 2019 il [...]

Sole 24 Ore: apre il bando “Leader della Sostenibilità 2021″

dicembre 4, 2020

Sole 24 Ore: apre il bando “Leader della Sostenibilità 2021″

La sostenibilità e l’attenzione alle tematiche ambientali e sociali si sta confermando tema chiave per le aziende, in quanto strumento importante di competitività e di attrattività verso gli investitori e il mercato, come dimostra il sondaggio Ipsos sul tema dell’economia circolare, presentato all’EcoForum di Legambiente lo scorso ottobre, secondo il quale un’impresa su quattro investe [...]

FCA e Engie alla conquista della e-mobility

novembre 12, 2020

FCA e Engie alla conquista della e-mobility

FCA Italy S.p.A., società interamente controllata dal gruppo Fiat Chrysler Automobiles N.V., ed ENGIE EPS, player tecnologico dell’energy storage e della mobilità elettrica, hanno stipulato un Memorandum d’Intesa per costituire una joint venture che dia vita ad un’azienda leader nel panorama europeo della e-Mobility e che potrà avvalersi delle risorse finanziarie e della consolidata esperienza [...]

“A qualcuno piace green”. Nuovo appuntamento su LaF

ottobre 28, 2020

“A qualcuno piace green”. Nuovo appuntamento su LaF

La salvaguardia dell’ambiente dagli elementi inquinanti è il tema del quarto appuntamento con “A qualcuno piace Green”, il viaggio in un’Italia sorprendentemente sensibile e innovativa sui temi ambientali con il biologo marino e divulgatore Raffaele Di Placido, in onda giovedì 29 ottobre alle ore 21.10 su laF (Sky 135, on Demand su Sky e su Sky Go). “Salute e benessere” [...]

Buon compleanno “Ambiente”! Una parola (figlia di Galileo) che compie oggi 397 anni

ottobre 20, 2020

Buon compleanno “Ambiente”! Una parola (figlia di Galileo) che compie oggi 397 anni

Pochi sanno che la parola “Ambiente” è stata utilizzata come sostantivo per la prima volta nel trattato “Il Saggiatore” di Galileo Galilei, pubblicato il 20 ottobre 1623. Nel dettaglio al cap. 21, pag. 98, riga 4 dell’edizione originale, come visibile dall’immagine della pagina qui accanto. Dobbiamo dunque al genio italiano, fondatore della scienza moderna, la paternità [...]

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

ottobre 15, 2020

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

“Green Talk”, seconda edizione del convegno firmato 1000 Miglia Green, torna mercoledì 21 ottobre 2020 alle 10.30, in collaborazione con Symbola, Fondazione per le qualità italiane, che da diversi anni stila il rapporto italiano sulle eccellenze del settore e-mobility. Il Green Talk nasce allo scopo di approfondire le tematiche della sostenibilità, con particolare attenzione e riferimento [...]

IMAG-E tour 2020: mobilità elettrica e solidarietà ai tempi del Covid-19

ottobre 9, 2020

IMAG-E tour 2020: mobilità elettrica e solidarietà ai tempi del Covid-19

L’edizione 2020 di IMAG-E tour non poteva che prendere avvio dai messaggi per la “ripartenza” dopo l’onda lunga del lockdown: più attenzione alla salute e all’ambiente, transizione concreta alla green economy, solidarietà tra i vari settori produttivi e collaborazione tra il pubblico e il privato. Tutte missioni che oggi, grazie anche ai fondi europei previsti [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende