Home » Idee »Progetti »Recensioni » “Ferrovie delle meraviglie”: amarcord tra i binari dimenticati della penisola:

“Ferrovie delle meraviglie”: amarcord tra i binari dimenticati della penisola

luglio 3, 2013 Idee, Progetti, Recensioni

La prima cosa che viene in mente è la piccola stazione di Piovarolo, fantomatico paesello della provincia rurale padana, in cui uno zelante Totò ferroviere veniva spedito al confino dopo essere arrivato ultimo ad un concorso pubblico. A Piovarolo arrivava un solo treno al giorno, e neanche si fermava. Ma almeno passava. Nelle stazioni e negli scali ferroviari ritratti in “Ferrovie delle meraviglie”, invece, da anni non si sente il fischio di un treno.

Nonostante il titolo dal vago sapore futurista possa far pensare a un elogio della velocità e dello sviluppo del trasporto ferrato, il volume fotografico edito da Co.Mo.Do (Confederazione Mobilità Dolce) è un viaggio un po’ malinconico tra le stazioni fantasma e i binari morti del Bel Paese. Tratti di strada ferrata che affiorano dalla campagna siciliana, semi-cancellati dalla terra polverosa che li fa assomigliare quasi a vestigia elleniche; nomi di paese arrugginiti insieme alle insegne che segnalavano l’arrivo a destinazione; viadotti diroccati tra le campagne dell’Appennino; tetti sfondati, sale d’attesa invase dalle erbacce; tunnel e ponti che si inerpicano tra le rocce dolomitiche, a ricordare di quando lo sferragliare arrivava fin nei paesini di montagna, spersi tra i boschi delle Alpi.

Sono, ad oggi, 6400 i chilometri di rete ferroviaria dismessi in Italia. «La previsione è di arrivare a 10mila nel 2020 – scrive Albano Marcarini, presidente di Co.Mo.Do e curatore del libro insieme a Massimo Bottini – Di fronte alle chiusure un tempo si reagiva con grandi manifestazioni che chiamavano a corteo intere cittadinanze, sindaci in testa, proteste e articoli di giornali a fiotti. Oggi quasi non se ne parla. Soprattutto pochi reagiscono, a parte qualche associazione di appassionati. C’è rassegnazione, o peggio, indifferenza».
Eppure una linea ferroviaria, oltre ad essere un sistema di trasporto ben più ecologico e sostenibile di quello su gomma, è parte del paesaggio e della storia del luogo. Così, per contrastare l’indifferenza, è nata nel 2008 la Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate, attraverso cui Co.Mo.Do ha riunito e censito le varie associazioni, locali e nazionali, che si occupano di conservare o recuperare stazioni e tratti di ferrovia abbandonati.

“Ferrovie delle meraviglie” è il primo risultato di questo censimento. A una quindicina di associazioni – tra cui Greenways, Club Alpino Italiano, Italia Nostra, Legambiente e WWF – è stato chiesto di contribuire al volume con fotografie dei tratti ferroviari “adottati” e con un breve testo che ne tracciasse la storia, lo stato di salute e i possibili interventi di riqualificazione. Se riportare i treni a correre su questi binari deserti appare nella maggior parte dei casi un sogno irrealizzabile, emergono però una serie di progetti legati alla mobilità dolce e al turismo sostenibile, capaci di dare nuova vita ai tracciati dismessi recuperando le infrastrutture esistenti. Si va da idee già in via di realizzazione, come la pista ciclabile che collegherà i laghi di Como e di Lugano sfruttando la linea Menaggio-Porlezza, ad altre che si stanno pianificando, come la greenway fra Santarcangelo di Romagna e San Leo, un suggestivo percorso da affrontare a piedi, in bici o a cavallo attraverso lo splendido paesaggio delle colline romagnole; per arrivare a disegni decisamente più ambiziosi o visionari, come il treno turistico speciale che faccia il giro dei castelli e delle aziende vinicole delle Langhe sulla linea Bra-Mondovì, o le “draisines” – i carrellini a pedali per quattro passeggeri – che si vorrebbero far circolare sul tratto Polla-Petina, sull’Appennino campano.

Tra ieri, oggi e domani, la prospettiva dunque si capovolge, e dall’amarcord nostalgico si passa ad immaginare un futuro riuso, che strappi le strade ferrate dimenticate alle ortiche per riconsegnarle al territorio e alla comunità.

Giorgia Marino

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live


PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

aprile 19, 2021

Quando le rinnovabili conquistano le basi militari: il caso francese di BayWa r.e.

Ormai è noto che la cavalcata delle rinnovabili è inarrestabile, ma questa è una vera e propria “conquista militare”: BayWa r.e., player globale nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato di aver trasformato due basi aeree inutilizzate e dismesse in Francia in parchi solari e terreni agricoli per l’allevamento di pecore. La società del Gruppo [...]

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

aprile 15, 2021

Tree-ticket: il concerto si paga in alberi

Un concerto in presenza, immersi in una foresta, per riavvicinare l’uomo alla natura attraverso la musica del violoncellista Mario Brunello e di Stefano Mancuso, con una differenza rispetto a qualsiasi altro concerto al mondo: l’accesso si paga in alberi, con il TreeTicket. L’esperimento si terrà a Malga Costa in Val di Sella, in Trentino, nella cornice della [...]

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

aprile 13, 2021

Ricerca Mastercard: la spesa post-Covid vira verso modelli più sostenibili

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca di Mastercard incentrata sulla sostenibilità, a seguito della pandemia da Covid-19 sarebbe cresciuto in modo significativo il desiderio da parte di italiani ed europei di salvaguardare l’ambiente e miliardi di consumatori nel mondo sarebbero disposti ad adottare comportamenti “più responsabili“. Oltre la metà dei nostri connazionali (64% contro il [...]

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

aprile 1, 2021

Mascherine irregolari: da un’azienda veneta il vademecum per riconoscerle

Sono decine di milioni le mascherine fasulle che girano per l’Italia. Molti sono infatti i truffatori che hanno approfittato della situazione di emergenza e del fatto che molte aziende hanno deciso di avviare procedure di importazione. Le norme, troppo spesso, non vengono rispettate e nelle ultime settimane le cronache hanno evidenziato casi di vere e [...]

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

marzo 15, 2021

Frane sulle Alpi? Uno studio evidenzia le connessioni con i cambiamenti climatici

Gli studiosi del gruppo di ricerca “River Basin Group” della Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università di Bolzano, in collaborazione con l’Istituto di Geoscienze dell’Università di Potsdam in Germania, hanno osservato come il riscaldamento delle temperature e lo scioglimento del permafrost a causa dei cambiamenti climatici stiano determinando un aumento dell’instabilità dei pendii e della [...]

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

febbraio 26, 2021

Su Infinity arriva “Green Storytellers”, storie di ambiente e sostenibilità

Arriva sulla piattaforma Infinity di Mediaset “Green Storytellers”, il primo programma TV su sostenibilità e ambiente voluto e finanziato interamente grazie ad una campagna di crowdfunding di successo su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Il progetto “green” dei due autori, registi e conduttori, Marco Cortesi e Mara Moschini, ha incontrato il sostegno e l’entusiasmo di [...]

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

gennaio 5, 2021

Auto elettriche: la conferma che gli incentivi funzionano. Vendite a +250% rispetto al 2019

Il 2020 si è chiuso con un’impennata delle vendite di auto elettriche che porta ad un dato record in termini percentuale di + 251,5% rispetto all’anno precedente, con un totale di 59.875 auto immatricolate di cui 32.500 Bev (vale a dire auto con batteria elettrica) e 27.375 Phev (auto ibride plug in). Nel 2019 il [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende