Home » Aziende »Green Economy »Pratiche »Progetti » A Bologna apre FIVE, la fabbrica di veicoli elettrici che “rilocalizza” la produzione in Italia:

A Bologna apre FIVE, la fabbrica di veicoli elettrici che “rilocalizza” la produzione in Italia

maggio 23, 2017 Aziende, Green Economy, Pratiche, Progetti

Il Ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti ha inaugurato ieri a Bologna la nuova sede di FIVE – Fabbrica Italiana Veicoli Elettrici, il nuovo braccio produttivo di Wayel, azienda di produzione di veicoli elettrici, nata nel 2007 per diffondere una “mobilità elettrica leggera e cittadina”. “Oggi qui si parla di futuro – ha sottolineato il ministro Galletti – le politiche ambientali sono un grande campo di business per l’imprenditoria. L’ambiente non è più visto come vincolo, ma come un driver di sviluppo”.

Dove un tempo la Magli realizzava calzature di lusso, ora lavorano infatti 25 persone in un edificio energeticamente autosufficiente, progettato secondo il criterio ZEB (Zero Energy Building), con un impianto fotovoltaico da 238.600 kilowattora all’anno e un sistema di verniciatura ad acqua che non utilizza solventi. Una visione dell’imprenditore bolognese Giorgio Giatti, patron del gruppo Termal (azienda leader a livello internazionale nella distribuzione di sistemi per la climatizzazione e la produzione di acqua calda sanitaria), che annunciato che, a pieno regime, le persone impiegate saliranno a 50. Ma soprattutto che ha avuto il coraggio di investire 10 milioni di euro per riportare a Bologna produzioni che venivano precedentemente realizzate in Cina.

“Come azienda abbiamo sentito l’esigenza di poter avere un controllo qualitativo totale sulla produzione, garantire l’eccellenza del Made in Italy e tempi di produzione congrui alla stagionalità dei nostri marchi. Una produzione italiana 4.0 ha l’obiettivo di essere più competitiva anche dal punto di vista economico. Tutto questo ci ha portato ad andare in controtendenza e tornare in Italia, sviluppando opportunità e posti di lavoro nel nostro Paese e allo stesso tempo di farlo in maniera ecosostenibile”, ha spiegato Giatti all’agenzia di stampa DIRE.

L’Italia, del resto, come ha ricordato durante l’inaugurazione il direttore di ANCMA (l’associazione nazionale dei produttori di mezzi a due ruote) Francesco Caliari, è il principale produttore europeo di biciclette. “Vogliamo salvaguardare le aziende italiane dal dumping cinese, questo è un settore in crescitanel 2016 il mercato delle bici elettriche in Italia è cresciuto del 124%Ora serve un piano della mobilità a livello nazionale e di infrastrutture friendly per le due ruote”.

La storia della Wayel di Bologna – sempre in movimento – fa ben sperare. Nata nel 2007, già nel 2008 lancia sul mercato OneCity, la prima e-bike con una trasmissione cardanica al posto della tradizionale catena, che nel 2009, durante il G8 Ambiente di Siracusa, viene scelta come courtesy bike per gli spostamenti dei ministri e dei loro staff sull’isola di Ortigia, sede degli incontri del vertice. Nel 2010 Wayel lancia poi sul mercato il modello SUV (Shopping Utility Vehicle), la soluzione ideale per trasportare volumi e pesi rilevanti. Nel 2011 la gamma si estende a 3 nuovi modelli: E-Bit (e-bike in trolley, per affrontare il nodo dell’intermodalità), OneCity Long Ride ed Eco. Nel 2012 l’azienda affronta l’ambito “prestazionale” e introduce FUTURA, la bici che non teme la salita, mentre nel 2013 lancia Trilogia, la e-bike che “si fa in tre”. Sempre nel 2013 arriva Solingo (frutto di tre anni di ricerca con Rinnova, spin off dell’Università di Bologna) il primo scooter ad energia solare, con il quale Wayel si candida alla leadership italiana della mobilità elettrica a due ruote.

Redazione Greenews.info

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

luglio 19, 2018

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

Si svolgerà venerdì 20 luglio a Roma presso l’Auditorium del GSE (Viale Maresciallo Pilsudski, 92) dalle 9:00 alle 13:00 il workshop “Rinnovare le rinnovabili: servizi, tecnologie e mercati per un futuro sostenibile senza incentivi”, un’occasione per riflettere sul recente accordo raggiunto tra Consiglio, Parlamento e Commissione Europea, che ha rialzato al 32% il target complessivo [...]

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

luglio 17, 2018

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

Torna dal 18 al 22 luglio a Padova, nella cornice ecologica del Fenice Green Energy Park,  EcoFuturo Festival, giunto alla sua V edizione. Cinque giornate con appuntamenti, incontri, spettacoli, corsi, workshop, esposizioni e cene bio. Il tutto nel segno dell’innovazione ecologica. Il focus di questa edizione sarà l’anidride carbonica che sta alterando il clima e la [...]

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

luglio 12, 2018

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

Dal 14 al 16 settembre 2018 torna al Parco Centrale del Lago dell’EUR di Roma la Re Boat Roma Race, la prima regata in Italia d’imbarcazioni costruite con materiali di recupero, in un’ottica di riuso e riciclo. Un evento che accoglie famiglie, bambini, ragazzi e chiunque abbia voglia di porsi in gioco in questa folle e divertente [...]

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

luglio 9, 2018

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

Tecnologie nature based per riconvertire aree post industriali, trasformandole in infrastrutture verdi, coinvolgendo cittadini, Ong e associazioni del territorio. E’ questo l’obiettivo del progetto ProGIreg (Productive Green Infrastructure for post industrial Urban Regeneration) che coinvolge, oltre a Torino, con focus del Progetto Mirafiori Sud, le città di Dortmund (Germania), Zagabria (Croazia) e Ningbo (Cina). Il [...]

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

luglio 9, 2018

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

Ingegneri specializzati  nello studio  delle energie rinnovabili imbarcati su una barca a vela condotta dai ragazzi dell’associazione New Sardiniasail ovvero adolescenti con problemi penali che il Dipartimento di Giustizia  di Cagliari ha affidato nelle mani di Simone Camba – poliziotto e presidente di  New Sardiniasail – per imparare un mestiere.  Un progetto sociale che vede [...]

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

giugno 25, 2018

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

L’Unione Europea compie un altro passo esplorativo verso il riconoscimento e incoraggiamento della finanza sostenibile, come strumento per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (SDG), ma anche come mezzo per perseguire la stabilità finanziaria nel vecchio continente. Martedì 19 giugno la Commissione per gli Affari Economici e Monetari del Parlamento Europeo ha infatti approvato [...]

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

giugno 20, 2018

A Chieri il 2° Festival Internazionale dei Beni Comuni

Come dare nuova vita agli spazi dismessi delle città? Come riempire i vuoti urbani non solo attraverso una riqualificazione fisica ma anche culturale, sociale e ambientale? Quale futuro collettivo immaginare per le aree abbandonate? Come creare rete tra istituzioni e associazioni cittadine per intervenire in modo partecipato nei processi di riattivazione degli immobili inutilizzati, come [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende