Home » Progetti » A Venezia il nuovo centro studi per i cambiamenti climatici:

A Venezia il nuovo centro studi per i cambiamenti climatici

aprile 26, 2010 Progetti

san_giorgio_maggiore

E ‘nato a Venezia ICCG – International Center for Climate Governance – il nuovo polo di ricerca per lo studio dei cambiamenti climatici dall’approccio multidisciplinare, in grado di  valutarne congiuntamente gli aspetti scientifici, economici, politici e sociali, fornendo un valido supporto all’azione di governi e istituzioni nella programmazione di politiche di governance per la gestione del rischio ambientale.

Fortemente voluto da tre top managers attivamente impegnati nella promozione di progetti di ricerca e di cultura – Paolo Scaroni, amministratore delegato di Eni e della Fondazione Enrico Mattei, Giovanni Bazoli, presidente di Intesa San Paolo e di Fondazione Cini e George Soros, finanziere di fama internazionale a capo di Climate Policy Initiative (CPI) – l’ICCG potrebbe sembrare l’ennesima iniziativa ‘environmental frinedly’ dai nobili scopi ma, nella sostanza, una fotocopia di altre già esistenti.

In realtà sono relativamente poche le iniziative di ricerca politicamente indipendenti in grado di mettere insieme equipe di studiosi ed esperti e di produrre contributi e analisi multidisciplinari attendibili per i decisori politici che dovranno scegliere se sposare o meno la causa ambientalista. Nella lunga diatriba scientifica tra scettici e sostenitori del cambiamento climatico – che da tempo caratterizza il dibattito politico internazionale - molte fonti di studio sono state letteralmente screditate, dall’una e dall’altra parte, portando a una cronica indeterminatezza di attendibilità sul piano mediatico. Il risultato è che il cittadino non sa più che tempo farà, ne se sia il caso di nutrire seriamente preoccupazioni in merito.

In questo senso ICCG ha l’ambizione di proporsi come un interlocutore affidabile,  avvantaggiandosi non solo dell’autorevolezza dei propri fondatori, ma soprattutto delle personalità scientifiche coinvolte. L’obiettivo è quello di “offrire utili materiali ai negoziati in corso – ha spiegato Scaroni, presentando l’iniziativa a Venezia lo scorso 16 aprile – soprattutto dopo il brutto colpo, il flop di Copenhagen, c’è bisogno di un rinnovato sforzo” alludendo alla necessità di mettere a punto politiche comuni in grado di fronteggiare il rischio climatico ed “evitare danni irreparabili”. “Forse”, ha incalzato Bazoli, “siamo all’ultima ora utile”.

“Finora”, ha spiegato Carlo Carraro, presidente del Comitato scientifico della Fondazione Mattei e rettore dell’Università di Venezia, “abbiamo avuto un approccio essenzialmente modellistico al problema, ne abbiamo valutato le ricadute economiche, ma l’impegno è quello di spostarci sul piano della finanza per attrarre gli adeguati investimenti, e su quello della politica, della governance”.

ICCG ha già a disposizione un team di 60 esperti internazionali in materie inerenti i cambiamenti climatici, diversi autorevoli finanziatori tra cui la Commissione europea, il Centro mediterraneo dei cambiamenti climatici (CMCC) e il Ministero dell’Ambiente italiano nonché un fondo di 1 milione di euro e una sede propria a Venezia, sull’isola di San Giorgio Maggiore, dove già Fondazione Cini ha la sua storica sede e, da poco, anche la Fondazione Mattei.

Con quest’operazione Venezia, dal canto suo, si candida sempre più a divenire uno dei centri internazionali per la discussione delle problematiche ambientali. Da tempo infatti si parla della città lagunare come la sede per una Corte Penale Internazionale per i Crimini Ambientali  e di un polo di ricerca dedicato alle scienze del mare.

Caterina Tripepi

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

novembre 29, 2016

Treedom, alberi di Natale inconsueti per un regalo da coltivare

Treedom, la piattaforma web nata nel 2010 a Firenze, che permette a persone e aziende di finanziare la piantumazione di alberi a livello globale, ha lanciato la campagna 2016 per un regalo di Natale insolito quanto utile: da oggi è on-line “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare a parenti e [...]

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

novembre 29, 2016

Federparchi apre ai privati. A Roma la presentazione della nuova Convenzione

Lunedi 5 dicembre 2016 presso la Sede romana di Intesa Sanpaolo, in via Del Corso, verrà firmata la Convenzione tra Federparchi, FITS! (Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore) e Rinnovabili.it. I tre partner si faranno promotori di un nuovo progetto dedicato al supporto di iniziative di conservazione, sviluppo e tutela del patrimonio ambientale e territoriale. L’obiettivo della Convenzione [...]

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

novembre 28, 2016

A 30 anni dalla Carta di Ottawa: il convegno di ISDE sulla “salute globale”

In occasione della ricorrenza dei 30 anni dalla Carta di Ottawa, ISDE Italia, l’Associazione Medici per l’Ambiente, ASL Sud Est Toscana e Regione Toscana organizzano il 29 novembre, nel contesto del 11° Forum Risk Management alla Fortezza da Basso di Firenze, la 6° Conferenza Nazionale sulla Salute Globale, dal titolo “Costruire una politica pubblica per la [...]

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

novembre 25, 2016

A Viareggio un laboratorio sul compost, per ridurre i rifiuti domestici

“Il cerchio del compost: riciclare per la Terra”. Si terrà sabato 26 novembre dalle 9 alle 12 a Villa Argentina a Viareggio il convegno di approfondimento di RicicLAB, il ciclo di laboratori creativi sul riuso a ingresso libero realizzato da Sea Risorse e Sea Ambiente e organizzato dallo spazio smartCO2 COworking+Community insieme ad una rete di associazioni [...]

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

novembre 25, 2016

Black Friday? No, “Buy Nothing Day” contro la deriva del consumismo selvaggio

Una nuova ricerca pubblicata ieri da Greenpeace Germania, alla vigilia del “Black Friday”, la giornata che negli Stati Uniti segna l’inizio dello shopping natalizio e che sta diventando popolare anche in Italia – con sconti selvaggi e istigazione all’acquisto compulsivo – evidenzia le gravi conseguenze sull’ambiente dell’eccessivo consumo, in particolare di capi d’abbigliamento. “Difficile resistere [...]

Storica vittoria di Greenpeace e PAN Europe alla Corte di Giustizia UE: il segreto industriale non potrà più coprire i danni all’ambiente

novembre 24, 2016

Storica vittoria di Greenpeace e PAN Europe alla Corte di Giustizia UE: il segreto industriale non potrà più coprire i danni all’ambiente

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ieri mattina ha accolto la richiesta di Greenpeace e del Pesticide Action Network (PAN) Europe stabilendo che i test di sicurezza condotti dalle aziende chimiche per valutare i pericoli dei pesticidi devono essere resi pubblici. Per la Corte di Giustizia questi studi rientrano infatti nell’ambito delle “informazioni sulle emissioni nell’ambiente“, [...]

Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione: Guido Barilla presenta la 7° edizione sui paradossi del cibo

novembre 24, 2016

Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione: Guido Barilla presenta la 7° edizione sui paradossi del cibo

Guido Barilla, Presidente della Fondazione Barilla Center for Food and Nutrition, ha incontrato ieri il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per presentare il 7° Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione dal titolo “Mangiare Meglio, Mangiare Meno, Mangiare Tutti” che si terrà il 1° dicembre 2016, all’Università Bocconi di Milano. Un grande evento interdisciplinare per creare un [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende