Home » Internazionali »Nazionali »Politiche »Progetti » Carbon Disclosure Project: pagella verde per le città europee:

Carbon Disclosure Project: pagella verde per le città europee

Dopo la deludente conclusione della Conferenza di Rio+20, in cui i governi del mondo non hanno preso impegni precisi, appare evidente come un futuro sostenibile e low carbon sarà possibile solo con una spinta “dal basso”, che coinvolga cittadini, aziende ed enti locali. In questo comune sforzo per il cambiamento, un ruolo di assoluto rilievo viene svolto dalle città: metà della popolazione mondiale abita nelle città, dove viene consumato circa il 60-80% dell’energia. Il Carbon Disclosure Project ha chiesto alle città europee di rispondere a un questionario sulle strategie riguardanti la riduzione delle emissioni di CO2, i rischi e le opportunità legate ai cambiamenti climatici: in Europa hanno risposto 22 città, tra cui tre italiane – Roma, Milano e Oristano.

I risultati delle risposte sono stati analizzati nel nuovo report “Seven Climate Change Lessons from the Cities of Europe”, presentato oggi dal Carbon Disclosure Project (CDP) e da Accenture presso lo Spazio Europa della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea. La pagella europea si può definire, con piacere, molto buona, dato che tutte le città che hanno risposto hanno un obiettivo preciso di taglio della CO2: dal -20% di Roma al 2020, a Londra che punta al -80% entro il 2050. Copenhagen poi sta addirittura  lavorando all’abbattimento totale del 100% della CO2 entro il 2025. “Le città europee detengono la leadership in questo ambito e applicano best practice nella gestione del cambiamento climatico a livello locale” sottolinea Conor Riffle, responsabile del Programma per le Città del CDP.

Non si tratta solo di dichiarazioni politiche di intenti, ma di piani declinati nel breve e lungo termine e facilmente verificabile nel tempo. “E’ un grande patrimonio di conoscenza che si sta creando e che potrà portare nuova consapevolezza”, ha dichiarato Danilo Troncarelli di Accenture. Le azioni intraprese per la riduzione della CO2 sono infatti identificate e ben programmate nel tempo. Ben 18 città su 22 agiscono sul tema della sostenibilità dei trasporti; 15 hanno un piano per rendere energicamente più efficienti gli edifici; 10 hanno introdotto standard di certificazione degli edifici. Un altro aspetto fondamentale che appare nel report, è la percezione dei rischi fisici connessi ai cambiamenti del clima: 18 città su 22 dichiarano di affrontare rischi significativi derivanti dal clima, che vanno dal rischio di piogge intense e onde di calore (73%), all’aumento del livello del mare (45%) e rischio di alluvioni (27%).

Ma le città europee mostrano anche una crescente consapevolezza delle opportunità che possono nascere da un modello che riesca a coniugare sostenibilità e competitività economica, per creare occasioni di sviluppo collegate alla green economy e alla necessità di innovazione tecnologica. Il 60% delle città intervistate pensano che la loro strategia in materia di clima porterà allo sviluppo di nuovi settori di business: a questo riguardo, le città che stanno avendo più successo nelle azioni di riduzione della CO2 sono proprio quelle che sono riuscite a coinvolgere il settore privato con accordi volontari, con forme di partnership; a volte le partnership partono dalla trasformazione di una piccola parte della città, con la creazione di eco-district.

L’importanza del reporting ambientale e del confronto tra le città appare chiara: “Abbiamo reso le informazioni disponibili per gli tutti gli stakeholders, dal governo ai cittadini, – ha spiegato Steven Tebbe, Europe Managing Director del Carbon Disclosure Project – “Pensiamo che la disponibilità dei dati sia essenziale per la regolamentazione, la definizione di incentivi economici e anche per la pressione sociale e morale. Il nostro scopo è quello di mettere in connessione investitori, città e cittadini.

Veronica Caciagli

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

giugno 19, 2017

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con Ecomondo, organizza anche per il 2017 il “Premio per lo Sviluppo Sostenibile“, che ha avuto nelle otto edizioni precedenti l’adesione del Presidente della Repubblica, richiesta anche per quest’anno. Il Premio ha lo scopo di promuovere le buone pratiche e le migliori tecniche delle imprese italiane che [...]

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

giugno 19, 2017

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

Intesa Sanpaolo ha collocato con successo un green bond da 500 milioni di euro, titolo legato a progetti di sostenibilità ambientale e climatica, raccogliendo ordini per circa 2 miliardi di euro e acquisendo il primato, ad oggi, di unica banca italiana a debuttare quale emittente “green”. L’importo raccolto tramite il green bond verrà utilizzato per il [...]

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

giugno 14, 2017

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting e tra le prime aziende al mondo per la crescita dei servizi di data center e cloud, ha annunciato la pre-apertura del più grande data center campus d’Italia, a Ponte San Pietro (Bergamo). Il Global Cloud Data Center, è stato concepito per andare incontro alle esigenze di colocation [...]

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

giugno 5, 2017

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

E’ stato presentato il 30 maggio a Roma, in un evento alla presenza del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e del viceministro ai Trasporti Riccardo Nencini, il documento “Elementi per una Road map della mobilità”, redatto con il supporto scientifico di RSE – Ricerca Sistema Energetico. Il testo è frutto dei contributi forniti dai partecipanti al [...]

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

giugno 5, 2017

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

Nell’aspetto sembra una cassetta qualunque, ma grazie a un innovativo brevetto, frutto di cinque anni di studi universitari, è uno strumento intelligente contro lo spreco alimentare: consente infatti di ridurlo in modo significativo. È il packaging “Attivo” che Bestack – il consorzio non profit dei produttori italiani di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta – ha messo [...]

TOBike: una caccia al tesoro urbana per festeggiare i 7 anni

giugno 1, 2017

TOBike: una caccia al tesoro urbana per festeggiare i 7 anni

Dopo i 20 anni di Cinemambiente, nella Torino “green” si celebra un altro compleanno: [TO]BIKE, il servizio di bike sharing cittadino, compie sette anni. Inaugurato nel 2010, dalla sua attivazione ad oggi ha registrato 27.500 abbonati annuali, che ogni anno percorrono sulle oltre 1.100 biciclette gialle circolanti in città circa 3.700.000 chilometri. Come già lo scorso anno l’intento [...]

Buon compleanno Cinemambiente! A Torino apre l’edizione n. 20

maggio 31, 2017

Buon compleanno Cinemambiente! A Torino apre l’edizione n. 20

La 20° edizione del Festival Cinemambiente è la prima che si tiene nell’Antropocene, la nuova epoca geologica segnata dalle attività umane, da poco formalmente riconosciuta dalla società scientifica internazionale. La coincidenza temporale sarà lo spunto ideale per “Il punto” di Luca Mercalli, che apre ufficialmente il cartellone degli appuntamenti (alle ore 21 di stasera al [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende