Home » Eventi »Progetti »Smart City » Cecchi Point: storie su due ruote in attesa del Bike Pride:

Cecchi Point: storie su due ruote in attesa del Bike Pride

giugno 1, 2012 Eventi, Progetti, Smart City

Dateci una bici e cambieremo il mondo. Ovvero, dal trasporto urbano alle consegne a domicilio fino alla comunicazione pubblicitaria, per essere smart a volte bastano due ruote.

Lo dimostra la quantità di servizi e iniziative nata dalla collaborazione tra il Cecchi Point di Torino e l’Associazione MuoviEquilibri. In occasione dello Smart City Festival, l’hub multiculturale, attivo da dieci anni nel cuore di Borgo Dora, ha presentato, pochi giorni fa, la rete di attività sviluppata grazie all’entusiasmo della giovane associazione.

«Il progetto si chiama CiclOffice – ha spiegato Michele Noce, vulcanico presidente di MuoviEqulibri – e si propone come un incubatore di realtà eco-sostenibili. Sin da quando è nata, la nostra associazione ha cercato spazi dove operare. Il Cecchi Point è diventato il nostro approdo ideale, il luogo da cui sviluppare una rete di buone pratiche e servizi che lavorano nella direzione di uno stile di vita sostenibile, dal punto di vista ambientale e sociale».

Tutto è cominciato dalla Ciclofficina, uno spazio ricavato tra le varie attività del Cecchi Point dove trovare attrezzi per riparare la propria bicicletta, consigli per imparare a cavarsela da soli e corsi di ciclomeccanica per diventare dei veri esperti delle due ruote. Un’idea semplice ma utilissima per promuovere quella cultura della mobilità ciclabile che, se già molto diffusa in Nord Europa, in Italia si ritrova sempre soffocata da una mentalità autocentrica.
Il passo successivo è stato quello di inventarsi, o coinvolgere quando già esistenti, tutta una serie di servizi che sfruttano il trasporto a pedali. Come il Pony Ø Emissioni di Davide Fuggetta e Marco Actis, che consegnano pacchi, anche molto ingombranti, in tutta Torino, spostandosi rigorosamente in bici.

I primi esperimenti di MuoviEquilibri in questa direzione sono iniziati già nel Natale 2010, con la consegna in città delle Agende Greenews 2011 del nostro magazine e dei pacchi regalo di Greencommerce. Grazie a questa esperienza è nata poi la collaborazione con Cucina-To, laboratorio gastronomico artigianale, che prepara piatti pronti con materie prime di aziende agricole locali e li confeziona sottovuoto o in lunch-box. Per loro, Michele Noce e compagni fanno oggi consegne in case e uffici, così come per la cooperativa Cascina Cornale di Magliano Alfieri (Cuneo), che da anni offre un servizio di agrispesa a domicilio con prodotti di agricoltura “nativa”. «Avevamo sempre consegnato i nostri prodotti con un furgone refrigerato, ma era da un po’ che pensavamo di passare a un mezzo di trasporto più sostenibile e in linea con i nostri valori”, racconta Elena, la titolare. “Grazie a Michele, che ha studiato un sistema di percorsi brevi per mantenere il cibo refrigerato anche senza furgone, siamo riusciti a passare alla bicicletta. Un miglioramento non solo sul piano delle emissioni di CO2, ma anche per quanto riguarda il rapporto umano: un fattorino in bici può coltivare la relazione con il cliente in modo di sicuro più amichevole e rilassato di un autista con il furgone in doppia fila…».

I rapporti umani diretti sono alla base anche di Velò Dico, la pubblicità a pedali sperimentata per ora con l’ecobottega Verdessenza. Più veloce di un uomo-sandwich, ma meno invadente e inquinante di un camioncino pubblicitario, Velò Dico sfrutta la curiosità suscitata dal mezzo per raccontare direttamente ai potenziali clienti ciò che sta promuovendo, risparmiando così la carta per i volantini e guadagnando senz’altro in simpatia.

Tra le altre iniziative in cantiere al Cecchi Point, c’è poi un ambizioso progetto di mobility management, promosso dalla Provincia di Torino, presso le aziende che vogliono incoraggiare i loro dipendenti a recarsi in bici sul posto di lavoro, e, infine, un laboratorio di artigianato con materiali di recupero, che comprende la falegnameria, la soffiatura del vetro e, naturalmente, la carpenteria ciclistica. Tutte iniziative che troveranno la propria celebrazione simbolica nell’attesissimo Bike Pride di domenica 3 giugno, con partenza alle ore 15 dal Parco del Valentino.

Giorgia Marino

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende