Home » Idee »Progetti » Cosa succederebbe con 4° in più:

Cosa succederebbe con 4° in più

gennaio 8, 2010 Idee, Progetti

Courtesy of Met OfficeLasciato alle spalle il tiepido summit di Copenhagen, il dibattito sulle conseguenze legate ai cambiamenti climatici e al surriscaldamento globale continua.

Chi volesse toccare con mano i risultati delle ricerche scientifiche condotte dallo UK Met Office Hadley Centre, uno degli istituti di ricerca climatologica del Servizio Meteorologico Britannico, può consultare la mappa interattiva qui sotto per comprendere gli effetti che deriverebbero da un innalzamento della temperatura media terrestre pari a 4°C.

Secondo il modello HadCM3 del Met Office gli effetti del riscaldamento globale non sarebbero uniformi per tutto il pianeta e si articolerebbero in differenti tipologie . La mappa, dunque, consente di selezionare uno o più tipi di effetto dell’aumento di temperatura, con la possibilità di concentrarsi su specifiche aree geografiche e accedere a informazioni aggiuntive sui relativi studi scientifici.

Come funziona la mappa?

In basso sono indicati, con diversi colori, i tipi di effetto che l’utente può scegliere di evidenziare sulla mappa: incendi, agricoltura, risorse idriche, innalzamento dei mari, ecosistemi marini, siccità, ghiacci permanenti, cicloni tropicali e picchi di temperature. Selezionando la tipologia compariranno sulla mappa dei cerchi del medesimo colore che individuano le aree geografiche dove il fenomeno, secondo gli studi, si andrà a verificare. Inoltre, cliccando sui piccoli segni ”+” ai margini del cerchio è possibile leggere ulteriori informazioni e dati sul fenomeno.

Come specificato sul sito del Governo inglese Act on Co2Penhagen (dal sottotitolo: The UK’s ambition for a global deal on climate change, che letto oggi genera un amaro sorriso), è bene sapere che i dati riportati non considerano le capacità di adattamento delle regioni interessate e, per quanto riguarda i dati sulla popolazione, si riferiscono alle proiezioni effettuate dall’IPCC (International Panel on Climate Change). Infine, i valori preceduti da “Up to” sono ad indicare la peggiore delle ipotesi considerata dal modello.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

marzo 20, 2017

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, InSinkErator, multinazionale americana leader mondiale nel settore dei dissipatori alimentari, presenta sul mercato italiano il nuovo erogatore antispreco 3N1, in grado di far risparmiare una risorsa sempre più preziosa come l’acqua. L’utilizzo casalingo, con cucina e bagno in testa, è infatti tra le principali cause dello spreco di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende