Home » Aziende »Pratiche »Progetti » Così parlò Rudolf Steiner. Il 29° Convegno di Agricoltura Biodinamica:

Così parlò Rudolf Steiner. Il 29° Convegno di Agricoltura Biodinamica

novembre 17, 2010 Aziende, Pratiche, Progetti

La Vialla Casa-ConfortoRudolf Steiner, fondatore dell’agricoltura biodinamica, lo diceva già nel 1924. «Gli alimenti sono innanzi tutto cibo per la mente. E oggi basta vedere come si ammala il cervello a causa dei veleni che ci sono nell’aria, nell’acqua, nel cibo. Insomma, se mangiamo male, pensiamo male».

Bandino Lo Franco è invece il titolare, con i due fratelli, dell’Azienda Agricola La Vialla a Castiglion Fibocchi (Arezzo), che ospiterà, da oggi al 21 novembre, il 29° Convegno di Agricoltura Biodinamica.

Apriamo subito una piccola parentesi. Che cos’è di preciso questo tipo di agricoltura? E’ un metodo di coltivazione fondato sulla visione spirituale del filosofo austriaco Rudolf Steiner, che ingloba in sé tutti i principi dell’agricoltura biologica. E’ basata sulla visione di un unico ecosistema che comprende il suolo, le piante, gli animali e l’uomo, e su pratiche sostenibili. Tra queste, c’è l’utilizzo di preparati naturali, che migliorano la fertilità del terreno e rafforzano le piante.

Il convegno si aprirà stamattina con un incontro all’Università di Bologna, per poi spostarsi in Toscana. Tra i partecipanti, ci sono agricoltori, studiosi ed esperti italiani e stranieri. Tema di quest’anno è la situazione, da molti definita «drammatica», di agricoltori, terreni, paesaggio. La crisi è pesante, trovare canali commerciali non è facile per le aziende, l’ambiente è quasi al collasso. Per questo è stato scelto un titolo chiaro e inequivocabile: “SOS agricoltura”. Gli argomenti degli incontri saranno diversi. Primo tra tutti il paesaggio: «L’agricoltura deve avere anche un ruolo nella sua salvaguardia, che poi ha effetti positivi sulla biodiversità, ma anche sul turismo. La biodinamica pone molta attenzione a questo», spiega Franco Pedrini, presidente dell’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica, che organizza il convegno. Si parlerà anche di come questo sistema di coltivazione possa offrire delle soluzioni alla crisi: «L’agricoltura biodinamica rispetta il principio dell’autosufficienza, cercando di produrre in azienda concimi organici. Inoltre, la terra è più morbida e di conseguenza i mezzi agricoli più piccoli: così riusciamo a limitare anche l’impatto ambientale», continua. Ma questo tipo di coltivazione ha anche un impatto positivo sull’occupazione: «Le aziende biodinamiche hanno bisogno di più manodopera, e quindi creano posti di lavoro», continua Pedrini, titolare in provincia di Firenze dell’Azienda Agricola San Cristoforo, che produce cereali, frutta, ortaggi, pane, pasta, vino e olio.

Durante gli incontri, spiega Aldo Paravicini, titolare di Cascine Orsine e consigliere dell’associazione, si affronterà anche il problema dell’accesso dei giovani alla terra: «Da noi è molto difficile, servirebbero forme fiscali che agevolino l’avvio di nuove aziende agricole». E si parlerà anche dei Fondi Pac (la Politica Agricola Comune dell’Unione Europea): «Secondo noi i fondi UE andrebbero distribuiti con più criterio, stando attenti alla qualità e alla scelta culturale delle aziende». La cultura, appunto. Tutto, in fondo, sottolinea Pedrini, gira intorno a questo: «Dietro l’agricoltura deve esserci anche la cultura. Ormai, invece, il lavoro nei campi è stato svuotato di contenuti culturali e viene tenuto in vita con i contributi».

Ma non tutto è perduto. A Castiglion Fibocchi arriveranno diversi agricoltori da tutta Italia per raccontare la loro esperienza biodinamica, la loro scelta culturale. Realtà diverse, aperte al futuro, che sono la dimostrazione di come un’azienda che rispetta i principi di Rudolf Steiner possa andare avanti e crescere. Ne è un esempio la già citata La Vialla, gestita dai tre fratelli Lo Franco, che esporta, in tutta Europa, Chianti, olio,La Vialla, Courtesy of Veronica Uliviericonserve, marmellate, miele e pecorino. L’azienda, biologica dagli anni Ottanta e biodinamica dal 2000, ha un’estensione di oltre mille ettari e un agriturismo biodinamico al 100%: «Solo il sale e lo zucchero vengono da fuori, il resto lo produciamo noi».

Al convegno ci sarà anche Mario Rosario Rizzi, titolare dell’Azienda Erboristica Flora, in provincia di Pisa, che dal 1989 produce oli essenziali, tisane, cosmetici, prodotti fitoterapici con materie prime di qualità, quando è possibile biodinamiche. Ma questo non è un semplice laboratorio erboristico: «E’ importante che il benessere passi in primo luogo da noi. Per questo la mensa aziendale serve solo alimenti biologici e biodinamici e per tutti i miei dipendenti pago periodicamente massaggi con i nostri oli essenziali». Flora organizza corsi di Aromaterapia e pubblica, dall’anno scorso, l’Aromatario, una rivista trimestrale che può essere richiesta gratuitamente via internet. E in costante crescita è anche l’azienda pugliese Cefalicchio, vicino a Barletta. Fabrizio Rossi, agronomo, ha iniziato ad occuparsi di biodinamico all’inizio degli anni Novanta e col tempo all’oliveto si sono aggiunti una cantina, un albergo, un ristorante e infine anche una piccola spa, gestiti dalla sua famiglia. I progetti per il futuro non sono finiti: «Vorremmo costruire un piccolo frantoio aziendale e dedicarci anche all’allevamento, in modo da produrre da soli il concime e realizzare un’azienda a ciclo chiuso». Proprio come predicava Rudolf Steiner.

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

luglio 25, 2017

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

Cocoon, incubatrice biodegradabile brevettata dall’azienda olandese Land Life Company, potrebbe aiutare a riforestare i territori italiani colpiti da siccità e incendi rivitalizzando ecosistemi degradati e comunità, come sta già succedendo in 24 Paesi nel mondo. Sono infatti due miliardi gli ettari di terreno degradati nel mondo, un’area più grande di quella dell’intero Sudamerica. Tanto che [...]

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

luglio 25, 2017

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

Reti wireless, fibra ottica e tecnologie di visione digitale in campo per prevenire e contrastare gli incendi estivi che stanno causando ingenti danni in molte regioni italiane. E’ la Regione Emilia Romagna, con il supporto della Protezione Civile, a lanciare  un progetto pilota che interessa due siti dell’Appennino tra Modena e Ferrara. Qui sono state installate stazioni di monitoraggio composte da [...]

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

luglio 25, 2017

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

“È necessario uscire dalla logica dell’emergenza per la mancanza di risorse idriche poiché l’intervento emergenziale, in una fase di grave siccità come quella che stiamo attraversando, rischia di portare al nulla”. Lo afferma Arcangelo Francesco Violo, segretario nazionale e coordinatore della Commissione Risorse idriche del Consiglio Nazionale dei Geologi. Il binomio caldo-siccità, in questa torrida estate [...]

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

luglio 24, 2017

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

Un’autovettura a energia solare? E’ già in circolazione sulle nostre strade, si tratta della Toyota Prius PHV, lanciata sul mercato a febbraio 2017, è dotata dei “Moduli Fotovoltaici HIT per Automobile” di produzione Panasonic. Il modello è definito un plug-in hybrid (PHV) perché rappresenta l’evoluzione dal sistema hybrid verso un veicolo sempre più elettrico. La [...]

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

luglio 24, 2017

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

Seconda vittoria legale dell’Abruzzo in pochi giorni: la Corte Costituzionale, con sentenza 198/2017, ha annullato il decreto “Trivelle” del 2015 in quanto emanato senza preventiva intesa con le Regioni: “Non spettava allo Stato e per esso al Ministro dello Sviluppo Economico – scrive la Consulta – adottare il decreto del 25 marzo 2015 senza adeguato coinvolgimento [...]

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

luglio 21, 2017

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

Mitsubishi Electric Hydronics & IT Cooling Systems, tramite il suo brand Climaveneta ha recentemente fornito due pompe di calore al District Heating di Fortum a Espoo, in Finlandia. Fortum, società energetica finlandese, aveva infatti la necessità di recuperare il calore espulso da un data center di Ericsson – multinazionale di servizi di telecomunicazione – per fornirlo alla rete [...]

A Milano partono i lavori per l’asilo pubblico di CityLife

luglio 21, 2017

A Milano partono i lavori per l’asilo pubblico di CityLife

Ieri il Sindaco di Milano Giuseppe Sala e  l’Assessore Pierfrancesco Maran hanno inaugurato i lavori per la costruzione dell’asilo pubblico nell’area di CityLife, nella neonata via Demetrios Stratos. L’asilo sarà il primo realizzato interamente in legno a Milano, immerso nel nuovo grande parco urbano che, una volta ultimato, sarà di 173.000 mq complessivi e ospiterà oltre [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende