Home » Progetti » CSR manager, portatori di sostenibilità in azienda:

CSR manager, portatori di sostenibilità in azienda

gennaio 21, 2011 Progetti

Courtesy of Giovy81.splinder.comLa sostenibilità entra in azienda, e lo fa dai piani alti. Secondo una ricerca effettuata dal CSR Manager Network Italia, presentata ieri  in occasione del Forum CSR Abi, i manager d’azienda sono sempre più convinti che la sostenibilità di un’impresa sia un aspetto strategico, di primaria importanza per il suo successo.

Non solo fare soldi, dunque, ma farli rispettando l’ambiente e il benessere dei dipendenti. E’ possibile? L’indagine, focalizzata sul settore delle risorse umane, ha preso in considerazione due figure, che sempre più si confrontano e dialogano: gli HR manager, responsabili del personale, e i CSR manager, direttamente responsabili delle politiche di sostenibilità dell’impresa. Sono proprio questi ultimi che stanno lentamente cambiando il volto delle aziende, rendendole più attente non solo alla salute dei lavoratori, ma anche all’impatto sull’ambiente, alla tutela della biodiversità come asset, al rapporto col territorio come tramite verso gli stakeholders. Se infatti, com’è emerso dalla ricerca, gli HR manager prediligono interventi di carattere sociale a favore dei dipendenti, per la riduzione dello stress, la conciliazione famiglia-lavoro e l’occupabilità, sono i CSR manager a considerare più positivamente le azioni che migliorano le performance ambientali dell’azienda.

Le imprese che elaborano Piani di Sostenibilità e si danno obiettivi ambiziosi sono sempre più numerose. Ecco alcune esperienze significative emerse dall’incontro romano:

Terna, principale proprietaria della rete di trasmissione dell’energia elettrica in Italia, sta cercando di ridurre l’impatto ambientale delle infrastrutture, attraverso l’«interramento dei cavi», le «razionalizzazioni» e la «conversione di elettrodotti esistenti a una tensione superiore». Per il rispetto della biodiversità, Terna ha installato dei dissuasori, dispositivi che segnalano la presenza di cavi elettrici agli uccelli in volo. Sempre per limitare il fenomeno della morte degli uccelli per collisione con le linee elettriche, sono stati anche siglati accordi con il Wwf per uno «sviluppo sostenibile della rete elettrica». L’azienda ha poi avviato una ricerca, in collaborazione con Lipu, «per studiare la reale interazione degli uccelli con le linee elettriche ad alta ed altissima tensione», mentre con l’associazione Ornis Italia è nato il progetto Nidi sui tralicci. Ma soprattutto l’azienda ha avviato un piano di sviluppo per la riduzione delle emissioni del sistema elettrico di tutto il paese.

UniCredit, il colosso bancario presente in 22 paesi europei, ha assunto pubblicamente alcuni impegni legati alla lotta al cambiamento climatico. L’azienda si è impegnata a tagliare del 30% le emissioni di gas serra rispetto al 2008, con l’obiettivo intermedio del  meno 15% entro il 2012. Il gruppo ha anche lanciato una serie di iniziative per una formazione ecologica del personale, come Green Box, una piattaforma intranet di informazione sulle tematiche ambientali. Altro punto importante è il mobility management sostenibile: i dipendenti sono incoraggiati a usare i treni, piuttosto che gli aerei, per i viaggi di lavoro, mentre le auto aziendali sono tutte a ridotto impatto ambientale.

Etica Sgr, società di gestione del risparmio del gruppo Banca Popolare Etica, chiede alle aziende su cui investe una serie di garanzie dal punto di vista ambientale: per esempio «razionalizzare l’acqua usata nei cicli produttivi e minimizzare gli sprechi e l’inquinamento delle falde acquifere». Per quanto riguarda le aziende che gestiscono risorse idriche, la società «chiederà che siano rese note le politiche volte al controllo del livello delle tariffe e che nei bilanci siano evidenziati gli investimenti effettuati per migliorare la gestione del ciclo dell’acqua».

Unipol, grande gruppo assicurativo e bancario, ha adottato un Piano di sostenibilità, con una serie di obiettivi da realizzare entro il 2012. Tra questi, la riduzione dei consumi energetici e idrici delle filiali, dei consumi dei materiali da ufficio e l’aumento della raccolta differenziata. Unipol si è anche riproposta di comprare pc e stampanti con certificazioni sociali-ambientali, limitare le emissioni inquinanti derivanti da viaggi aziendali, migliorare gli spostamenti casa-lavoro dei dipendenti, sviluppare l’approccio alla sostenibilità nel rapporto con i fornitori.

Veronica Uliveri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Air-gun, gli spari che danneggiano fauna marina, pesca e turismo. Consegnata la petizione per ricorso al TAR

gennaio 20, 2017

Air-gun, gli spari che danneggiano fauna marina, pesca e turismo. Consegnata la petizione per ricorso al TAR

Ieri a Roma, presso la sede di rappresentanza della Regione Puglia, la Presidente di Marevivo Rosalba Giugni e il Presidente della Fondazione Univerde Alfonso Pecoraro Scanio, hanno consegnato ufficialmente, al Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il testo della petizione lanciata a dicembre da Marevivo e che ha già raccolto, sulla piattaforma Change.org, 45 mila firme nel [...]

P&G annuncia il primo flacone di shampoo con plastica riciclata raccolta sulle spiagge

gennaio 20, 2017

P&G annuncia il primo flacone di shampoo con plastica riciclata raccolta sulle spiagge

La multinazionale Procter & Gamble ha annunciato ieri che Head & Shoulders, il proprio brand n. 1 al mondo per lo shampoo, produrrà il primo flacone riciclabile al mondo, nel settore hair care, realizzato con una percentuale fino al 25& di plastica proveniente dalla raccolta sulle spiagge. In partnership con gli esperti di TerraCycle – [...]

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

gennaio 17, 2017

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

“Giardini d’Autore“, la mostra di giardinaggio che accoglie i migliori vivaisti italiani rinnova l’appuntamento a Rimini, presso il Parco Federico Fellini, location dal fascino intramontabile, per l’edizione di primavera 2017, in programma dal 17 al 19 marzo. La manifestazione giunge al suo ottavo anno aprendo la stagione delle mostre di giardinaggio in Italia. Un appuntamento [...]

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

gennaio 17, 2017

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

Il Parco Regionale delle Alpi Apuane, in Toscana, è nato nel 1985 in seguito a una proposta di legge di iniziativa popolare per tutelare dagli scempi estrattivi una catena montuosa unica al mondo, impervia e affacciata sul mare, con una biodiversità eccezionale (vede la presenza del 50% delle specie vegetali riconosciute in Italia, 28 habitat [...]

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

gennaio 16, 2017

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

Venerdì 20 gennaio, in concomitanza con l’insediamento alla Casa Bianca del nuovo presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, i presidenti di alcune associazioni ambientaliste italiane si ritroveranno in Piazza Barberini a Roma, per presentare la campagna “Surprise us, President Trump!”. La Campagna nasce, come azione “preventiva”, a seguito delle preoccupazioni destate, tra gli ambientalisti di [...]

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

gennaio 13, 2017

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

La normativa c’è ma non è applicabile. Questa è oggi la situazione nel settore delle energie rinnovabili in Italia. Risultato? Se ne parla tanto, i politici si riempono la bocca di “green”, ma lo stallo rischia di danneggiare gravemente l’intero comparto delle rinnovabili e dell’efficienza energetica. Le regole, spiega Assorinnovabili, dunque ci sono, ma mancano [...]

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

gennaio 12, 2017

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

Un’edizione “ad alto grado di innovazione” per Klimahouse 2017, fiera di riferimento internazionale per l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia, in programma a Fiera Bolzano dal 26 al 29 gennaio. Formula vincente di Klimahouse è l’ormai calibrato mix tra uno spazio espositivo, dedicato alle novità di prodotto proposte da 450 selezionate aziende di settore [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende