Home » Progetti »Smart City » Digital Experience Festival: unire il territorio, tra reale e virtuale:

Digital Experience Festival: unire il territorio, tra reale e virtuale

giugno 1, 2012 Progetti, Smart City

La cucina regionale, le coltivazioni tipiche e i presidi Slow Food: quando si tratta di valorizzare il territorio poche cose sono più efficaci del cibo e del vino di qualità. Se a queste eccellenze nazionali si aggiungono le potenzialità offerte da web 2.0, allora le possibilità sono davvero infinite.

Il Digital Experience Festival (a Torino, fino al 2 giugno) ha deciso di occuparsi del tema, con un incontro alle Officine Grandi Riparazioni dal titolo “Progettare tra reale e virtuale per il Territorio e la Sostenibilità”. Applicare alla gastronomia i nuovi strumenti digitali, infatti, vuole dire far incontrare chi acquista con prodotti altrimenti poco conosciuti e con chi li produce. In una parola: fare rete. Durante l’incontro organizzato da Telecom e dal Dipartimento di Informatica dell’Università di Torino si sono alternati diversi modi per mettere in relazione le cose, le persone, il territorio.

WantEat e Gnammo, ad esempio, sono due iniziative che uniscono la buona tavola e i social network, mischiando cultura tradizionale e nuovi mezzi di comunicazione. “A livello mediatico il mondo della cucina è sempre più importante”, ha spiegato Gian Luca Ranno, uno dei fondatori di Gnammo. “Si sono moltiplicate le trasmissioni tv con cuochi protagonisti, e spuntano sempre più foodblogger, chef amatoriali che con le loro ricette sono diventati piccole star del web”. Seguendo questa rincorsa al buon cibo è venuta l’idea di creare un servizio per il social eating: Gnammo mette in contatto chi sa cucinare con chi ha voglia di mangiare bene, condividere la propria casa e fare incontri. Un po’ come avviene per il couchsurfing e chi ospita in camera per qualche notte viaggiatori prima sconosciuti, ma con le tovaglie invece che con le lenzuola. L’idea di conoscersi attorno al tavolo deve piacere, perché a meno di tre mesi dal lancio Gnammo ha già 2.500 iscritti, e ancora dovono partire le prime cene collettive.

Allo stesso pubblico è dedicata l’applicazione WantEat, nata dal Progetto PIEMONTE dell’Università di Torino. Qui il cibo viene utilizzato per raccontare la cultura locale: gli utenti che assaggiano qualcosa di buono lo fotografano e condividono sul web, le altre persone collegate possono chiedere informazioni, commentare, dare consigli, conoscere i produttori e incontrarli. Di nuovo relazioni virtuali portano a esperienze fisiche e culinarie. WantEat è ancora in fase di sperimentazione: l’applicazione definitiva verrà presentata al Salone del Gusto 2012, il prossimo ottobre, con l’appoggio di Telecom, Slow Food e dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo.

Ma le belle idee per applicazioni internet e giovani aziende non bastano. Secondo Franco Fassio, dell’ateneo di Pollenzo, “è necessario pensare un nuovo modello produttivo, fare sistema a livello di territorio per sfruttarne al meglio le caratteristiche”. In pratica bisognerebbe pensare in maniera “olistica” a tutto il processo del cibo, dalla nascita nei campi o in fattoria fino al consumo, allo smaltimento e alla sua capacità di richiamare turisti, per ridurre gli sprechi e guadagnarci tutti: un po’ come per il maiale di cui non si butta via niente, “oppure come i ravioli, buonissimi ma fatti con gli avanzi del giorno prima”.

Matteo Acmè

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

marzo 20, 2017

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, InSinkErator, multinazionale americana leader mondiale nel settore dei dissipatori alimentari, presenta sul mercato italiano il nuovo erogatore antispreco 3N1, in grado di far risparmiare una risorsa sempre più preziosa come l’acqua. L’utilizzo casalingo, con cucina e bagno in testa, è infatti tra le principali cause dello spreco di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende