Home » Non-Profit »Progetti »Rassegna Stampa » Due euro al giorno levano le emissioni di torno.:

Due euro al giorno levano le emissioni di torno.

dicembre 3, 2009 Non-Profit, Progetti, Rassegna Stampa

Courtesy of Alancleaver_2000 (Flickr)A volte, bombardati dalla guerre des chiffres proposta da giornali e telegiornali, capita di perdere i dovuti rapporti. A riprendere il filo del discorso, uno studio presentato il primo dicembre a Bruxelles  e realizzato dall’Istituto dell’Ambiente di Stoccolma (Sei) in collaborazione con la Ong Amici della Terra Europa.

Secondo la ricerca, ridurre le emissioni ad effetto serra del  40% entro il 2020 e del 90% per il 2050 sarebbe, oltre che necessario, anche economicamente possibile. Guardando alla realtà Europea, un piano di riduzione del 40% all’Europa costerebbe circa 2 euro al giorno a persona: ben poco se si considera che, in assenza di azioni specifiche, i costi potrebbero lievitare da un minimo del 5% fino ad oltre il 20% del PIL globale.

Tuttavia, gli sforzi di investimento risulterebbero vani, ammonisce lo studio, se non supportati da un cambiamento dello stile di vita: questo, da solo, sarebbe in grado di ridurre di otto volte le nostre emissioni. Le ‘ricette’ anti-riscaldamento da mettere sul tavolo di Copenhagen dovrebbero quindi comprendere provvedimenti a più livelli.

Un taglio delle emissioni da parte dei paesi ricchi pari al 25-40% permetterebbe di stabilizzare le concentrazioni di CO2 a 450 parti per milione, ppm,  con un conseguente 50% di possibilità di limitare l’aumento della temperatura totale a 2 gradi. Un obiettivo ambizioso, ma non sufficiente per molti scienziati, che ritengono la soglia dei 350 ppm necessaria. In ogni caso, suggerisce lo studio, l’Europa dovrebbe ridurre, entro il 2020, le emissioni di gas ad effetto serra del 103% rispetto ai valori del 1990. Questo potrebbe avvenire, in parte, a seguito del taglio del 40% delle emissioni europee, ma necessiterebbe comunque dell’impegno internazionale per mitigare gli effetti sul clima con uno stanziamento annuo di 150-450 miliardi fino al 2020.

Per le riduzioni del 40% delle emissioni l’Europa dovrà sborsare 1,94 trilioni di euro, ovvero l’1,7% del PIL europeo complessivo tra il 2010 e il 2020. 2€ al giorno a persona, dunque, senza considerare i vantaggi nei posti di lavoro, nella salute e nel risparmio.

Inoltre, dopo il 2020, i risparmi dovuti all’efficienza energetica porteranno a una generale diminuzione della domanda di energia, con un particolare contributo del settore dei trasporti (-32%), generazione di elettricità (-28%) e produzione di calore (-11%). Nell’Europa di domani, ipotizza lo studio, ci saranno anche meno spostamenti in auto (solo il 43% nel 2050 rispetto al 75% nel 2005) e più con trasporti pubblici. Il treno sostituirà l’80% dei voli aerei per le tratte europee inferiori ai 1000 km. Un’idea del futuro decisamente auspicabile e molto diversa da quella suggerita dai peggiori scenari attuali - purchè non rimanga una mera fantasia.  

Ilaria Burgassi

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Air-gun, gli spari che danneggiano fauna marina, pesca e turismo. Consegnata la petizione per ricorso al TAR

gennaio 20, 2017

Air-gun, gli spari che danneggiano fauna marina, pesca e turismo. Consegnata la petizione per ricorso al TAR

Ieri a Roma, presso la sede di rappresentanza della Regione Puglia, la Presidente di Marevivo Rosalba Giugni e il Presidente della Fondazione Univerde Alfonso Pecoraro Scanio, hanno consegnato ufficialmente, al Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il testo della petizione lanciata a dicembre da Marevivo e che ha già raccolto, sulla piattaforma Change.org, 45 mila firme nel [...]

P&G annuncia il primo flacone di shampoo con plastica riciclata raccolta sulle spiagge

gennaio 20, 2017

P&G annuncia il primo flacone di shampoo con plastica riciclata raccolta sulle spiagge

La multinazionale Procter & Gamble ha annunciato ieri che Head & Shoulders, il proprio brand n. 1 al mondo per lo shampoo, produrrà il primo flacone riciclabile al mondo, nel settore hair care, realizzato con una percentuale fino al 25& di plastica proveniente dalla raccolta sulle spiagge. In partnership con gli esperti di TerraCycle – [...]

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

gennaio 17, 2017

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

“Giardini d’Autore“, la mostra di giardinaggio che accoglie i migliori vivaisti italiani rinnova l’appuntamento a Rimini, presso il Parco Federico Fellini, location dal fascino intramontabile, per l’edizione di primavera 2017, in programma dal 17 al 19 marzo. La manifestazione giunge al suo ottavo anno aprendo la stagione delle mostre di giardinaggio in Italia. Un appuntamento [...]

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

gennaio 17, 2017

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

Il Parco Regionale delle Alpi Apuane, in Toscana, è nato nel 1985 in seguito a una proposta di legge di iniziativa popolare per tutelare dagli scempi estrattivi una catena montuosa unica al mondo, impervia e affacciata sul mare, con una biodiversità eccezionale (vede la presenza del 50% delle specie vegetali riconosciute in Italia, 28 habitat [...]

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

gennaio 16, 2017

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

Venerdì 20 gennaio, in concomitanza con l’insediamento alla Casa Bianca del nuovo presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, i presidenti di alcune associazioni ambientaliste italiane si ritroveranno in Piazza Barberini a Roma, per presentare la campagna “Surprise us, President Trump!”. La Campagna nasce, come azione “preventiva”, a seguito delle preoccupazioni destate, tra gli ambientalisti di [...]

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

gennaio 13, 2017

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

La normativa c’è ma non è applicabile. Questa è oggi la situazione nel settore delle energie rinnovabili in Italia. Risultato? Se ne parla tanto, i politici si riempono la bocca di “green”, ma lo stallo rischia di danneggiare gravemente l’intero comparto delle rinnovabili e dell’efficienza energetica. Le regole, spiega Assorinnovabili, dunque ci sono, ma mancano [...]

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

gennaio 12, 2017

A Klimahouse 2017 tornano gli Enertour e arriva il modulo Biosphera 2.0

Un’edizione “ad alto grado di innovazione” per Klimahouse 2017, fiera di riferimento internazionale per l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia, in programma a Fiera Bolzano dal 26 al 29 gennaio. Formula vincente di Klimahouse è l’ormai calibrato mix tra uno spazio espositivo, dedicato alle novità di prodotto proposte da 450 selezionate aziende di settore [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende