Home » Eventi »Idee »Progetti » Earth Day 2013: è ora di guardare in faccia il cambiamento climatico:

Earth Day 2013: è ora di guardare in faccia il cambiamento climatico

aprile 22, 2013 Eventi, Idee, Progetti

Una fila di donne in cerca d’acqua ai confini del sempre più vasto deserto di Thar, in Pakistan. Un agricoltore del Kansas disperato per il raccolto distrutto dalla siccità. Un ragazzino dell’Illinois con i piedi immersi nel fango, dopo una delle sempre più frequenti grandi tempeste. Una famiglia delle Maldive preoccupata per l’innalzamento del livello del mare. Un pescatore nigeriano che guarda sconsolato le sue reti vuote. E ancora, la tigre e il cobra indiano a rischio di estinzione, la neve in Arizona, le esondazioni in Europa centrale… Ma anche un gruppo di studentesse indiane che organizza una campagna in favore dell’ambiente, un architetto di New York che progetta edifici sostenibili, un campus universitario francese che coltiva il suo orto per rifornire la mensa, un’associazione indonesiana che pianta mangrovie per contrastare la deforestazione.

Dalle migliaia di immagini raccolte sul sito dell’Earth Day Network, il messaggio arriva forte e chiaro: è ora di guardare in faccia il cambiamento climatico e poi rimboccarsi le maniche e agire. Oggi, 22 aprile, si celebra la 43ª Giornata della Terra e il filo conduttore per gli eventi programmati a livello internazionale, a cui prenderanno parte oltre un miliardo di persone, sarà appunto “I volti del cambiamento climatico”.

Agli occhi di molti (e purtroppo anche dei nostri leader politici), il cambiamento climatico assume spesso i contorni vaghi e indefiniti di una questione complessa, ambigua, lontana, un problema che forse dovranno risolvere i nostri nipoti. Ma la realtà – si legge sul sito dell’Earth Day – è che le sue conseguenze fanno già parte della vita quotidiana e i suoi effetti sono tutt’altro che vaghi per milioni di persone in tutto il mondo, per animali, territori, ecosistemi.

Con la campagna “Faces of Climate Change, l’Earth Day Network ha dunque invitato i suoi sostenitori a documentare, con foto e didascalie caricate sul sito, i diversi volti del cambiamento climatico: l’impatto devastante su specie animali in via d’estinzione, gli eventi meteorologici estremi, le siccità sempre più diffuse, la desertificazione di vaste aree, ma anche l’attivismo crescente, le iniziative per ridurre sprechi e consumi, lo sviluppo della green economy, le proposte di legge verso una civiltà più sostenibile. Insomma, da un lato la conta inesorabile degli effetti del riscaldamento globale, dall’altro la crescente consapevolezza delle responsabilità dell’uomo e l’impegno per rimediare: sono le due facce della stessa medaglia che, testimoniate da migliaia di scatti, dovranno – questo l’obiettivo della campagna – ispirare i leader politici e noi stessi a raddoppiare gli sforzi per contrastare il cambiamento climatico.

Dal canto suo, la costola italiana dell’Earth Day ha lanciato, in occasione del 43° anniversario di quello che oggi è considerato “il più grande evento non religioso del mondo”, la campagna “Io ci tengo” . Su Youtube, Facebook e Twitter (con l’hashtag ufficiale #iocitengo) Earth Day Italia ha chiesto a tutti i partecipanti di inviare il proprio impegno per la Terra, seguendo l’esempio di alcuni testimonial VIP che, in brevi spot, hanno promesso di sprecare meno risorse e vivere in modo più sostenibile.

Quanto alle iniziative in programma per oggi, l’appuntamento principale si sposta quest’anno da Napoli a Milano. Il Concerto per la Terra organizzato in collaborazione con la FAO vedrà protagonisti questa sera ad Assago, dalle 20.45, la cantante Fiorella Mannoia, sempre attiva in campagne sociali e ambientali, e l’artista algerino Khaled, ambasciatore di buona volontà della FAO. «Dopo la scelta forte e simbolica della città di Napoli per il concerto del 2012 – spiega Pierluigi Sassi, presidente di Earth Day Italia – quest’anno ci siamo spostati a Milano, dove rimarremo per tre edizioni. Vogliamo infatti essere presenti all’Expo 2015, dove presenteremo i progetti green a cui stiamo lavorando per la crescita del nostro territorio». Progetti a cui sarà destinato il ricavato dei biglietti del concerto, che comunque si potrà seguire anche in streaming su earthdayitalia.org .

Sempre in streaming, a partire dalle 14.00 di questo pomeriggio, è inoltre prevista una maratone web aperta da un intervento del sociologo e filosofo della “società liquida” Zygmunt Bauman. Lo chef Heinz Beck illustrerà poi le sue “Ricette per la Terra”, ideate per garantire il minimo impatto ambientale, e seguiranno interventi di rappresentanti delle istituzioni e del mondo della ricerca scientifica (Corrado Clini - Ministro dell’ Ambiente, Sergio Marini - Presidente di Coldiretti, Eduardo Rojas-Briales – Vice Direttore Generale della FAO per il settore foreste e Commissario Generale per le Nazioni Unite a Expo 2015, ecc.), di personaggi del mondo dello spettacolo e di associazioni e fondazioni vicine all’Earth Day come Fondazione Campagna Amica, Greenaccord, WWF, Legambiente, Kyoto Club, AMREF, CESVI.

Per chi vuole vivere in modo creativo la Giornata della Terra, da non perdere infine il progetto Shoot4Planet , ideato insieme a Shoot4Change e alla startup social SeeJay (dedicata al citizen journalism): una “chiamata alle armi fotografiche” per realizzare, attraverso gli strumenti della crowd-photography, un racconto collettivo della giornata, immortalando i piccoli gesti, le iniziative, le idee per proteggere il pianeta. Un album fotografico aperto e condiviso che raccoglierà i volti – quelli positivi – del cambiamento.

Giorgia Marino

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

gennaio 17, 2019

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

Secondo il Global Risks Report 2019, pubblicato ieri dal World Economic Forum, i rischi ambientali, come i fenomeni atmosferici estremi, la mancanza di azioni sul clima e la perdita di biodiversità, rappresentano le più grandi sfide, sempre crescenti, con cui l’umanità deve fare i conti. Proprio quelli di carattere ambientale rappresentano tre dei primi cinque rischi [...]

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

gennaio 16, 2019

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

Sono in arrivo nuove agevolazioni a sostegno delle clean technologies piemontesi, un settore sempre più strategico per il futuro del Paese. È infatti aperto il bando Prism-E della Regione Piemonte, che mette a disposizione 8,5 milioni di euro a piccole medie imprese – a cui si aggiungono grandi imprese che collaborano con le PMI – di Piemonte e [...]

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

gennaio 16, 2019

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

Il prossimo 24 gennaio a Innsbruck, in Austria, prenderà il via il “Worn Wear Tour” di Patagonia, lo storico brand di abbigliamento da montagna fondato da Yvon Chouinard, che farà tappa presso le destinazioni sciistiche più importanti di tutta Europa riparando cerniere, bottoni, strappi e anche abbigliamento tecnico in GORE-TEX. Ideata nel 2013, l’iniziativa Worn Wear [...]

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

gennaio 10, 2019

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

Il rosso del ferro, l’oro della pirite e l’argento dell’ematite, fino alle mille sfumature del granito. Quello dell’Isola d’Elba è un viaggio tra i colori delle pietre, custodite da sempre nel ventre dell’isola e scavate, a partire dagli Etruschi fino a una manciata di anni fa, con giacimenti apparentemente inesauribili. Chiuse nel 1981 dopo quasi [...]

Agricoltura biologica: il testo unificato riconosce “il ruolo ambientale” e prevede un logo nazionale

dicembre 19, 2018

Agricoltura biologica: il testo unificato riconosce “il ruolo ambientale” e prevede un logo nazionale

La Camera dei Deputati ha approvato a grande maggioranza, nei giorni scorsi, il testo unificato delle proposte di legge “Disposizioni per la tutela, lo sviluppo e la competitività della produzione agricola, agroalimentare e dell’acquacoltura con metodo biologico”, che prevede l’introduzione di un logo nazionale e il riconoscimento del ruolo ambientale dell’agricoltura biologica, oltre a quello economico-sociale [...]

Reborn Ideas, il nuovo aggregatore di prodotti italiani da upcycling

dicembre 19, 2018

Reborn Ideas, il nuovo aggregatore di prodotti italiani da upcycling

Reborn Ideas è la nuova start up marchigiana nata con l’obiettivo di aggregare e vendere prodotti “ecochic”, 100% Made in Italy, ispirati all’upcycling, al recycling, o realizzati con nuovi materiali ecosostenibili, grazie alla riscoperta della sapiente manualità artigianale italiana. L’upcycling, in particolare, è il processo di conversione di materie prime di scarto o prodotti dismessi [...]

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

dicembre 14, 2018

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

Privati cittadini, operatori commerciali e liberi professionisti residenti o domiciliati a Torino potranno chiedere di disporre di una colonnina di ricarica elettrica sotto la propria abitazione o davanti al negozio o all’ufficio. Si tratta del nuovo progetto “Torino ti dà la carica“, presentato oggi dall’amministrazione comunale guidata da Chiara Appendino. Lo scorso 28 settembre la Città [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende