Home » Eventi »Idee »Progetti » Earth Day 2013: è ora di guardare in faccia il cambiamento climatico:

Earth Day 2013: è ora di guardare in faccia il cambiamento climatico

aprile 22, 2013 Eventi, Idee, Progetti

Una fila di donne in cerca d’acqua ai confini del sempre più vasto deserto di Thar, in Pakistan. Un agricoltore del Kansas disperato per il raccolto distrutto dalla siccità. Un ragazzino dell’Illinois con i piedi immersi nel fango, dopo una delle sempre più frequenti grandi tempeste. Una famiglia delle Maldive preoccupata per l’innalzamento del livello del mare. Un pescatore nigeriano che guarda sconsolato le sue reti vuote. E ancora, la tigre e il cobra indiano a rischio di estinzione, la neve in Arizona, le esondazioni in Europa centrale… Ma anche un gruppo di studentesse indiane che organizza una campagna in favore dell’ambiente, un architetto di New York che progetta edifici sostenibili, un campus universitario francese che coltiva il suo orto per rifornire la mensa, un’associazione indonesiana che pianta mangrovie per contrastare la deforestazione.

Dalle migliaia di immagini raccolte sul sito dell’Earth Day Network, il messaggio arriva forte e chiaro: è ora di guardare in faccia il cambiamento climatico e poi rimboccarsi le maniche e agire. Oggi, 22 aprile, si celebra la 43ª Giornata della Terra e il filo conduttore per gli eventi programmati a livello internazionale, a cui prenderanno parte oltre un miliardo di persone, sarà appunto “I volti del cambiamento climatico”.

Agli occhi di molti (e purtroppo anche dei nostri leader politici), il cambiamento climatico assume spesso i contorni vaghi e indefiniti di una questione complessa, ambigua, lontana, un problema che forse dovranno risolvere i nostri nipoti. Ma la realtà – si legge sul sito dell’Earth Day – è che le sue conseguenze fanno già parte della vita quotidiana e i suoi effetti sono tutt’altro che vaghi per milioni di persone in tutto il mondo, per animali, territori, ecosistemi.

Con la campagna “Faces of Climate Change, l’Earth Day Network ha dunque invitato i suoi sostenitori a documentare, con foto e didascalie caricate sul sito, i diversi volti del cambiamento climatico: l’impatto devastante su specie animali in via d’estinzione, gli eventi meteorologici estremi, le siccità sempre più diffuse, la desertificazione di vaste aree, ma anche l’attivismo crescente, le iniziative per ridurre sprechi e consumi, lo sviluppo della green economy, le proposte di legge verso una civiltà più sostenibile. Insomma, da un lato la conta inesorabile degli effetti del riscaldamento globale, dall’altro la crescente consapevolezza delle responsabilità dell’uomo e l’impegno per rimediare: sono le due facce della stessa medaglia che, testimoniate da migliaia di scatti, dovranno – questo l’obiettivo della campagna – ispirare i leader politici e noi stessi a raddoppiare gli sforzi per contrastare il cambiamento climatico.

Dal canto suo, la costola italiana dell’Earth Day ha lanciato, in occasione del 43° anniversario di quello che oggi è considerato “il più grande evento non religioso del mondo”, la campagna “Io ci tengo” . Su Youtube, Facebook e Twitter (con l’hashtag ufficiale #iocitengo) Earth Day Italia ha chiesto a tutti i partecipanti di inviare il proprio impegno per la Terra, seguendo l’esempio di alcuni testimonial VIP che, in brevi spot, hanno promesso di sprecare meno risorse e vivere in modo più sostenibile.

Quanto alle iniziative in programma per oggi, l’appuntamento principale si sposta quest’anno da Napoli a Milano. Il Concerto per la Terra organizzato in collaborazione con la FAO vedrà protagonisti questa sera ad Assago, dalle 20.45, la cantante Fiorella Mannoia, sempre attiva in campagne sociali e ambientali, e l’artista algerino Khaled, ambasciatore di buona volontà della FAO. «Dopo la scelta forte e simbolica della città di Napoli per il concerto del 2012 – spiega Pierluigi Sassi, presidente di Earth Day Italia – quest’anno ci siamo spostati a Milano, dove rimarremo per tre edizioni. Vogliamo infatti essere presenti all’Expo 2015, dove presenteremo i progetti green a cui stiamo lavorando per la crescita del nostro territorio». Progetti a cui sarà destinato il ricavato dei biglietti del concerto, che comunque si potrà seguire anche in streaming su earthdayitalia.org .

Sempre in streaming, a partire dalle 14.00 di questo pomeriggio, è inoltre prevista una maratone web aperta da un intervento del sociologo e filosofo della “società liquida” Zygmunt Bauman. Lo chef Heinz Beck illustrerà poi le sue “Ricette per la Terra”, ideate per garantire il minimo impatto ambientale, e seguiranno interventi di rappresentanti delle istituzioni e del mondo della ricerca scientifica (Corrado Clini - Ministro dell’ Ambiente, Sergio Marini - Presidente di Coldiretti, Eduardo Rojas-Briales – Vice Direttore Generale della FAO per il settore foreste e Commissario Generale per le Nazioni Unite a Expo 2015, ecc.), di personaggi del mondo dello spettacolo e di associazioni e fondazioni vicine all’Earth Day come Fondazione Campagna Amica, Greenaccord, WWF, Legambiente, Kyoto Club, AMREF, CESVI.

Per chi vuole vivere in modo creativo la Giornata della Terra, da non perdere infine il progetto Shoot4Planet , ideato insieme a Shoot4Change e alla startup social SeeJay (dedicata al citizen journalism): una “chiamata alle armi fotografiche” per realizzare, attraverso gli strumenti della crowd-photography, un racconto collettivo della giornata, immortalando i piccoli gesti, le iniziative, le idee per proteggere il pianeta. Un album fotografico aperto e condiviso che raccoglierà i volti – quelli positivi – del cambiamento.

Giorgia Marino

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

novembre 10, 2017

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

Il Gruppo Sanpellegrino, leader italiano del settore beverage e acque minerali, con 1.500 dipendenti e 900 milioni di euro di fatturato, ha realizzato, per la prima volta, un Report sulla “creazione di valore condiviso”, per raccogliere e diffondere i dati relativi alle azioni di CSR (corporate social responsibility) avviate negli ultimi anni. Dal quadro tracciato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende