Home » Aziende »Pratiche »Progetti »Pubblica Amministrazione » Eco Tour di Sicilia: tutti elettrizzati dall’ecoturismo sull’isola:

Eco Tour di Sicilia: tutti elettrizzati dall’ecoturismo sull’isola

735 anni dopo i Vespri Siciliani, francesi e abitanti dell’Isola fanno definitivamente la pace in nome della mobilità elettrica. Potrebbe essere questa la sintesi “monumentale” di quanto accaduto ieri a Palazzo dei Normanni, a Palermo. Con i francesi della Renault – pionieri dell’auto elettrica in Europa – da un lato, la Regione Siciliana dall’altro, l’Enel come “garante” e sopra a tutti, a tirare le fila, il gran regista (nonché finanziatore) dell’accordo, Tommaso Dragotto, patron di Sicily by Car. Capace di appassionare ed elettrizzare tutti con l’idea di un “Ecotour di Sicilia“, ovvero l’opportunità, per i milioni di turisti che la Sicilia attrae ogni anno, di visitare l’isola in piena autonomia e con il minimo impatto ambientale.

Un progetto indubbiamente “storico”, per diverse ragioni: innanzitutto per la cooperazione tra pubblico e privato che, oltre a impegnare direttamente l’Assemblea Regionale, vedrà coinvolti nei prossimi anni i sindaci di 110 comuni, chiamati a far la loro parte nell’autorizzazione, in tempi brevi e ragionevoli, delle 400 colonnine di ricarica che Enel dovrà installare per creare un’infrastruttura di ricarica capillare. Una rete ad oggi unica in Italia perché invece di concentrarsi solo nei grandi centri urbani si svilupperà anche nei percorsi extraurbani, per non porre freno alla curiosità di esplorazione dei turisti. Infine l’accordo è sicuramente importante dal punto di vista commerciale, per l’acquisto in massa, da parte della società di Dragotto, di 200 ZOE 100% elettriche con 400 km. di autonomia NEDC – New European Driving Cycle (300 km. reali, decisamente sopra la media dei competitors). Destinate a diventare addirittura 1.000 nei prossimi anni.

“Da oggi saremo in grado di offrire una nuova modalità di guida a emissioni zero qui in Sicilia, una terra dove la tutela del patrimonio naturale deve essere una priorità condivisa e ricercata dalla pubblica amministrazione e delle compagnie private“, ha commentato Dragotto con l’orgoglio dell’imprenditore siciliano doc, che vorrebbe estendere questa visione ad ogni altro settore dell’economia regionale (a partire dai produttori di vino). Ma non solo: Sicily by Car, che già oggi ha filiali in tutto il Paese, intende replicare il modello, in futuro, anche nelle altre regioni italiane, a partire dalla Lombardia. Con una certezza, chiosa ironico il presidente, che fa ben sperare: “I nostri competitors ci seguiranno”.

Andrea Gandiglio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Ecotessitrici della Sardegna, un filo che arriva fino all’arcipelago giapponese di Okinawa

giugno 28, 2017

Ecotessitrici della Sardegna, un filo che arriva fino all’arcipelago giapponese di Okinawa

Un legame stretto, nonostante 10 mila chilometri di distanza, tra la Sardegna e l’arcipelago di Okinawa in Giappone. Isole che condividono la lunga aspettativa di vita, sono tra le popolazioni  più longeve del mondo. Merito di uno stile di vita semplice e sano. Ma un altro filo che unisce  è la custodia di antiche tradizioni, come  la [...]

TrenoBus delle Dolomiti: per tutta l’estate un servizio intermodale per ciclisti e trekker

giugno 27, 2017

TrenoBus delle Dolomiti: per tutta l’estate un servizio intermodale per ciclisti e trekker

Bellezze naturali e attrazioni turistiche: sono numerosi i punti di interesse che anche quest’anno cicloturisti e trekker potranno raggiungere grazie al TrenoBus delle Dolomiti, il servizio intermodale che offre ai ciclisti e agli amanti del trekking la possibilità di percorrere le piste ciclabili dell’intero anello dolomitico e di passeggiare nel cuore dei numerosi punti di [...]

Ricerca UniBZ sul Gewürztraminer: l’uso del glifosato può alterare il mosto

giugno 26, 2017

Ricerca UniBZ sul Gewürztraminer: l’uso del glifosato può alterare il mosto

Cattive notizie per i viticoltori che usano glifosato. Il principio attivo, molto usato per il controllo delle malerbe sulle file, potrebbe alterare la qualità del mosto prodotto. È la conclusione a cui sono giunti ricercatori della Libera Università di Bolzano dopo uno studio sulla fermentabilità di uve di Gewürztraminer. La ricerca è stata effettuata dal gruppo [...]

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

giugno 26, 2017

Siccità e deserficazione: l’allarme dei Geologi sulla gestione delle risorse idriche

“La perdurante scarsezza delle precipitazioni, nella primavera appena trascorsa, ha causato un abbassamento dei livelli d’acqua in fiumi, negli invasi e nelle falde sotterranee”. Lo afferma Fabio Tortorici, Presidente della Fondazione Centro Studi del Consiglio Nazionale dei Geologi. “A grande scala – continua Tortorici – stiamo assistendo a cambiamenti climatici che ci stanno portando verso [...]

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

giugno 19, 2017

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con Ecomondo, organizza anche per il 2017 il “Premio per lo Sviluppo Sostenibile“, che ha avuto nelle otto edizioni precedenti l’adesione del Presidente della Repubblica, richiesta anche per quest’anno. Il Premio ha lo scopo di promuovere le buone pratiche e le migliori tecniche delle imprese italiane che [...]

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

giugno 19, 2017

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

Intesa Sanpaolo ha collocato con successo un green bond da 500 milioni di euro, titolo legato a progetti di sostenibilità ambientale e climatica, raccogliendo ordini per circa 2 miliardi di euro e acquisendo il primato, ad oggi, di unica banca italiana a debuttare quale emittente “green”. L’importo raccolto tramite il green bond verrà utilizzato per il [...]

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

giugno 14, 2017

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting e tra le prime aziende al mondo per la crescita dei servizi di data center e cloud, ha annunciato la pre-apertura del più grande data center campus d’Italia, a Ponte San Pietro (Bergamo). Il Global Cloud Data Center, è stato concepito per andare incontro alle esigenze di colocation [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende