Home » Pratiche »Progetti »Pubblica Amministrazione » La Provincia di Trento spinge la distribuzione verso gli Ecoacquisti:

La Provincia di Trento spinge la distribuzione verso gli Ecoacquisti

riduzione imballaggi, Courtesy of mbeo, Flickr.comUn accordo per ridurre gli imballaggi e quindi i rifiuti. È questo l’obiettivo di un’intesa siglata tra la Provincia Autonoma di Trento e le catene della grande distribuzione Sait, Poli, Conad-Dao, Orvea e NaturaSi, che coprono circa l’80% della distribuzione locale.

Il progetto, dal nome «Ecoacquisti Trentino», impegna le aziende su due fronti; da un lato richiede di sviluppare all’interno dei punti vendita azioni e iniziative per ridurre i rifiuti, sia nei processi di lavorazione interna, sia nei confronti dei consumatori. Dall’altra impone di svolgere attività di sensibilizzazione e di informazione per incentivare la scelta di prodotti a minore impatto ambientale. Da parte sua, l’amministrazione collaborerà sviluppando campagne pubblicitarie e di comunicazione per valorizzare il progetto e i soggetti che vi partecipano e, soprattutto, proponendo al Consiglio delle Autonomie soluzioni incentivanti sulla tariffazione dei rifiuti per i gruppi della distribuzione.

Nello specifico, per ottenere il marchio «Ecoacquisti Trentino», le catene di supermercati dovranno mettere in pratica sei tipi di azioni obbligatorie e alcune facoltative (per un totale di 6 punti). Quelle obbligatorie sono la disponibilità di sacchetti in tela o altro materiale riutilizzabile, la possibilità di utilizzare cartoni vuoti per portare a casa la merce, la vendita di “ricariche”, la vendita di acqua, vino o latte in bottiglie con vuoto a rendere, la vendita di pile ricaricabili, la cessione di alimenti prossimi alla scadenza ad associazioni benefiche e/o sconti al pubblico “last minute market”, e l’adeguata formazione ai dipendenti sulla gestione dei rifiuti. Le azioni facoltative sono invece la vendita di detersivi sfusi (vale 2 punti), la vendita di almeno due prodotti alimentari sfusi diversi da frutta e verdura (2 punti), la vendita di vino sfuso (2 punti), la vendita di prodotti con marchio Ecolabel (2 punti), la vendita di pannolini lavabili (2 punti), la disponibilità di sacchetti per la spesa compostabili (1 punto), imballaggi poco impattanti per i prodotti gastronomici (1 punto), la vendita di frutta e verdura in sacchetti compostabili (1 punto), contenitori per i detersivi sfusi realizzati per il 60% almeno in plastica riciclata (1 punto), la possibilità di scartare i prodotti acquistati e lasciare gli imballaggi inutili alle casse (1 punto)  la vendita di almeno un tipo di piatti o bicchieri o posate in materiale compostabile (1 punto), la vendita di gasatori per l’acqua (2 punti), la vendita di pane e altri prodotti da forno in contenitori compostabili (1 punto), l’utilizzo di carta ecologica per i propri materiali informativi (1 punto).

L’accordo prevede poi un tavolo di concertazione che coordinerà le iniziative operative e valuterà i risultati: i primi marchi «Ecoacquisti Trentino» verranno rilasciati a partire dall’11 gennaio 2011, dopo una verifica delle azioni messe in campo dalle catene che aderiscono all’iniziativa. Un’analisi complessiva del progetto verrà invece effettuata nel 2012.

Quest’intesa porta avanti un percorso iniziato nel 2003 e va incontro alle aspettative della popolazione trentina la quale, come rilevato da un’indagine condotta all’interno del progetto Promise nell’agosto di quest’anno, ha una consapevolezza ambientale buona nel 47% dei casi e ottima nel 26%: in provincia di Trento ad esempio la raccolta differenziata copre il 61,5% del volume totale e dal 2001 è in atto una riduzione dei volumi di rifiuti urbani pro-capite pari a oltre 1 chilogrammo all’anno.

Marco Bobbio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Pistaaa! Inaugura il primo tratto della ciclabile tra Monferrato e Torinese

maggio 26, 2018

Pistaaa! Inaugura il primo tratto della ciclabile tra Monferrato e Torinese

Le associazioni CioCheVale, Fiab-MuovitiChieri, Il Tuo Parco e Asset, hanno comunicato che il 27 maggio 2018 alle ore 17.00 a Moriondo Torinese, verrà inaugurato il primo tratto della ciclovia su strade bianche del progetto “Pistaaa: La Blue Way Piemontese“, che permette di collegare i Comuni di Moriondo Torinese e Buttigliera d’Asti. Si tratta di un primo piccolo tratto, ma dal [...]

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

maggio 25, 2018

Alstom premiata in Germania per il treno a idrogeno

Il Coradia iLint di Alstom, il primo treno regionale del mondo a celle a combustibile idrogeno ha vinto il 4 maggio scorso il premio GreenTec Award 2018 nella categoria Mobility by Schaeffler. Il premio è stato ufficialmente conferito ad Alstom nel sito produttivo di Salzgitter, in Germania, dove si è svolta una cerimonia dedicata, prima [...]

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

maggio 21, 2018

Come diventare eco-istruttori di windsurf. Il nuovo corso AICS

Si chiamano eco-istruttori di sport da tavola e rappresentano l’ultima frontiera dell’unione tra sport professionale, ambiente e alimentazione. Nella pratica, i corsi di formazione oltre a prevedere temi rigorosamente didattici per lo svolgimento dell’insegnamento sportivo, includeranno elementi di cultura ambientale ed alimentare. Sono quindi riservati a chi vuole fare del brevetto di istruttore di surf [...]

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

maggio 18, 2018

Il MAcA di Torino inaugura il nuovo “guscio” per le mostre sui temi ambientali

Il Museo A come Ambiente – MAcA di Torino ha inaugurato, il 16 maggio, il Padiglione Guscio, la nuova area del Museo destinata ad accogliere le mostre temporanee e le iniziative pensate per il grande pubblico. Progettato dall’architetto Agostino Magnaghi, il “Guscio” è una struttura a quarto di cilindro che occupa un’area di 245 mq [...]

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

maggio 16, 2018

“Aree interne”: come contrastare spopolamento e carenza di servizi?

La comunità delle “aree interne”, di cui fanno parte più di mille Comuni in tutta Italia, ha scelto quest’anno la Val Maira per il proprio incontro annuale. Ad Acceglio (CN), il 17 e 18 maggio, sono infatti attese circa duecento persone, per discutere insieme l’avanzamento nell’attuazione della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), che la [...]

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

maggio 15, 2018

“Green Apple Days”: GBC Italia entra nelle scuole per parlare di sostenibilità ambientale

Anche quest’anno GBC Italia, il Green Building Council di Rovereto, ritorna nelle scuola italiane con Green Apple Days of Service, un’iniziativa lanciata, in origine, negli USA da USGBC per approfondire i temi della sostenibilità, con attività e workshop volti ad educare bambini e ragazzi al rispetto della natura e al risparmio delle risorse naturali. Con più di 700 milioni [...]

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

maggio 14, 2018

Kloters lancia RepAir, la t-shirt che cattura l’inquinamento

Ogni anno nel mondo si vendono miliardi di t-shirt. Cosa succederebbe se tra queste ne esistesse una in grado di pulire l’aria? Se lo è chiesto Kloters, start up di moda maschile, 100% made in Italy. La risposta è RepAir, una maglia genderless in cotone, prodotta interamente in Italia, che pulisce l’aria utilizzando un inserto [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende