Home » Aziende »Idee »Progetti » Ecofont: il carattere con i buchi:

Ecofont: il carattere con i buchi

ottobre 26, 2009 Aziende, Idee, Progetti

Logo EcofontChiunque lavori in un ufficio sa quanto siano elevati i consumi giornalieri di carta e inchiostro determinati dall’uso della stampante. E’ possibile risparmiare inchiostro mantenendo stabile la qualità di stampa?  Secondo agenzia olandese SPRANQ Creative Communication, sì.

Dopo numerosi tentativi, i programmatori di SPRANQ hanno inventato Ecofont: il carattere con i buchi. Ogni lettera, infatti, contiene una serie di piccoli cerchi vuoti che permettono di utilizzare fino al 20% in meno di inchiostro mantenendo invariata la leggibilità. Il font è gratuitamente scaricabile, di libero utilizzo e disponibile per Windows, Mac OSX e Linux.

L’immagine riporta un esempio di come viene realizzato Ecofont. A dimensioni normali il carattere risulta non diverso dal Vera Sans (font di partenza) anche se i risultati varieranno a seconda del software e della qualità dello schermo. La massima resa si ottiene con OpenOffice, Appleworks e MS Office 2007 e con l’utilizzo di stampanti laser.

In SPRANQ l’obiettivo è promuovere la consapevolezza ambientale ma, riconoscendo che il solo utilizzo dell’Ecofont non sarebbe sufficiente, nel sito dell’agenzia si possono leggere alcuni consigli pratici per una stampa sostenibile. Gli utilizzatori finali, innanzitutto dovrebbero utilizzare carta riciclata (senza cloro), usare una stampante moderna e, naturalmente, stampare solo lo stretto necessario. Quanto ai grafici e ai designer, potrebbero ridurre gli sprechi di inchiostro tramite le tecniche di separazione del colore. Infine l’appello, generico ma pur sempre valido, è rivolto ai costruttori di stampanti: “investire in innovazioni che tengano conto dell’ambiente”.

Ecofont è stato nominato per Accenture Innovation Award 2009, un riconoscimento che, il prossimo 5 novembre, premierà  ad Amsterdam i migliori progetti innovativi, allo scopo di stimolare il progresso e pianificare nuove direttive di innovazione. (Per votare Ecofont: qui)

Ecofont e Green Print World (un software che elimina automaticamente le pagine di stampa prive di contenuti utili) sono le due applicazioni scelte dal Ministero degli Esteri Italiano nella sezione Farnesina Verde.

Ilaria Burgassi

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

A REbuild 2017 è protagonista l’edilizia “off-site”: dal cantiere alla fabbrica

maggio 8, 2017

A REbuild 2017 è protagonista l’edilizia “off-site”: dal cantiere alla fabbrica

Edilizia off-site è il concetto chiave del cambiamento proposto negli appuntamenti 2017 di REbuild, l’evento dedicato al settore delle costruzioni e riqualificazioni, in programma a Riva del Garda il 22 e 23 giugno prossimi. La produzione tende infatti a spostarsi in fabbrica, mentre il cantiere diviene il luogo dell’assemblaggio di parti prodotte industrialmente. Già in [...]

ANARF e Federforeste: un protocollo per rilanciare la filiera bosco-legno tra pubblico e privato

maggio 5, 2017

ANARF e Federforeste: un protocollo per rilanciare la filiera bosco-legno tra pubblico e privato

ANARF (Associazione Nazionale delle Attività Regionali Forestali), presieduta da Alberto Negro, Direttore di Veneto Agricoltura, e FederForeste, con a capo il trentino Gabriele Calliari, hanno siglato nei giorni scorsi a Mestre, presso la sede di Coldiretti Veneto, un protocollo per la gestione del patrimonio forestale improntato, tra l’altro, al dialogo tra realtà pubbliche e private. [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende