Home » Idee »Progetti » EnergizAir: il meteo per le energie rinnovabili:

EnergizAir: il meteo per le energie rinnovabili

giugno 13, 2012 Idee, Progetti

Le previsioni meteo sono per molti un rituale quotidiano e, con la diffusione delle energie rinnovabili, diventano sempre più importanti. Dalle condizioni del tempo dipende infatti la possibilità di produrre energia con i pannelli solari o con un impianto eolico. Un legame interessante, immediato, vicino all’esperienza quotidiana anche di chi normalmente non si occupa di fonti rinnovabili. È nato così, unendo meteo ed energie pulite, il progetto EnergizAIR, ideato dall’Apere (Associazione per la promozione delle energie rinnovabili) di Bruxelles, e realizzato da cinque agenzie energetiche di Belgio, Francia, Slovenia, Portogallo e Italia, vincitrici del bando Intelligent Energy Europe della Commissione Europea. Unico partner per il nostro Paese è l’Ealp, l’ente che si occupa di impianti ed energie rinnovabili per la Provincia di Livorno.

Il funzionamento è semplice: “Attraverso un software monitoriamo il meteo di alcune città italiane (oltre a Livorno, anche Milano, Roma e Palermo). In base all’irraggiamento solare, calcoliamo quanta energia elettrica o termica avrebbe potuto produrre una famiglia media nella settimana appena trascorsa, se la sua abitazione avesse avuto dei pannelli fotovoltaici o termici. Le persone possono così farsi un’idea della percentuale di fabbisogno che avrebbe potuto essere soddisfatta con l’energia del sole. E dalla prossima settimana monitoreremo anche la potenza del vento e calcoleremo la potenziale energia eolica disponibile”, spiega Susanna Ceccanti, la responsabile del progetto, che in Italia è stato declinato come “Meteo delle fonti rinnovabili“.

Per il solare termico, il sistema stabilisce quale percentuale di acqua calda è stata prodotta da un impianto domestico standard  (da 4 metri quadrati) in un’abitazione media. Per esempio, il 5 agosto scorso a Livorno l’irraggiamento solare ha prodotto il 100% del fabbisogno di acqua calda di una famiglia media, mentre il 18 ottobre ne ha prodotto il 40%. Stesso sistema per il fotovoltaico: sempre il 5 agosto 2011, per esempio, la produzione di energia elettrica è stata pari al 185% del fabbisogno di una famiglia, consentendo di cedere alla rete la parte eccedente di energia e incidendo, con un risparmio reale, sulla bolletta. Stesso ragionamento sarà fatto per l’ eolico, calcolando quante abitazioni sono alimentate grazie alla produzione di energia degli impianti della zona presa in considerazione.

Lo spirito, sottolinea l’Ealp, è quello di “aggiungere una dimensione culturale all’interno di un argomento che si è sempre rivolto a tematiche tecniche ed ambientali. L’energia è una parte della vita di ogni cittadino. La gestione ed il consumo dell’energia sono collegati al nostro background culturale, ai nostri valori, alle nostre idee riguardo ogni tipo di problematiche. Attraverso l’uso di questo meteo come uno strumento di disseminazione dell’energia sostenibile, ci aspettiamo di fare la differenza in termini di approccio, media e risultati”.

Trattandosi di un progetto di divulgazione, la parte della comunicazione è particolarmente importante. Per questo, l’Agenzia Energetica della Provincia di Livorno ha stretto partnership con tv, radio e giornali on line – per adesso solo toscani – che divulgano ogni settimana gli indicatori di produzione energetica. Tutti i venerdì sera, per esempio, nel corso del TG3 Toscana delle 19.30, alla fine della rubrica delle previsioni del tempo, c’è un piccolo spazio dedicato al Meteo delle Rinnovabili. “Così anche chi non è molto esperto di questi temi, può dire: “Se avessi avuto anch’io dei pannelli solari, avrei potuto scaldare l’acqua di cui ho bisogno con i raggi del sole”, dice Susanna Ceccanti.

Il progetto è partito ad aprile 2010, ma ha richiesto una lunga fase di monitoraggio e raccolta dati prima di trasformarsi in un servizio regolare e attendibile: “Il nostro sito è andato on line a ottobre 2011. Per il prossimo bando Energy Intelligent Europe, abbiamo presentato una proposta di fase due che prevede anche un numero più alto di città monitorate. Avremo il responso il prossimo ottobre, ma siamo fiduciosi: la Commissione ha dimostrato di avere molto a cuore l’attività che stiamo svolgendo”. Intanto, però, c’è un altro appuntamento importante a livello europeo per i partner del progetto: il prossimo 19 giugno, infatti, a Bruxelles ci sarà la premiazione del Sustainable Energy Europe Award, a cui EnergizAir è candidato tra i 5 migliori progetti europei nella categoria Comunicazione.

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Tere Group progetta MEMO, il camion dimostrativo alimentato con biometano da alghe

luglio 27, 2017

Tere Group progetta MEMO, il camion dimostrativo alimentato con biometano da alghe

Con la collaborazione diretta della casa madre italiana Tere Group Srl, detentrice della tecnologia e insieme ad UNIMORE (Università di Modena e Reggio Emilia), L.I.S.T. (Luxembourg Institute of Science and Technology) e altri partner lussemburghesi, la nuova società Tere Group Lux S.A avvierà un innovativo progetto rivolto alla costruzione di MEMO (Mezzo Operativo Mobile), un [...]

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

luglio 26, 2017

Wow! Anche i sex toys diventano naturali

E’ una delle tendenze di questa estate, ma è in crescita da diversi mesi a giudicare dai dati Google e social: gli italiani amano sempre di più utilizzare prodotti “per il benessere sessuale della coppia”. Solo nelle ultime settimane le ricerche sul web per i sex toys hanno registrato un aumento del 300%. Tendenza che riguarda [...]

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

luglio 25, 2017

Cocoons, le ciambelle di cartone con tecnologia “plant & forget” per riforestare i terreni degradati

Cocoon, incubatrice biodegradabile brevettata dall’azienda olandese Land Life Company, potrebbe aiutare a riforestare i territori italiani colpiti da siccità e incendi rivitalizzando ecosistemi degradati e comunità, come sta già succedendo in 24 Paesi nel mondo. Sono infatti due miliardi gli ettari di terreno degradati nel mondo, un’area più grande di quella dell’intero Sudamerica. Tanto che [...]

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

luglio 25, 2017

Test in Emilia Romagna per EFLAME, il sistema per monitorare i principi di incendio

Reti wireless, fibra ottica e tecnologie di visione digitale in campo per prevenire e contrastare gli incendi estivi che stanno causando ingenti danni in molte regioni italiane. E’ la Regione Emilia Romagna, con il supporto della Protezione Civile, a lanciare  un progetto pilota che interessa due siti dell’Appennino tra Modena e Ferrara. Qui sono state installate stazioni di monitoraggio composte da [...]

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

luglio 25, 2017

“Basta con l’emergenza! Si usi il sottosuolo come banca dell’acqua”: il Consiglio dei Geologi interviene sul problema siccità

“È necessario uscire dalla logica dell’emergenza per la mancanza di risorse idriche poiché l’intervento emergenziale, in una fase di grave siccità come quella che stiamo attraversando, rischia di portare al nulla”. Lo afferma Arcangelo Francesco Violo, segretario nazionale e coordinatore della Commissione Risorse idriche del Consiglio Nazionale dei Geologi. Il binomio caldo-siccità, in questa torrida estate [...]

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

luglio 24, 2017

Panasonic mette il fotovoltaico sul tetto della Toyota Prius PHV

Un’autovettura a energia solare? E’ già in circolazione sulle nostre strade, si tratta della Toyota Prius PHV, lanciata sul mercato a febbraio 2017, è dotata dei “Moduli Fotovoltaici HIT per Automobile” di produzione Panasonic. Il modello è definito un plug-in hybrid (PHV) perché rappresenta l’evoluzione dal sistema hybrid verso un veicolo sempre più elettrico. La [...]

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

luglio 24, 2017

L’Abruzzo guida la rivolta delle Regioni contro le trivelle

Seconda vittoria legale dell’Abruzzo in pochi giorni: la Corte Costituzionale, con sentenza 198/2017, ha annullato il decreto “Trivelle” del 2015 in quanto emanato senza preventiva intesa con le Regioni: “Non spettava allo Stato e per esso al Ministro dello Sviluppo Economico – scrive la Consulta – adottare il decreto del 25 marzo 2015 senza adeguato coinvolgimento [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende