Home » Idee »Progetti » EnergizAir: il meteo per le energie rinnovabili:

EnergizAir: il meteo per le energie rinnovabili

giugno 13, 2012 Idee, Progetti

Le previsioni meteo sono per molti un rituale quotidiano e, con la diffusione delle energie rinnovabili, diventano sempre più importanti. Dalle condizioni del tempo dipende infatti la possibilità di produrre energia con i pannelli solari o con un impianto eolico. Un legame interessante, immediato, vicino all’esperienza quotidiana anche di chi normalmente non si occupa di fonti rinnovabili. È nato così, unendo meteo ed energie pulite, il progetto EnergizAIR, ideato dall’Apere (Associazione per la promozione delle energie rinnovabili) di Bruxelles, e realizzato da cinque agenzie energetiche di Belgio, Francia, Slovenia, Portogallo e Italia, vincitrici del bando Intelligent Energy Europe della Commissione Europea. Unico partner per il nostro Paese è l’Ealp, l’ente che si occupa di impianti ed energie rinnovabili per la Provincia di Livorno.

Il funzionamento è semplice: “Attraverso un software monitoriamo il meteo di alcune città italiane (oltre a Livorno, anche Milano, Roma e Palermo). In base all’irraggiamento solare, calcoliamo quanta energia elettrica o termica avrebbe potuto produrre una famiglia media nella settimana appena trascorsa, se la sua abitazione avesse avuto dei pannelli fotovoltaici o termici. Le persone possono così farsi un’idea della percentuale di fabbisogno che avrebbe potuto essere soddisfatta con l’energia del sole. E dalla prossima settimana monitoreremo anche la potenza del vento e calcoleremo la potenziale energia eolica disponibile”, spiega Susanna Ceccanti, la responsabile del progetto, che in Italia è stato declinato come “Meteo delle fonti rinnovabili“.

Per il solare termico, il sistema stabilisce quale percentuale di acqua calda è stata prodotta da un impianto domestico standard  (da 4 metri quadrati) in un’abitazione media. Per esempio, il 5 agosto scorso a Livorno l’irraggiamento solare ha prodotto il 100% del fabbisogno di acqua calda di una famiglia media, mentre il 18 ottobre ne ha prodotto il 40%. Stesso sistema per il fotovoltaico: sempre il 5 agosto 2011, per esempio, la produzione di energia elettrica è stata pari al 185% del fabbisogno di una famiglia, consentendo di cedere alla rete la parte eccedente di energia e incidendo, con un risparmio reale, sulla bolletta. Stesso ragionamento sarà fatto per l’ eolico, calcolando quante abitazioni sono alimentate grazie alla produzione di energia degli impianti della zona presa in considerazione.

Lo spirito, sottolinea l’Ealp, è quello di “aggiungere una dimensione culturale all’interno di un argomento che si è sempre rivolto a tematiche tecniche ed ambientali. L’energia è una parte della vita di ogni cittadino. La gestione ed il consumo dell’energia sono collegati al nostro background culturale, ai nostri valori, alle nostre idee riguardo ogni tipo di problematiche. Attraverso l’uso di questo meteo come uno strumento di disseminazione dell’energia sostenibile, ci aspettiamo di fare la differenza in termini di approccio, media e risultati”.

Trattandosi di un progetto di divulgazione, la parte della comunicazione è particolarmente importante. Per questo, l’Agenzia Energetica della Provincia di Livorno ha stretto partnership con tv, radio e giornali on line – per adesso solo toscani – che divulgano ogni settimana gli indicatori di produzione energetica. Tutti i venerdì sera, per esempio, nel corso del TG3 Toscana delle 19.30, alla fine della rubrica delle previsioni del tempo, c’è un piccolo spazio dedicato al Meteo delle Rinnovabili. “Così anche chi non è molto esperto di questi temi, può dire: “Se avessi avuto anch’io dei pannelli solari, avrei potuto scaldare l’acqua di cui ho bisogno con i raggi del sole”, dice Susanna Ceccanti.

Il progetto è partito ad aprile 2010, ma ha richiesto una lunga fase di monitoraggio e raccolta dati prima di trasformarsi in un servizio regolare e attendibile: “Il nostro sito è andato on line a ottobre 2011. Per il prossimo bando Energy Intelligent Europe, abbiamo presentato una proposta di fase due che prevede anche un numero più alto di città monitorate. Avremo il responso il prossimo ottobre, ma siamo fiduciosi: la Commissione ha dimostrato di avere molto a cuore l’attività che stiamo svolgendo”. Intanto, però, c’è un altro appuntamento importante a livello europeo per i partner del progetto: il prossimo 19 giugno, infatti, a Bruxelles ci sarà la premiazione del Sustainable Energy Europe Award, a cui EnergizAir è candidato tra i 5 migliori progetti europei nella categoria Comunicazione.

Veronica Ulivieri

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

febbraio 20, 2018

“Muoversi a Torino”, il nuovo portale che integra open data e servizi al cittadino

Il 13 febbraio la Città di Torino ha lanciato “Muoversi a Torino”, il nuovo servizio di infomobilità in linea con le principali città europee: un portale web istituzionale, interamente orientato a fornire indicazioni utili e informazioni sempre aggiornate per muoversi agevolmente in città e nell’area metropolitana. Il nuovo sito – realizzato e gestito dalla partecipata 5T - si [...]

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

febbraio 19, 2018

Non beviamoci il mare con una cannuccia. Marevivo contro l’inquinamento da plastica

Quanto tempo si impiega a bere un cocktail con una cannuccia in plastica? Mediamente 20 minuti. Quanto tempo è necessario invece per smaltirla? 500 anni. In tutto il mondo si utilizzano quotidianamente più di un miliardo di cannucce, solo negli Stati Uniti ogni giorno se ne consumano 500 milioni, secondo i dati della Plastic Pollution [...]

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

febbraio 16, 2018

Mais OGM? No, grazie. La risposta di Greenpeace allo studio dell’Università di Pisa

Commentando lo studio scientifico sul mais OGM reso noto ieri dalle Università di Pisa e Scuola Superiore Sant’Anna, l’associazione ambientalista Greenpeace sottolinea come le colture OGM, considerate “una panacea per la produzione di cibo”, costituiscano in realtà un freno per l’innovazione ecologica in agricoltura. Sottopongono l’agricoltura al controllo e ai brevetti di poche aziende agrochimiche e [...]

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

febbraio 15, 2018

In diretta Facebook da un’auto elettrica: Margot Robbie online grazie alla batteria di una Nissan Leaf

Margot Robbie, attrice e produttrice australiana, di recente candidata al Premio Oscar 2018 come “Miglior attrice protagonista” per la sua interpretazione di Tonya Harding nel film “I, Tonya” (2017) è stata protagonista, in qualità di ambasciatrice dei veicoli elettrici Nissan, della sua prima diretta streaming su Facebook. Una diretta molto speciale perché alimentata per la prima [...]

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

febbraio 9, 2018

“Sulle tracce dei ghiacciai”: stessa prospettiva ma cent’anni dopo. I cambiamenti climatici in due foto gemelle

ll clima continua a cambiare e i ghiacciai proseguono nel loro inesorabile arretramento. Per aumentare la consapevolezza pubblica su questo devastante fenomeno il fotografo ambientalista Fabiano Ventura ha avviato, a partire dal 2009, un progetto internazionale fotografico-scientifico decennale, articolato su sei spedizioni, che documenta gli effetti dei cambiamenti climatici sulle più importanti catene montuose della Terra [...]

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

febbraio 5, 2018

Guida ecologica: il Ministero dell’Ambiente propone una certificazione per le autoscuole

Una certificazione per la guida ecologica. È quanto annunciato sabato 3 febbraio dal Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, per ridurre le emissioni di inquinanti nell’aria attraverso un nuovo approccio alla guida delle auto. Lo smog è infatti una vera e propria “spada di Damocle” che pende sulle grandi città italiane, in particolare del Nord Italia, [...]

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

febbraio 5, 2018

Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare: ogni famiglia butta via 85 kg. di cibo all’anno

Il 2018 sarà l’anno zero per le rilevazioni sullo spreco del cibo in Italia: perché per la prima volta arrivano i dati reali sullo spreco alimentare nelle nostre case, integrati da rilevazioni nella grande distribuzione e nelle mense scolastiche. Gli innovativi monitoraggi, su campione statistico di 400 famiglie di tutta Italia e su campioni significativi [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende