Home » Eventi »Progetti » Green Island: a Milano i giardini urbani incontrano il design:

Green Island: a Milano i giardini urbani incontrano il design

aprile 9, 2014 Eventi, Progetti

Spontaneo, naturale e mai fuori controllo. Dev’essere così un giardino urbano. Parola di Piet Oudolf, il grande paesaggista olandese celebrato alla stazione Garibaldi con una mostra dedicata per la dodicesima edizione di Green Island, dall’8 al 13 aprile, in concomitanza con la Settimana del Design. La manifestazione di quest’anno col titolo “Landscaping. Dutch Design for a new city Garden” ideata da Claudia Zanfi, farà apparire Milano in una veste insolita dal quartiere Isola a Porta Garibaldi, da Porta Genova a Sant’Ambrogio. “L’amministrazione sta cercando di cambiare lo sguardo sulla città”, spiega l’Assessore al Benessere, qualità della vita, sport e tempo libero Claudia Bisconti. “Abbiamo una nuova idea di città, stiamo cercando di uscire fuori dall’idea Ottocentesca del prato all’inglese per far maturare una concezione di verde vivibile, di prato fruibile”.

Tre location (Porta Garibaldi, Sant’Ambrogio, Porta Genova) e due installazioni per sito per parlare di giardino urbano. “Per parlare di Milano – racconta l’ambasciatore olandese Michiel Den Hond – non più grigia ma di Milano isola green”. Il ricco programma di questa edizione prevede incontri che permettono a botanici e designer di entrare in dialogo tra loro su temi legati allo spazio architettonico e lo spazio naturalistico in un contesto urbano complesso come quello di Milano. “Un progetto che da ben 12 anni è impegnato nella valorizzazione dello spazio pubblico, nella riflessione e nella capacità progettuale su temi come sostenibilità, verde urbano e paesaggio. In questa edizione abbiamo invitato botanici, designer, paesaggisti, tra cui il noto autore della Higt Line di NYC, Piet Oudolf”, spiega Claudia Zanfi. E così, il paesaggista olandese racconterà di socialità urbana attraverso il suo pensiero innovativo e rivoluzionario di parchi e giardini per scoprire anche un’inedita Milano fatta di luoghi segreti. Perché la vera felicità è trovare la bellezza nei piccoli spazi, nelle aiuole. Il giardino dev’essere fonte di creatività e design e arte ma deve poter essere vissuto da tutti i cittadini. Questa scommessa è la vita artistica di Oudolf che con il suo approccio ha rivoluzionato il concetto di giardino urbano tradizionale fatto di rose e violette. Largo a erbacee e graminacee con scelte scenografiche e pennellate di colori. La sua è una vegetazione urbana disegnata ma spontanea, bella anche lontana dal periodo di fioritura, facile da mantenere, che necessita di poca acqua e di poche cure. Uno spazio fintamente non colto, libero come fossimo in campagna.

Tra i progetti che verrano presentati durante Landscaping anche la sistemazione delle aiuole di Corso Como, area molto frequentata dove si svolge gran parte della vita notturna milanese. Anche qui, come insegna Oudolf, la scelta della vegetazione è stata determinata dalla duplice esigenza di assicurare un aspetto attraente per tutto l’anno e garantire una manutenzione non troppo impegnativa in termini di tempi e costi. Un’altra iniziativa in programma è quella dedicata alla biodiversità che coniuga design ed ecosistema. Sarà, infatti, proposto un progetto del gruppo Bee Collective, collettivo di giovani apicoltori e designer olandesi alla ricerca di nuovi modi per attirare e sistemare l’apicoltura negli ambienti urbani. Sono loro le incredibili installazioni di arnie da artista. “Il nostro obiettivo – spiega la Zanfi – è che questo spazio dedicato all’apicoltura rimanga permanente e venga sostenuto dal Comune di Milano, anzi approfitto della conferenza stampa e dell’Assessore per strappare un’assicurazione”. La giornata principale sarà quella del 9 aprile dove sarà possibile scoprire il mondo incantato delle api, un vero e proprio viaggio che aiuterà a comprendere tutti i segreti di questo insetto. Appuntamento al Giardino del Terraggio a Milano, paradiso del verde ancora troppo sconosciuto.

Francesca Fradelloni

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende