Home » Progetti » I Moratti trovano il gas metano in Sardegna:

I Moratti trovano il gas metano in Sardegna

novembre 24, 2011 Progetti

Dove un tempo c’era il Regno d’Arborea, di quella Eleonora che da Giudicessa divenne mito, ora sorgerà un pozzo, firmato Saras. Nell’Oristanese, appunto, ad Arborea, partiranno le trivellazioni per accertare la presenza di metano, già individuato nel corso degli ultimi anni attraverso studi e ricerche. Un pozzo lungo 3.000 metri e profondo altri 2.800. Nell’area sud dello stagno di S’Ena Arrubia (a circa 5 chilometri dall’abitato) i dati elaborati e interpretati con le più sofisticate tecnologie hanno evidenziato la presenza di un potenziale accumulo di gas naturale nel sottosuolo che, se confermato, potrebbe soddisfare i bisogni locali per circa 25 anni – in attesa della crescita delle rinnovabili nel mix energetico.

Fonte energetica relativamente “pulita”, il metano, rispetto alle altre fonti fossili, garantisce una significativa riduzione delle emissioni in atmosfera, con residui di combustione, composti metallici e polveri, praticamente nulli. La combustione del metano produce infatti circa il 25-30% in meno di emissioni di CO2 rispetto alle fonti fossili in genere, fino ad un riduzione del 40-50% rispetto alla combustione del carbone. “Il metano appresenta una delle opzioni più importanti per raggiungere l’obiettivo di riduzione delle emissioni di gas serra secondo quanto previsto dagli obiettivi Europei al 2020 per ciascuno stato membro”, precisa Giulio Casula, project manager di Sargas, che racconta a Greenews.info, il futuro del nuovo progetto.

D) Come avete scoperto la presenza del gas naturale?

R) La valutazione delle condizioni per la presenza di gas naturale nel sottosuolo della Sardegna si è basata su due elementi: il miglioramento dei modelli interpretativi della struttura geologica (in particolare dei suoi bacini sedimentari) e la disponibilità di tecnologie esplorative innovative. Gli studi geologici hanno consentito di verificare la presenza di tutte le condizioni e i processi atti alla formazione, accumulo e conservazione di idrocarburi in alcune aree del sottosuolo sardo, in particolare sotto forma di gas metano. Il rilievo geofisico è stato eseguito con tecnologie non invasive (sismica a riflessione e geochimica dei suoli e delle acque), che consentono di riconoscere e ricostruire la conformazione delle strutture geologiche presenti nel sottosuolo ed evidenziare gli indicatori della presenza di idrocarburi gassosi.

D) Un vero business, questo metano, dopo la fine del nucleare. In Sardegna ora c’è anche il progetto di gasdotto Algeria – Sardegna – Toscana, proposto da Galsi s.p.a. Non c’è conflitto?

R) No, la presenza di una struttura di trasporto come il metanodotto Galsi, quando realizzato, rappresenta una naturale integrazione tra produttore e distributore. Si determinerebbe quindi una giusta e proficua sinergia tra le due iniziative.

D) In che tempi?

R) L’iter autorizzativo è in corso e si prevede che possa concludersi entro l’anno. E’ stata infatti richiesta all’Assessorato Industria della Regione Sardegna l’autorizzazione a realizzare un pozzo esplorativo mentre all’assessorato Ambiente è stato presentato il relativo studio ambientale. I tempi previsti per la realizzazione del pozzo variano da quattro a sei mesi una volta completato l’iter autorizzativo. L’avvio dei lavori avverrà nel corso del secondo o terzo trimestre 2012.

D) E se il pozzo non dovesse garantire i risultati sperati?

R) Nel caso di pozzo sterile verrà rilasciata l’intera postazione completamente ripristinata.

D) Le associazioni ecologiste hanno presentato alcune “osservazioni” per il gasdotto di Galsi, anche per il vostro progetto si prevedono obiezioni?

R) La ricerca verrà realizzata con l’adozione di tutte le misure volte all’eliminazione di ogni tipo di impatto nel territorio, con particolare cura alla protezione delle acque sotterranee e di quelle superficiali, il controllo e la riduzione delle emissioni in atmosfera e la raccolta e smaltimento dei rifiuti prodotti.

Redazione Greenews.info

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Al Centro Velico Caprera i corsi di navigazione e ambiente

agosto 9, 2018

Al Centro Velico Caprera i corsi di navigazione e ambiente

E’ salpato sabato 21 luglio il primo Corso di Navigazione, Ambiente e Cultura del Centro Velico Caprera. Un’assoluta novità per la più prestigiosa scuola di vela del Mediterraneo che ha pensato di unire i contenuti di un classico corso di cabinato ad un’esperienza formativa dal punto di vista culturale e naturalistico, grazie alla presenza di un esperto [...]

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

luglio 19, 2018

“Rinnovare le rinnovabili”: come renderle competitive senza incentivi

Si svolgerà venerdì 20 luglio a Roma presso l’Auditorium del GSE (Viale Maresciallo Pilsudski, 92) dalle 9:00 alle 13:00 il workshop “Rinnovare le rinnovabili: servizi, tecnologie e mercati per un futuro sostenibile senza incentivi”, un’occasione per riflettere sul recente accordo raggiunto tra Consiglio, Parlamento e Commissione Europea, che ha rialzato al 32% il target complessivo [...]

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

luglio 17, 2018

Festival EcoFuturo: a Padova “orti bioattivi” e l’auto elettrica del Conte Carli, datata 1891

Torna dal 18 al 22 luglio a Padova, nella cornice ecologica del Fenice Green Energy Park,  EcoFuturo Festival, giunto alla sua V edizione. Cinque giornate con appuntamenti, incontri, spettacoli, corsi, workshop, esposizioni e cene bio. Il tutto nel segno dell’innovazione ecologica. Il focus di questa edizione sarà l’anidride carbonica che sta alterando il clima e la [...]

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

luglio 12, 2018

“Re Boat Roma Race”, la regata riciclata torna nelle acque dell’EUR

Dal 14 al 16 settembre 2018 torna al Parco Centrale del Lago dell’EUR di Roma la Re Boat Roma Race, la prima regata in Italia d’imbarcazioni costruite con materiali di recupero, in un’ottica di riuso e riciclo. Un evento che accoglie famiglie, bambini, ragazzi e chiunque abbia voglia di porsi in gioco in questa folle e divertente [...]

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

luglio 9, 2018

Rigenerazione post-industriale: a Mirafiori si sperimenta la creazione di un “nuovo terreno”

Tecnologie nature based per riconvertire aree post industriali, trasformandole in infrastrutture verdi, coinvolgendo cittadini, Ong e associazioni del territorio. E’ questo l’obiettivo del progetto ProGIreg (Productive Green Infrastructure for post industrial Urban Regeneration) che coinvolge, oltre a Torino, con focus del Progetto Mirafiori Sud, le città di Dortmund (Germania), Zagabria (Croazia) e Ningbo (Cina). Il [...]

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

luglio 9, 2018

G34 Lima-Fotodinamico: la barca a vela diventa scuola di vita e di rinnovabili

Ingegneri specializzati  nello studio  delle energie rinnovabili imbarcati su una barca a vela condotta dai ragazzi dell’associazione New Sardiniasail ovvero adolescenti con problemi penali che il Dipartimento di Giustizia  di Cagliari ha affidato nelle mani di Simone Camba – poliziotto e presidente di  New Sardiniasail – per imparare un mestiere.  Un progetto sociale che vede [...]

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

giugno 25, 2018

UE verso la finanza sostenibile. Investimenti “green & social” meno rischiosi?

L’Unione Europea compie un altro passo esplorativo verso il riconoscimento e incoraggiamento della finanza sostenibile, come strumento per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (SDG), ma anche come mezzo per perseguire la stabilità finanziaria nel vecchio continente. Martedì 19 giugno la Commissione per gli Affari Economici e Monetari del Parlamento Europeo ha infatti approvato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende