Home » Progetti » I suoni del mare a portata di click:

I suoni del mare a portata di click

ottobre 13, 2010 Progetti

Lido, Courtesy of listentothedeep.netUn click per ascoltare i suoni delle profondità marine. Attraverso un nuovo programma web, Listening to the deep ocean environment (Lido), si può essere catapultati negli abissi più profondi dei mari senza bisogno di muoversi dalla propria scrivania. Il progetto, promosso da Michel André dell’Universitat Politecnica de Catalunya a Barcellona, fa parte dell’European sea floor observatory network (Esonet), il cui scopo primario è stato quello di creare, dopo lo Tsunami del 2004, una rete di strumenti diversi, interfacciati in un data base unico, per prevenire fenomeni sismici catastrofici.

Il funzionamento del Lido è semplice: attraverso l’utilizzo di 10 idrofoni, sparsi nelle acque europee ed uno in Canada, il sistema invia flussi di dati audio ad un server da cui i segnali vengono analizzati e poi pubblicati direttamente su internet . «È la prima volta che siamo stati in grado di monitorare eventi acustici su larga scala temporale e spaziale – ha spiegato André – questi osservatori erano già cablati alla riva per il monitoraggio dei dati di geofisici e astrofisici, così abbiamo sfruttato l’esistente rete per installare centri raccolta dati acustici in tempo reale».

L’ambiente marino infatti è ricco di rumori prodotti da agenti naturali, da creature viventi e, in misura sempre maggiore, dall’uomo: il software sviluppato dai ricercatori permette quindi di filtrare le diverse frequenze dei segnali acustici e identificare alcuni suoni specifici, come ad esempio il rumore prodotto dai trasporti marittimi o dai parchi eolici. Attraverso  i dati raccolti dal Lido, si cercherà in primo luogo di capire l’estensione e l’impatto dei suoni antropogenici sull’ecosistema marino. Nello studio del mare, il suono è uno dei più potenti mezzi di informazione, basti pensare alle mappature dei fondali effettuate attraverso i sonar. Il Lido permetterà di raccogliere quindi anche informazioni sulla dinamica delle comunità viventi nelle profondità oceaniche, sui movimenti degli animali marini, in particolare di cetacei come balene e delfini, in relazione anche alla disponibilità di cibo; e poi ancora sull’influenza delle perturbazioni ambientali sulle specie viventi, e sulle interazioni a lungo termine tra i suoni naturali e quelli prodotti dall’uomo sulla vita del mare.

Il progetto, oltre alle finalità scientifiche, ha anche interesse per un pubblico più vasto. Tra i suoni isolati dai ricercatori ci sono anche i canti di 26 specie di balene e delfini: gli amanti del mondo sottomarino possono, attraverso il sito, accedere ad una mappa in 3D dalla quale si possono scegliere i diversi osservatori disponibili, “immergendosi” per esempio nelle vicinanze del mare Ligure, o nelle acque ai confini del Mediterraneo, in Spagna, passando per il mare norvegese o dalle Azzorre.

«Questo programma rientra in un trend molto attuale e con sviluppi molto promettenti basato sull’idea di studiare l’ ambiente senza essere invasivi sull’ambiente stesso – ha spiegato Fabrizio Borsani, esperto di bioacustica all’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) – L’uso di strumentazioni particolarmente sensibili permette di registrare i ‘suoni del mare’ creando così un’ipotesi di una rete di controllo sia per i cetacei sia per il ‘traffico umano’ di navi lecite e illecite».

Marco Bobbio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

febbraio 20, 2017

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

Dopo il successo della prima edizione a Locarno, nel 2016, con circa 10.000 visitatori, Tisana, la ventennale fiera svizzera del benessere olistico, del vivere etico e della medicina naturale, torna al Palexpo Fevi dal 3 al 5 marzo 2017. In mostra le eccellenze del mercato internazionale in un percorso ispirato a 9 aree tematiche: Armonia, [...]

Fondazione Unipolis: un bando da 400.000 euro per rigenerare edifici abbandonati

febbraio 17, 2017

Fondazione Unipolis: un bando da 400.000 euro per rigenerare edifici abbandonati

Prende il via la quarta edizione del bando “culturability” promosso dalla Fondazione Unipolis: 400 mila euro per  progetti culturali innovativi ad alto impatto sociale che rigenerino e diano nuova vita a spazi, edifici, ex siti industriali, abbandonati o in fase di transizione. Cultura, innovazione e coesione sociale, collaborazione, sostenibilità, occupazione giovanile: questi gli ingredienti richiesti [...]

Le novità del Ciclopi di Pisa, laboratorio nazionale di bike sharing

febbraio 16, 2017

Le novità del Ciclopi di Pisa, laboratorio nazionale di bike sharing

24  nuove stazioni, tutte  attivate  (l’ultima  in  ordine  cronologico  quella di  Piazza  dei Cavalieri) e per  altre  10 c’è  la  domanda  di  finanziamento al Ministero  dell’Ambiente. Con 5.300  abbonamenti, 170 bici (di cui 30 nuove) e 1.000 viaggi al giorno, Pisa si conferma, tra le città italiane di medie dimensioni, una buona pratica per il bike [...]

Il Parlamento UE firma il CETA. Slow Food: “si innesca una guerra al ribasso che distruggerà i piccoli produttori”

febbraio 15, 2017

Il Parlamento UE firma il CETA. Slow Food: “si innesca una guerra al ribasso che distruggerà i piccoli produttori”

Con 408 voti a favore e 254 contrari, il Parlamento Europeo apre le porte al CETA l’accordo economico e commerciale globale tra l’UE e il Canada: «Ancora una volta siamo di fronte a un trattato che intende affermare gli interessi della grande industria, a scapito sia dei cittadini che dei produttori di piccola scala. Ciò [...]

Fiper e il mistero dei prezzi dei Titoli di Efficienza Energetica. Un’analisi per capire i rialzi anomali

febbraio 14, 2017

Fiper e il mistero dei prezzi dei Titoli di Efficienza Energetica. Un’analisi per capire i rialzi anomali

Fiper, la Federazione dei Produttori da Energia Rinnovabile, ha presentato ai propri associati la ricerca “Analisi sul mercato dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE)” allo scopo di fare chiarezza sull’andamento a dir poco anomalo sul mercato dell’energia proprio dei TEE.  Nel corso del 2016, infatti, si sono registrati scambi a prezzi particolarmente alti rispetto alla [...]

Premio EMAS Italia 2017: candidature aperte fino al 3 marzo

febbraio 14, 2017

Premio EMAS Italia 2017: candidature aperte fino al 3 marzo

Il Comitato Ecolabel Ecoaudit e l’ISPRA, in concomitanza con l’assegnazione dell’EMAS Award 2017 indetto dalla Commissione Europea, intendono dare riconoscimento e visibilità alle organizzazioni registrate EMAS premiando quelle che hanno meglio interpretato ed applicato i principi ispiratori dello schema europeo e, soprattutto, raggiunto i migliori risultati nella comunicazione con le parti interessate. Con questo riconoscimento [...]

Vaquita, la piccola focena che rischia l’estinzione. Solo più 30 esemplari al mondo

febbraio 14, 2017

Vaquita, la piccola focena che rischia l’estinzione. Solo più 30 esemplari al mondo

E’ allarme rosso per la vaquita, la più piccola focena del mondo. L’SOS arriva dal Comitato Internazionale per il Recupero della Vaquita (che fa capo allo IUCN), secondo il quale ne resterebbero appena 30 individui in natura, visto che la già risicatissima popolazione stimata lo scorso anno è ormai dimezzata. Endemica del Nord del Golfo della [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende