Home » Progetti »Rassegna Stampa » Il 70% delle aziende prevede di investire sui cambiamenti climatici:

Il 70% delle aziende prevede di investire sui cambiamenti climatici

giugno 29, 2010 Progetti, Rassegna Stampa

Courtesy of GERMANY STOCK MARKETSSecondo la recentissima ricerca “Action amid uncertainty: the business response to climate change“, condotta dalla società di consulenza e revisione contabile Ernst&Young su 300 top managers di tutto il mondo a capo di aziende con fatturato minimo di 1 miliardo di dollari, sono ben il 70% gli executive che prevedono di aumentare la spesa per iniziative sul cambiamento climatico, tra il 2010 e il 2012.

Un dato sorprendente, se si tiene conto delle impegnative condizioni economiche e dell’incertezza normativa sul settore, che riflette tuttavia la convinzione delle grandi aziende che il tema del cambiamento climatico impatterà significativamente sulle performance e sulle strategie di business dei prossimi anni.

L’indagine ha rilevato inoltre che gli executive si aspettano di effettuare importanti investimenti non solo per generare risparmi sui costi, ma anche nuove opportunità di ricavi legati al cambiamento climatico, come reso possibile dal sistema del Clean Development Mechanism. Per questo quasi la metà del campione intervistato prevede di spendere dallo 0,5% a più del 5% dei propri ricavi in iniziative legate al cambiamento climatico, il che si traduce, per una società da 1 miliardo di dollari, in una spesa prevista compresa tra i 5 e i 50 milioni di dollari all’anno.

Secondo Roberto Giacomelli, Italy Climate Change and Sustainability Services Leader di Ernst & Young, “Le aziende leader non stanno permettendo che la mancanza di normative standard globali rallenti i loro investimenti nel cambiamento climatico. Gli altri driver di mercato, come ad esempio il crescente interesse degli analisti nella performance del cambiamento climatico, stanno spingendo ulteriormente la necessità di azioni e di maggior trasparenza”.

I consumatori e gli analisti (incaricati di valutare le aziende) sono dunque i due fattori che stanno guidando questo trend degli investimenti, con l’89% degli intervistati che dichiara come le attività aziendali sul cambiamento climatico siano guidate principalmente dalle richieste in continua evoluzione dei clienti. Alcuni settori, tra cui l’automotive e quelli dei prodotti di consumo e della tecnologia, ritengono poi, all’unanimità, che le preferenze dei clienti, cambiando, abbiano creato uno stimolo fondamentale all’azione e all’innovazione.

Ma anche l’opera degli analisti finanziari, che stanno sempre più legando la risposta al cambiamento climatico delle aziende alla valutazione delle stesse influenza il 40% dei senior executive intervistati.

L’efficienza energetica risulta al primo posto nella lista delle azioni previste, con l’82% degli intervistati che pianifica di investire in quest’area a partire dai prossimi 12 mesi. Circa la metà conferma invece che spin-off o start-up di nuovi business siano alcune delle nuove attività su cui concentrarsi. Il 65% degli executive intende comunque focalizzare gli investimenti su nuovi prodotti e servizi.

Conclude Giacomelli: “ Gli executive più avveduti riconoscono nell’integrazione della risposta al cambiamento climatico nei propri piani di business l’opportunità di perseguire contemporaneamente tre obiettivi di assoluto rilievo: generare ricchezza, risparmiare denaro e rispondere alle aspettative degli stakeholder. Al fine di cogliere tale opportunità è necessario che anche le aziende di settori non direttamente impattati dalle normative sul contenimento delle emissioni di gas serra avviino un percorso di definizione e attuazione di una propria strategia organica sulle tematiche dell’energia e del clima. Un percorso efficace dovrà integrare coerentemente la visione del management sul posizionamento atteso nel medio-lungo periodo con le attività di mappatura e riduzione delle emissioni di gas serra e con la comunicazione ai portatori di interesse rilevanti”.

Andrea Gandiglio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

giugno 19, 2017

Premio per lo Sviluppo Sostenibile: fino al 30 giugno per le candidature

La Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con Ecomondo, organizza anche per il 2017 il “Premio per lo Sviluppo Sostenibile“, che ha avuto nelle otto edizioni precedenti l’adesione del Presidente della Repubblica, richiesta anche per quest’anno. Il Premio ha lo scopo di promuovere le buone pratiche e le migliori tecniche delle imprese italiane che [...]

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

giugno 19, 2017

Intesa Sanpaolo emette il primo “green bond” da 500 milioni di euro

Intesa Sanpaolo ha collocato con successo un green bond da 500 milioni di euro, titolo legato a progetti di sostenibilità ambientale e climatica, raccogliendo ordini per circa 2 miliardi di euro e acquisendo il primato, ad oggi, di unica banca italiana a debuttare quale emittente “green”. L’importo raccolto tramite il green bond verrà utilizzato per il [...]

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

giugno 14, 2017

Aruba apre il “Global Cloud Data Center”, il campus informatico ad altissima efficienza energetica

Aruba S.p.A., leader nei servizi di web hosting e tra le prime aziende al mondo per la crescita dei servizi di data center e cloud, ha annunciato la pre-apertura del più grande data center campus d’Italia, a Ponte San Pietro (Bergamo). Il Global Cloud Data Center, è stato concepito per andare incontro alle esigenze di colocation [...]

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

giugno 5, 2017

Roadmap per la mobilità sostenibile. Il Ministero presenta il documento di analisi

E’ stato presentato il 30 maggio a Roma, in un evento alla presenza del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e del viceministro ai Trasporti Riccardo Nencini, il documento “Elementi per una Road map della mobilità”, redatto con il supporto scientifico di RSE – Ricerca Sistema Energetico. Il testo è frutto dei contributi forniti dai partecipanti al [...]

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

giugno 5, 2017

Con il packaging “Attivo” di Bestack le fragole si conservano di più

Nell’aspetto sembra una cassetta qualunque, ma grazie a un innovativo brevetto, frutto di cinque anni di studi universitari, è uno strumento intelligente contro lo spreco alimentare: consente infatti di ridurlo in modo significativo. È il packaging “Attivo” che Bestack – il consorzio non profit dei produttori italiani di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta – ha messo [...]

TOBike: una caccia al tesoro urbana per festeggiare i 7 anni

giugno 1, 2017

TOBike: una caccia al tesoro urbana per festeggiare i 7 anni

Dopo i 20 anni di Cinemambiente, nella Torino “green” si celebra un altro compleanno: [TO]BIKE, il servizio di bike sharing cittadino, compie sette anni. Inaugurato nel 2010, dalla sua attivazione ad oggi ha registrato 27.500 abbonati annuali, che ogni anno percorrono sulle oltre 1.100 biciclette gialle circolanti in città circa 3.700.000 chilometri. Come già lo scorso anno l’intento [...]

Buon compleanno Cinemambiente! A Torino apre l’edizione n. 20

maggio 31, 2017

Buon compleanno Cinemambiente! A Torino apre l’edizione n. 20

La 20° edizione del Festival Cinemambiente è la prima che si tiene nell’Antropocene, la nuova epoca geologica segnata dalle attività umane, da poco formalmente riconosciuta dalla società scientifica internazionale. La coincidenza temporale sarà lo spunto ideale per “Il punto” di Luca Mercalli, che apre ufficialmente il cartellone degli appuntamenti (alle ore 21 di stasera al [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende