Home » Internazionali »Politiche »Progetti » Il mio nome è Bond, European Green Bond:

Il mio nome è Bond, European Green Bond

febbraio 3, 2011 Internazionali, Politiche, Progetti

Courtesy of Paulo BrandaoEuropean Green Bond. Un solo e semplice concetto per le conclusioni della Tavola Rotonda dal titolo Securing Europe’s Energy Infrastructure, che si è tenuta lo scorso 24 gennaio presso il Security and Defence Agenda, il think tank di Bruxelles considerato una delle più autorevoli piattaforme di dibattito politico.

Tutti concordano sull’importanza di provvedere alla sicurezza delle infrastrutture energetiche che garantiscono l’approvvigionamento di elettricità, gas e petrolio in Europa. Ma quali sono le politiche europee, le azioni concrete, i miglioramenti dei piani esistenti per gestire e ridurre al minimo i rischi? La risposta è inevitabilmente connessa a questioni di budget: per poter costruire un network energetico che abbia una dimensione europea è necessario poter contare su un budget che sia riservato esclusivamente alla gestione dei sistemi di sicurezza energetici.

L’emissione di obbligazioni europee (i bond appunto) potrebbe essere la soluzione, in un periodo in cui le risorse economiche sono limitate. I green bonds potrebbero dunque risultare efficaci sia per prevenire casi di catastrofi e dunque gestire il rischio, sia per effetuare nuovi investimenti nel settore e migliorare i programmi esistenti.

Jean Arnold Vinois, capo dell’Unità per le Politiche Energetiche e di Sicurezza del Direttorato Generale per l’Energia della Commissione Europea, ha anticipato, durante la tavola rotonda, i programmi UE, premettendo che, nel corso degli ultimi anni, sono emerse a livello internazionale nuove minacce, come gli attacchi terroristici, che hanno richiesto la formulazione di politiche e piani di azione a livello comunitario ed internazionale. Così, se fino a qualche anno fa la protezione delle infrastrutture energetiche era una competenza strettamente nazionale, oggi, dice Vinois, “l’obiettivo è quello di creare un network energetico nel contesto del mercato interno europeo, dando alla tematica della sicurezza energetica una dimensione europea e dunque  attivando piani di protezione trans-frontalieri”.

Lavorando attraverso un comune approccio europeo, dal 2004 sono state già adottate una serie di iniziative importanti, come lo European Programme for Critical Infrastructure Protection e il Settimo Programma Quadro, nell’ambito del quale si inserisce il programma dell’Euracom.

L’obiettivo del Conzorzio Euracom è quello di creare un approccio comune che comprenda i Paesi Membri, da un lato, e il settore delle compagnie private (produttori e distributori), dall’altro. Il risultato è un approccio olistico che mira allo sviluppo di piattaforme maggiormente integrate e sicure e all’implementazione di piani di emergenza. Secondo Luigi Rebuffi, Direttore Esecutivo dell’Organizzazione Europea per la Sicurezza (EOS), creare una piattaforma comune di dimensione europea potrà inoltre essere un terreno fertile per innumerevoli opportunità di business. Ormai, la nostra vita dipende infatti interamente dall’energia: i trasporti, l’acqua, il cibo, il riscaldamento, sono tutti beni di prima necessità che dipendono dal buon funzionamento delle infrastrutture per l’approvvigionamento delle risorse energetiche. La ricerca scientifica e tecnologica è quindi un elemento chiave, che consentirà ai Paesi che sapranno esprimere una vocazione nella software security e nella cyber security di trovare ampio spazio per nuove possibilità di investimento e crescita.

Donatella Scatamacchia

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

FCA e Engie alla conquista della e-mobility

novembre 12, 2020

FCA e Engie alla conquista della e-mobility

FCA Italy S.p.A., società interamente controllata dal gruppo Fiat Chrysler Automobiles N.V., ed ENGIE EPS, player tecnologico dell’energy storage e della mobilità elettrica, hanno stipulato un Memorandum d’Intesa per costituire una joint venture che dia vita ad un’azienda leader nel panorama europeo della e-Mobility e che potrà avvalersi delle risorse finanziarie e della consolidata esperienza [...]

“A qualcuno piace green”. Nuovo appuntamento su LaF

ottobre 28, 2020

“A qualcuno piace green”. Nuovo appuntamento su LaF

La salvaguardia dell’ambiente dagli elementi inquinanti è il tema del quarto appuntamento con “A qualcuno piace Green”, il viaggio in un’Italia sorprendentemente sensibile e innovativa sui temi ambientali con il biologo marino e divulgatore Raffaele Di Placido, in onda giovedì 29 ottobre alle ore 21.10 su laF (Sky 135, on Demand su Sky e su Sky Go). “Salute e benessere” [...]

Buon compleanno “Ambiente”! Una parola (figlia di Galileo) che compie oggi 397 anni

ottobre 20, 2020

Buon compleanno “Ambiente”! Una parola (figlia di Galileo) che compie oggi 397 anni

Pochi sanno che la parola “Ambiente” è stata utilizzata come sostantivo per la prima volta nel trattato “Il Saggiatore” di Galileo Galilei, pubblicato il 20 ottobre 1623. Nel dettaglio al cap. 21, pag. 98, riga 4 dell’edizione originale, come visibile dall’immagine della pagina qui accanto. Dobbiamo dunque al genio italiano, fondatore della scienza moderna, la paternità [...]

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

ottobre 15, 2020

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

“Green Talk”, seconda edizione del convegno firmato 1000 Miglia Green, torna mercoledì 21 ottobre 2020 alle 10.30, in collaborazione con Symbola, Fondazione per le qualità italiane, che da diversi anni stila il rapporto italiano sulle eccellenze del settore e-mobility. Il Green Talk nasce allo scopo di approfondire le tematiche della sostenibilità, con particolare attenzione e riferimento [...]

IMAG-E tour 2020: mobilità elettrica e solidarietà ai tempi del Covid-19

ottobre 9, 2020

IMAG-E tour 2020: mobilità elettrica e solidarietà ai tempi del Covid-19

L’edizione 2020 di IMAG-E tour non poteva che prendere avvio dai messaggi per la “ripartenza” dopo l’onda lunga del lockdown: più attenzione alla salute e all’ambiente, transizione concreta alla green economy, solidarietà tra i vari settori produttivi e collaborazione tra il pubblico e il privato. Tutte missioni che oggi, grazie anche ai fondi europei previsti [...]

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

settembre 1, 2020

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

Il gas naturale è da tempo una delle principali fonti energetiche del mondo e potrebbe ulteriormente acquisire un ruolo chiave nella “transizione energetica”, come recentemente evidenziato dal Global Gas Report 2020 di International Gas Union (IGU), BloombergNEF (BNEF) e Snam e, sul fronte italiano, dalle proiezioni dello Studio Confindustria – Nomisma Energia “Sistema gas naturale [...]

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

giugno 26, 2020

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

Circularity, start up innovativa fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, ha lanciato il primo motore di ricerca per raccogliere informazioni e concludere transazioni che consentano alle imprese industriali di attivare processi di economia circolare e gestire i rifiuti come una risorsa e non soltanto come un costo e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende