Home » Internazionali »Politiche »Progetti » Il mio nome è Bond, European Green Bond:

Il mio nome è Bond, European Green Bond

febbraio 3, 2011 Internazionali, Politiche, Progetti

Courtesy of Paulo BrandaoEuropean Green Bond. Un solo e semplice concetto per le conclusioni della Tavola Rotonda dal titolo Securing Europe’s Energy Infrastructure, che si è tenuta lo scorso 24 gennaio presso il Security and Defence Agenda, il think tank di Bruxelles considerato una delle più autorevoli piattaforme di dibattito politico.

Tutti concordano sull’importanza di provvedere alla sicurezza delle infrastrutture energetiche che garantiscono l’approvvigionamento di elettricità, gas e petrolio in Europa. Ma quali sono le politiche europee, le azioni concrete, i miglioramenti dei piani esistenti per gestire e ridurre al minimo i rischi? La risposta è inevitabilmente connessa a questioni di budget: per poter costruire un network energetico che abbia una dimensione europea è necessario poter contare su un budget che sia riservato esclusivamente alla gestione dei sistemi di sicurezza energetici.

L’emissione di obbligazioni europee (i bond appunto) potrebbe essere la soluzione, in un periodo in cui le risorse economiche sono limitate. I green bonds potrebbero dunque risultare efficaci sia per prevenire casi di catastrofi e dunque gestire il rischio, sia per effetuare nuovi investimenti nel settore e migliorare i programmi esistenti.

Jean Arnold Vinois, capo dell’Unità per le Politiche Energetiche e di Sicurezza del Direttorato Generale per l’Energia della Commissione Europea, ha anticipato, durante la tavola rotonda, i programmi UE, premettendo che, nel corso degli ultimi anni, sono emerse a livello internazionale nuove minacce, come gli attacchi terroristici, che hanno richiesto la formulazione di politiche e piani di azione a livello comunitario ed internazionale. Così, se fino a qualche anno fa la protezione delle infrastrutture energetiche era una competenza strettamente nazionale, oggi, dice Vinois, “l’obiettivo è quello di creare un network energetico nel contesto del mercato interno europeo, dando alla tematica della sicurezza energetica una dimensione europea e dunque  attivando piani di protezione trans-frontalieri”.

Lavorando attraverso un comune approccio europeo, dal 2004 sono state già adottate una serie di iniziative importanti, come lo European Programme for Critical Infrastructure Protection e il Settimo Programma Quadro, nell’ambito del quale si inserisce il programma dell’Euracom.

L’obiettivo del Conzorzio Euracom è quello di creare un approccio comune che comprenda i Paesi Membri, da un lato, e il settore delle compagnie private (produttori e distributori), dall’altro. Il risultato è un approccio olistico che mira allo sviluppo di piattaforme maggiormente integrate e sicure e all’implementazione di piani di emergenza. Secondo Luigi Rebuffi, Direttore Esecutivo dell’Organizzazione Europea per la Sicurezza (EOS), creare una piattaforma comune di dimensione europea potrà inoltre essere un terreno fertile per innumerevoli opportunità di business. Ormai, la nostra vita dipende infatti interamente dall’energia: i trasporti, l’acqua, il cibo, il riscaldamento, sono tutti beni di prima necessità che dipendono dal buon funzionamento delle infrastrutture per l’approvvigionamento delle risorse energetiche. La ricerca scientifica e tecnologica è quindi un elemento chiave, che consentirà ai Paesi che sapranno esprimere una vocazione nella software security e nella cyber security di trovare ampio spazio per nuove possibilità di investimento e crescita.

Donatella Scatamacchia

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Bardonecchia promuove l’Ecoskipass: treno + sci costa meno!

gennaio 23, 2017

Bardonecchia promuove l’Ecoskipass: treno + sci costa meno!

Dal lunedì al venerdì (escluso il periodo di Pasqua dal 24 al 29 marzo) tutti coloro che si recheranno a sciare nella stazione piemontese di Bardonecchia, utilizzando i treni in partenza da Torino potranno ritirare l’”ecoskipass” al prezzo speciale di 26€, anziché 36€. Sarà sufficiente presentare il biglietto del treno all’ufficio skipass di Piazza Europa (proprio di fronte [...]

Air-gun, gli spari che danneggiano fauna marina, pesca e turismo. Consegnata la petizione per ricorso al TAR

gennaio 20, 2017

Air-gun, gli spari che danneggiano fauna marina, pesca e turismo. Consegnata la petizione per ricorso al TAR

Ieri a Roma, presso la sede di rappresentanza della Regione Puglia, la Presidente di Marevivo Rosalba Giugni e il Presidente della Fondazione Univerde Alfonso Pecoraro Scanio, hanno consegnato ufficialmente, al Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il testo della petizione lanciata a dicembre da Marevivo e che ha già raccolto, sulla piattaforma Change.org, 45 mila firme nel [...]

P&G annuncia il primo flacone di shampoo con plastica riciclata raccolta sulle spiagge

gennaio 20, 2017

P&G annuncia il primo flacone di shampoo con plastica riciclata raccolta sulle spiagge

La multinazionale Procter & Gamble ha annunciato ieri che Head & Shoulders, il proprio brand n. 1 al mondo per lo shampoo, produrrà il primo flacone riciclabile al mondo, nel settore hair care, realizzato con una percentuale fino al 25& di plastica proveniente dalla raccolta sulle spiagge. In partnership con gli esperti di TerraCycle – [...]

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

gennaio 17, 2017

A Rimini tornano i “Giardini d’Autore”

“Giardini d’Autore“, la mostra di giardinaggio che accoglie i migliori vivaisti italiani rinnova l’appuntamento a Rimini, presso il Parco Federico Fellini, location dal fascino intramontabile, per l’edizione di primavera 2017, in programma dal 17 al 19 marzo. La manifestazione giunge al suo ottavo anno aprendo la stagione delle mostre di giardinaggio in Italia. Un appuntamento [...]

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

gennaio 17, 2017

Italia Nostra su Parco Alpi Apuane: “Bisogna tutelare un ecosistema unico al mondo”

Il Parco Regionale delle Alpi Apuane, in Toscana, è nato nel 1985 in seguito a una proposta di legge di iniziativa popolare per tutelare dagli scempi estrattivi una catena montuosa unica al mondo, impervia e affacciata sul mare, con una biodiversità eccezionale (vede la presenza del 50% delle specie vegetali riconosciute in Italia, 28 habitat [...]

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

gennaio 16, 2017

“Presidente Trump, ci sorprenda!”. La campagna ambientalista per sensibilizzare il nuovo inquilino della Casa Bianca

Venerdì 20 gennaio, in concomitanza con l’insediamento alla Casa Bianca del nuovo presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, i presidenti di alcune associazioni ambientaliste italiane si ritroveranno in Piazza Barberini a Roma, per presentare la campagna “Surprise us, President Trump!”. La Campagna nasce, come azione “preventiva”, a seguito delle preoccupazioni destate, tra gli ambientalisti di [...]

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

gennaio 13, 2017

AAA Provvedimenti Attuativi Cercasi. Il ritardometro di Assorinnovabili per pungolare la politica

La normativa c’è ma non è applicabile. Questa è oggi la situazione nel settore delle energie rinnovabili in Italia. Risultato? Se ne parla tanto, i politici si riempono la bocca di “green”, ma lo stallo rischia di danneggiare gravemente l’intero comparto delle rinnovabili e dell’efficienza energetica. Le regole, spiega Assorinnovabili, dunque ci sono, ma mancano [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende