Home » Progetti »Rassegna Stampa » Inaugurato il CRIBE, centro di ricerca sulle biomasse:

Inaugurato il CRIBE, centro di ricerca sulle biomasse

luglio 7, 2010 Progetti, Rassegna Stampa

biomassa, Courtesy of Lis Catenaci, Flickr.comA pochi giorni dalla chiusura di Green City Energy, da Pisa arriva un’altra interessante novità in tema di energie rinnovabili, a testimonianza della vivacità della città toscana nel campo della ricerca e della green economy.

Stavolta non si tratta di geotermia o mobilità sostenibile, bensì di biomasse: sono stati inaugurati ieri, alla presenza di Anna Rita Bramerini, Assessore all’Ambiente della Regione Toscana, la nuova sede e gli impianti sperimentali del CRIBE, il Centro di Ricerca  Interuniversitario sulle Biomasse da Energia.

Il Centro di San Piero a Grado è stato realizzato nel preesistente Centro Interdipartimentale di Ricerche Agro-Ambientali E. Avanzi” dell’Università di Pisa ed è frutto della collaborazione di tre importanti istituzioni pisane: la Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa, L’Università di Pisa e la Scuola Superiore di Studi e Perfezionamento Sant’Anna.

Grazie al contributo finanziario (1 milione e 600 mila euro) della Fondazione il CRIBE  può attrarre ricercatori di numerosi Dipartimenti, Centri di Ricerca e Laboratori dell’Università e della Scuola Sant’Anna, raccogliendo, in un’unica struttura organizzativa, un immenso bagaglio di competenze scientifiche e professionali per approfondire la ricerca applicata alla produzione sostenibile di biomasse agroforestali. Obiettivo: trarre da queste sia biocarburanti di ultima generazione, sia energia termica ed elettrica.

Ma oltre alle iniziative di studio e di applicazione pratica delle biomasse a fini energetici,  tra le finalità da perseguire con la nascita del CRIBE rientrano anche le iniziative didattiche, di formazione e di divulgazione dei risultati di studio, nonché la promozione di stili di vita più rispettosi dell’ambiente.

Cosimo Bracci Torsi, Presidente della Fondazione, ed Enrico Bonari, Direttore del CRIBE, hanno messo in evidenza entrambi come, attraverso il Centro, sia possibile avviare delle sinergie proficue che attivino le varie “filiere” di produzione della bioenergia (pellets, syngas etc) e dei biocarburanti fluidi, oltre che sviluppare ricerca sulla sostenibilità tecnica, economica ed ambientale delle possibili alternative di processo e di prodotto.

“Il Centro di Ricerca Applicata- ha spiegato Bonari- “sarà utile al mondo agricolo per capire con quali colture e con quali tecniche sia meglio avvicinarsi alla produzione di biomasse da energia, ma anche al mondo dei trasformatori ed utilizzatori delle biomasse, sia nella filiera di biocarburanti (biodiesel e bioetanolo) sia nei biocombustibili solidi e gassosi” .”Ma vogliamo uscire dai laboratori e andare anche oltre i biocarburanti individuando e studiando molecole vegetali che, isolate dalle biomasse, possono avere anche applicazioni nel campo farmaceutico. Il primo passo per poter passare dalle biomasse alle biofabbriche”, conclude Bonari.

Gli fa eco Bracci Torsi: “si tratta di un progetto importante, per l’approccio multidisciplinare e per la convergenza di competenze agronomiche e ingegneristiche presenti nelle Università pisane. E’ uno dei grandi progetti finanziati dalla nostra Fondazione, deliberati fin dal 2005, sulla ricerca applicata, al fine di creare occupazione e occasioni di produzione nel nostro territorio”. Presso il Cribe, infatti, lavoreranno molti giovani ricercatori coordinati da cinque professori e già oggi il CRIBE può vantare, grazie al finanziamento di ENEL per oltre 400 mila euro all’anno, un innovativo progetto, denominato “Fattoria dell’ Energia”, per l’applicazione energetica dell’uso delle biomasse, secondo un modello di cui è già stato depositato il brevetto.

Andrea Marchetti

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

novembre 10, 2017

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

Il Gruppo Sanpellegrino, leader italiano del settore beverage e acque minerali, con 1.500 dipendenti e 900 milioni di euro di fatturato, ha realizzato, per la prima volta, un Report sulla “creazione di valore condiviso”, per raccogliere e diffondere i dati relativi alle azioni di CSR (corporate social responsibility) avviate negli ultimi anni. Dal quadro tracciato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende