Home » Eventi »Idee »Progetti » Italia e Olanda: un confronto in rosa al Green Champions Day:

Italia e Olanda: un confronto in rosa al Green Champions Day

aprile 15, 2010 Eventi, Idee, Progetti

olanda, Courtesy of dada.netIl futuro o è sostenibile o non ci sarà affatto”. A parlare è Antje (piccola Anna, in olandese) Melissen, la piccola-grande donna che ha fondato The art of doing business , l’agenzia nata nei Paesi Bassi per “stimolare i rapporti tra Roma e Amsterdam”, che ha dato vita, a sua volta, al Green Champions Day.

Una giornata di lavoro, quella che si è svolta ieri presso le Scuderie Ruspoli e Ruccellai della capitale, organizzata dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, l’Ambasciata d’Olanda a Roma e la Fao, nell’ambito della missione commerciale olandese per l’imprenditoria femminile.

Agricoltura, moda, design, tecnologie ambientali ed energetiche su cui l’esperienza imprenditoriale italo-olandese ha dimostrato come sia concretamente possibile, insieme, fare business in modo sostenibile e produrre innovazione.

Prodotti chimici derivati dall’agricoltura, “farina di roccia” a zero emissioni per fertilizzare in modo naturale i terreni, borse di design in materiale riciclato, sistemi innovativi per il riciclo dei rifiuti in plastica, progetti per  eco-trasporti e mini-metro. L’eco-imprenditoria italiana e olandese, quasi tutta al femminile, ha presentato i propri prodotti di punta dimostrando come si possa coniugare ambiente e business.

Tra gli italiani, c’è Catia Bastioli, amministratore delegato di Novamont, leader mondiale per lo sviluppo di prodotti in bioplastica. C’è Massimo Ciuffini, architetto milanese che ha progettato il minimetrò verde di Perugia (“un sistema a fune che, se non può andare oltre una certa portata, ha un’elevatissima customer satisfaction, proprio per la frequenza con cui passa”). C’è Roberto Sarcinelli, a capo della Montello spa di Bergamo che, grazie agli impianti innovativi dedicati al riciclo degli imballaggi in plastica post-consumo e a quelli per rifiuti di matrice organica, ha ricevuto, lo scorso anno, il primo premio per lo sviluppo sostenibile. Ma era presente anche la casa di moda Fendi, che recentemente ha presentato la linea di borse eco-chic create da Ilaria Fendi utilizzando materiali di riciclo e di riuso.

Tra gli olandesi, molte le donne manager di società attive in numerosi settori: da quello ingegneristico a quello immobiliare, da quello della comunicazione multimediale a quello dell’industria culturale  e dello sviluppo sostenibile.

Taglio originale e insolito – almeno per lo stile tipicamente italiano – anche per la giornata di lavoro: molta concretezza e scambio di esperienze da parte delle 23 aziende presenti, prevalentemente a guida femminile. Un primo passo “operativo”, senza troppi fronzoli, verso una futura collaborazione nel segno della sostenibilità.

“Ho vissuto per dodici anni a Roma”, spiega Antje Melissen, “e apprezzo da sempre una qualità che è, per eccellenza, tutta italiana: la creatività. Per questa ragione”, continua, “il mio impegno è far sì che ogni olandese (e ogni italiano!) la conosca e l’apprezzi”, superando la difficoltà – emersa nella fase organizzativa della missione – di far emergere esperienze, storie, buone pratiche, tutte sconosciute alla gran parte dei cittadini.

Da quello che Melissen definisce, in un italiano ricercato, “un concetto mentale fondamentale per realizzare i propri sogni”, la creatività per l’appunto, nasce la volontà di sviluppare un “rapporto stimolante”. Ma Come?

Sia l’Italia che l’Olanda potrebbero beneficiare reciprocamente dell’esperienza maturata nei diversi settori. Ad esempio: noi italiani dovremmo attingere alla ricerca olandese sulle energie rinnovabili mentre loro potrebbero avvantaggiarsi del nostro avanzamento nel settore del riciclo dei rifiuti.

Italia e Olanda sono già partner commerciali: nel 2007, noi eravamo al quinto posto come destinazione delle esportazioni olandesi, per un totale di 17,2 miliardi di euro; mentre l’export italiano in Olanda ammontava, a 7,7 miliardi di euro, rappresentando dunque il settimo Paese per importanza.

In Italia, le imprese guidate da donne sono circa un milione e mezzo, il 23,5 per cento del totale (una su quattro), e molte sono attive nel settore high tech. Le imprese femminili sono in crescita ovunque, nonostante la crisi, e sono presenti soprattutto nel sud e nelle isole (36,6 per cento). Lombardia e Campania sono le Regioni a più alto tasso di imprese “in rosa”, mentre negli ultimi 5 anni l’aumento maggiore di imprenditrici si è registrata nel Molise e nella Basilicata.

“Oggi, tutte le imprese qui riunite”, ha detto Raimondo Orsini, Direttore della Fondazione per lo Sviluppo Sostenbile di Edo Ronchi, “dimostrano come si possa cambiare il mondo e avviarsi verso una società più sostenibile grazie all’economia e al mondo imprenditoriale, soprattutto quello  femminile che ha saputo raccogliere la sfida dello sviluppo sostenibile e dell’innovazione”.

 Ilaria Donatio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Obiettivo Alluminio: 10 giovani reporter per il Giffoni Film Festival

febbraio 21, 2017

Obiettivo Alluminio: 10 giovani reporter per il Giffoni Film Festival

Obiettivo Alluminio giunge alla sua decima edizione e anche quest’anno si appresta a coinvolgere migliaia di studenti in oltre 5.000 scuole superiori italiane. Il progetto didattico organizzato dal CIAL (Consorzio Nazionale per la raccolta, il recupero e il riciclo dell’Alluminio), in collaborazione con il Giffoni Film Festival e il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela [...]

Biogas Italy: la nuova rivoluzione agricola parte dal “biogasfattobene”

febbraio 21, 2017

Biogas Italy: la nuova rivoluzione agricola parte dal “biogasfattobene”

L’«alba di una nuova rivoluzione agricola»  è  lo slogan scelto dalla terza edizione di Biogas Italy, l’evento annuale del CIB, Consorzio Italiano Biogas, che si terrà a Roma il prossimo 24 febbraio allo Spazio Nazionale Eventi del Rome Life Hotel. L’evento, promosso in collaborazione con Ecomondo Key Energy, ospiterà gli “Stati Generali del Biogas e [...]

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

febbraio 20, 2017

Tisana 2017, torna a Locarno la fiera del benessere olistico

Dopo il successo della prima edizione a Locarno, nel 2016, con circa 10.000 visitatori, Tisana, la ventennale fiera svizzera del benessere olistico, del vivere etico e della medicina naturale, torna al Palexpo Fevi dal 3 al 5 marzo 2017. In mostra le eccellenze del mercato internazionale in un percorso ispirato a 9 aree tematiche: Armonia, [...]

Fondazione Unipolis: un bando da 400.000 euro per rigenerare edifici abbandonati

febbraio 17, 2017

Fondazione Unipolis: un bando da 400.000 euro per rigenerare edifici abbandonati

Prende il via la quarta edizione del bando “culturability” promosso dalla Fondazione Unipolis: 400 mila euro per  progetti culturali innovativi ad alto impatto sociale che rigenerino e diano nuova vita a spazi, edifici, ex siti industriali, abbandonati o in fase di transizione. Cultura, innovazione e coesione sociale, collaborazione, sostenibilità, occupazione giovanile: questi gli ingredienti richiesti [...]

Le novità del Ciclopi di Pisa, laboratorio nazionale di bike sharing

febbraio 16, 2017

Le novità del Ciclopi di Pisa, laboratorio nazionale di bike sharing

24  nuove stazioni, tutte  attivate  (l’ultima  in  ordine  cronologico  quella di  Piazza  dei Cavalieri) e per  altre  10 c’è  la  domanda  di  finanziamento al Ministero  dell’Ambiente. Con 5.300  abbonamenti, 170 bici (di cui 30 nuove) e 1.000 viaggi al giorno, Pisa si conferma, tra le città italiane di medie dimensioni, una buona pratica per il bike [...]

Il Parlamento UE firma il CETA. Slow Food: “si innesca una guerra al ribasso che distruggerà i piccoli produttori”

febbraio 15, 2017

Il Parlamento UE firma il CETA. Slow Food: “si innesca una guerra al ribasso che distruggerà i piccoli produttori”

Con 408 voti a favore e 254 contrari, il Parlamento Europeo apre le porte al CETA l’accordo economico e commerciale globale tra l’UE e il Canada: «Ancora una volta siamo di fronte a un trattato che intende affermare gli interessi della grande industria, a scapito sia dei cittadini che dei produttori di piccola scala. Ciò [...]

Fiper e il mistero dei prezzi dei Titoli di Efficienza Energetica. Un’analisi per capire i rialzi anomali

febbraio 14, 2017

Fiper e il mistero dei prezzi dei Titoli di Efficienza Energetica. Un’analisi per capire i rialzi anomali

Fiper, la Federazione dei Produttori da Energia Rinnovabile, ha presentato ai propri associati la ricerca “Analisi sul mercato dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE)” allo scopo di fare chiarezza sull’andamento a dir poco anomalo sul mercato dell’energia proprio dei TEE.  Nel corso del 2016, infatti, si sono registrati scambi a prezzi particolarmente alti rispetto alla [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende