Home » Eventi »Idee »Progetti » Italia e Olanda: un confronto in rosa al Green Champions Day:

Italia e Olanda: un confronto in rosa al Green Champions Day

aprile 15, 2010 Eventi, Idee, Progetti

olanda, Courtesy of dada.netIl futuro o è sostenibile o non ci sarà affatto”. A parlare è Antje (piccola Anna, in olandese) Melissen, la piccola-grande donna che ha fondato The art of doing business , l’agenzia nata nei Paesi Bassi per “stimolare i rapporti tra Roma e Amsterdam”, che ha dato vita, a sua volta, al Green Champions Day.

Una giornata di lavoro, quella che si è svolta ieri presso le Scuderie Ruspoli e Ruccellai della capitale, organizzata dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, l’Ambasciata d’Olanda a Roma e la Fao, nell’ambito della missione commerciale olandese per l’imprenditoria femminile.

Agricoltura, moda, design, tecnologie ambientali ed energetiche su cui l’esperienza imprenditoriale italo-olandese ha dimostrato come sia concretamente possibile, insieme, fare business in modo sostenibile e produrre innovazione.

Prodotti chimici derivati dall’agricoltura, “farina di roccia” a zero emissioni per fertilizzare in modo naturale i terreni, borse di design in materiale riciclato, sistemi innovativi per il riciclo dei rifiuti in plastica, progetti per  eco-trasporti e mini-metro. L’eco-imprenditoria italiana e olandese, quasi tutta al femminile, ha presentato i propri prodotti di punta dimostrando come si possa coniugare ambiente e business.

Tra gli italiani, c’è Catia Bastioli, amministratore delegato di Novamont, leader mondiale per lo sviluppo di prodotti in bioplastica. C’è Massimo Ciuffini, architetto milanese che ha progettato il minimetrò verde di Perugia (“un sistema a fune che, se non può andare oltre una certa portata, ha un’elevatissima customer satisfaction, proprio per la frequenza con cui passa”). C’è Roberto Sarcinelli, a capo della Montello spa di Bergamo che, grazie agli impianti innovativi dedicati al riciclo degli imballaggi in plastica post-consumo e a quelli per rifiuti di matrice organica, ha ricevuto, lo scorso anno, il primo premio per lo sviluppo sostenibile. Ma era presente anche la casa di moda Fendi, che recentemente ha presentato la linea di borse eco-chic create da Ilaria Fendi utilizzando materiali di riciclo e di riuso.

Tra gli olandesi, molte le donne manager di società attive in numerosi settori: da quello ingegneristico a quello immobiliare, da quello della comunicazione multimediale a quello dell’industria culturale  e dello sviluppo sostenibile.

Taglio originale e insolito – almeno per lo stile tipicamente italiano – anche per la giornata di lavoro: molta concretezza e scambio di esperienze da parte delle 23 aziende presenti, prevalentemente a guida femminile. Un primo passo “operativo”, senza troppi fronzoli, verso una futura collaborazione nel segno della sostenibilità.

“Ho vissuto per dodici anni a Roma”, spiega Antje Melissen, “e apprezzo da sempre una qualità che è, per eccellenza, tutta italiana: la creatività. Per questa ragione”, continua, “il mio impegno è far sì che ogni olandese (e ogni italiano!) la conosca e l’apprezzi”, superando la difficoltà – emersa nella fase organizzativa della missione – di far emergere esperienze, storie, buone pratiche, tutte sconosciute alla gran parte dei cittadini.

Da quello che Melissen definisce, in un italiano ricercato, “un concetto mentale fondamentale per realizzare i propri sogni”, la creatività per l’appunto, nasce la volontà di sviluppare un “rapporto stimolante”. Ma Come?

Sia l’Italia che l’Olanda potrebbero beneficiare reciprocamente dell’esperienza maturata nei diversi settori. Ad esempio: noi italiani dovremmo attingere alla ricerca olandese sulle energie rinnovabili mentre loro potrebbero avvantaggiarsi del nostro avanzamento nel settore del riciclo dei rifiuti.

Italia e Olanda sono già partner commerciali: nel 2007, noi eravamo al quinto posto come destinazione delle esportazioni olandesi, per un totale di 17,2 miliardi di euro; mentre l’export italiano in Olanda ammontava, a 7,7 miliardi di euro, rappresentando dunque il settimo Paese per importanza.

In Italia, le imprese guidate da donne sono circa un milione e mezzo, il 23,5 per cento del totale (una su quattro), e molte sono attive nel settore high tech. Le imprese femminili sono in crescita ovunque, nonostante la crisi, e sono presenti soprattutto nel sud e nelle isole (36,6 per cento). Lombardia e Campania sono le Regioni a più alto tasso di imprese “in rosa”, mentre negli ultimi 5 anni l’aumento maggiore di imprenditrici si è registrata nel Molise e nella Basilicata.

“Oggi, tutte le imprese qui riunite”, ha detto Raimondo Orsini, Direttore della Fondazione per lo Sviluppo Sostenbile di Edo Ronchi, “dimostrano come si possa cambiare il mondo e avviarsi verso una società più sostenibile grazie all’economia e al mondo imprenditoriale, soprattutto quello  femminile che ha saputo raccogliere la sfida dello sviluppo sostenibile e dell’innovazione”.

 Ilaria Donatio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Osservatorio Nimby Forum: anche energie rinnovabili e gestione rifiuti tra i progetti contestati

novembre 23, 2017

Osservatorio Nimby Forum: anche energie rinnovabili e gestione rifiuti tra i progetti contestati

Energia e rifiuti: è questo il fulcro delle contestazioni secondo l’ultimo rapporto dell’Osservatorio Media Permanente Nimby Forum, il database nazionale che dal 2004 monitora in maniera puntuale la situazione delle opposizioni contro opere di “pubblica utilità” e insediamenti industriali in costruzione o ancora in progetto. Presentata il 21 novembre a Roma, la nuova edizione dell’Osservatorio [...]

Comuni Ricicloni all’EcoForum del Piemonte: Barone Canavese primo classificato

novembre 23, 2017

Comuni Ricicloni all’EcoForum del Piemonte: Barone Canavese primo classificato

Una transizione completa a un’economia circolare in Europa potrebbe generare risparmi per circa 2.000 miliardi di euro entro il 2030; un aumento del 7% del PIL dell’UE, con un aumento dell’11% del potere d’acquisto delle famiglie e 3 milioni di nuovi posti di lavoro. Sono i dati da cui è partito ieri il primo EcoForum per [...]

Nuovo regolamento europeo sul biologico: le critiche di CCPB e EOCC

novembre 23, 2017

Nuovo regolamento europeo sul biologico: le critiche di CCPB e EOCC

L’organismo di certificazione italiano CCPB, in merito al nuovo Regolamento Europeo sul Biologico – a cui ieri la Commissione Agricoltura del Parlamento UE ha dato approvazione definitiva – ha comunicato di condividere la posizione critica di EOCC (The European Organic Certifiers Council), associazione che raggruppa i principali organismi di certificazione europei. Secondo EOCC i punti critici [...]

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

novembre 20, 2017

Da Altromercato arriva la “Ri-capsula” per caffè, riutilizzabile 250 volte

Altromercato, la maggiore organizzazione del Commercio Equo e Solidale in Italia, lancia Ri-capsula, una capsula per caffè riutilizzabile, grazie ad una tecnologia innovativa, proposta in esclusiva da Altromercato sul mercato italiano, che accoppia alluminio e tappo in silicone alimentare. Ricaricabile fino a 250 volte e personalizzabile con il macinato Altromercato che si desidera, Ri-Capsula è compatibile con le macchine per [...]

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende