Home » Idee »Non-Profit »Pratiche »Progetti » L’erba del vicino (non) è sempre la più verde.:

L’erba del vicino (non) è sempre la più verde.

ottobre 7, 2009 Idee, Non-Profit, Pratiche, Progetti

Courtesy of Mckaysavage (Flickr)“Il cibo che non deve essere coltivato o allevato o trattato in vista di un lungo viaggio ha un sapore migliore, costa di meno e ha un minore impatto ecologico, oltre a dipendere dalle stagioni.

Mangiare così significa meno pomodori freschi in inverno, certo, ma la rieducazione del palato troverà una degna compensazione nel numero assai più ampio di alimenti di quanto uno si immaginerebbe. Il cibo prodotto per il consumo locale non deve essere pensato per il trasporto”.

Questa citazione estrapolata dal best seller di Raj Patel, I padroni del cibo, sembra essere il manifesto di un nuovo modo di pensare e vivere il cibo che sempre più si sta diffondendo nel nostro paese: l’alimentazione a “km zero”. Da qualche tempo infatti non solo le massaie che popolano ogni giorno i mercati scelgono con cura i prodotti stagionali e prediligono ricette legate al territorio, ma anche ristoranti e trattorie rivolgono la loro attenzione all’agricoltura regionale e alla stagionalità dei prodotti della terra.

Molti sono i fattori che hanno determinato questo cambio di rotta nei gusti dei consumatori: se l’era della globalizzazione ha fatto sì che qualsiasi prodotto sia divenuto disponibile pressochè in qualsiasi luogo, la recente crisi economica e la valutazione degli enormi costi di spostamento delle derrate alimentari hanno ridimensionato le velleità delle tavole degli italiani riportandoli a una dimensione più locale e alla riscoperta dei sapori tradizionali.

Come si dice, in tempi difficili “meglio fare di necessità virtù” e cercare di risparmiare il più possibile: accorciando la filiera produttore-consumatore ed eliminando gli intermediari si può arrivare ad un risparmio economico netto di quasi il il 30%, si ha la sicurezza di acquistare prodotti freschi e, ultimo, ma non meno importante,  gli acquisti divengono sostenibili dal punto di vista ambientale in quanto evitano il consumo di carburante necessario al trasporto della merce di importazione e riducono la produzione di CO2.

Secondo un recente studio della Coldiretti, infatti, consumando prodotti locali e di stagione e facendo attenzione agli imballaggi, una famiglia media può risparmiare fino a 1000 chili di anidride carbonica (CO2) l’anno poiché ad esempio per trasportare a Roma un chilo di ciliegie dall’Argentina in aereo per una distanza di 12mila km si liberano 16,2 kg di anidride carbonica (CO2), mentre per un kg di pesche dal Sudafrica nel viaggio di 8mila chilometri si emettono 13,2 kg di CO2 e, infine, gli arrivi di ogni kg di uva dal Cile producono 17,4 kg di CO2.

Meglio l’erba del proprio giardino, dunque, meno inquinata e meno inquinante. Anche i ristoratori sembrano averlo capito e ovunque si moltiplicano iniziative e locali dedicati alla filosofia del “prodotto vicino di casa”. Lodevole il progetto di un gruppo di giovanissimi ex studenti dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo: 7 tra ragazzi e ragazze provenienti da luoghi diversi dell’Italia e del globo che hanno deciso di inventare un nuovo modo di vivere il cibo e la tavola.

Cavolfiori a Merenda è la loro scommessa. “Una tovaglia bianca, un campo, mani, chiacchiere, terra, passami il pane, polli, musica, il sole, la pioggia. Ci è venuta l’idea di organizzare una festa presso aziende che diventeranno protagoniste. Far conoscere le facce, i luoghi, i prodotti, la natura. Portare la tavola fuori, in un giro di vento, e utilizzarla come  punto di ritrovo. Da questa idea è nato il progetto: una serie di eventi all’aperto, che ruotino intorno ad una merenda sinoira preparata con i prodotti delle stesse aziende che ci ospitano. È Alta Cucina che diventa accessibile, meno snob, più reale”, raccontano nel loro manifesto.

E a quanto pare funziona. Innumerevoli sono state le aziende che hanno messo a disposizione il loro spazio per realizzare questa antica tradizione piemontese, la merenda sinoira appunto, una merenda serale, che inizia come un aperitivo e finisce come una vera e propria cena e viene preparata utilizzando esclusivamente i prodotti dell’azienda stessa e del territorio in cui si trova. Una degustazione d’eccellenza corredata di visita guidata al luogo ospitante…più a km zero di così!

Elena Marcon

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

luglio 21, 2017

Come recuperare il calore dai data center. La soluzione di Climaveneta esportata in Finlandia

Mitsubishi Electric Hydronics & IT Cooling Systems, tramite il suo brand Climaveneta ha recentemente fornito due pompe di calore al District Heating di Fortum a Espoo, in Finlandia. Fortum, società energetica finlandese, aveva infatti la necessità di recuperare il calore espulso da un data center di Ericsson – multinazionale di servizi di telecomunicazione – per fornirlo alla rete [...]

A Milano partono i lavori per l’asilo pubblico di CityLife

luglio 21, 2017

A Milano partono i lavori per l’asilo pubblico di CityLife

Ieri il Sindaco di Milano Giuseppe Sala e  l’Assessore Pierfrancesco Maran hanno inaugurato i lavori per la costruzione dell’asilo pubblico nell’area di CityLife, nella neonata via Demetrios Stratos. L’asilo sarà il primo realizzato interamente in legno a Milano, immerso nel nuovo grande parco urbano che, una volta ultimato, sarà di 173.000 mq complessivi e ospiterà oltre [...]

“Clothes for Love”: nei punti vendita Auchan il nuovo contenitore digitale per i vestiti usati

luglio 20, 2017

“Clothes for Love”: nei punti vendita Auchan il nuovo contenitore digitale per i vestiti usati

La tecnologia al servizio della solidarietà. Parte oggi da Milano, presso il punto vendita Simply di Viale Corsica 21, il progetto Clothes for love, a cura dell’organizzazione umanitaria HUMANA People to People Italia e in collaborazione con Auchan Retail Italia e le principali amministrazioni comunali lombarde. Il progetto prevede il posizionamento di un nuovo contenitore [...]

Binari senza tempo: riparte la “Ferrovia del Tanaro”, tra fiabe, trekking e treni storici

luglio 20, 2017

Binari senza tempo: riparte la “Ferrovia del Tanaro”, tra fiabe, trekking e treni storici

La storica Ferrovia del Tanaro si rimette in marcia: dopo la sospensione della circolazione ordinaria nel 2012 e la terribile ferita alluvionale del novembre 2016, la linea ferroviaria Ceva-Ormea, è di nuovo pronta a partire, grazie al progetto “Binari senza tempo” della Fondazione FS Italiane, in collaborazione con Regione Piemonte, Unione Montana Alta Valle Tanaro e il [...]

Ecoturismo in crescita: secondo una ricerca italiana online è boom delle vacanze sostenibili

luglio 20, 2017

Ecoturismo in crescita: secondo una ricerca italiana online è boom delle vacanze sostenibili

Attenzione al consumo di risorse, utilizzo di fonti rinnovabili, alimentazione biologica e a km. zero e forme di mobilità condivisa. Sono solo alcune delle buone pratiche che decretano il successo di strutture e località turistiche, apprezzate dal 48% degli Italiani, che pare abbiano deciso di premiare, anche in vacanza, le iniziative con maggiore rispetto dell’ambiente. Sono [...]

Agenzia del Demanio: il 24 luglio apre il bando per la concessione gratuita di 46 immobili pubblici

luglio 17, 2017

Agenzia del Demanio: il 24 luglio apre il bando per la concessione gratuita di 46 immobili pubblici

L’Agenzia del Demanio e il Touring Club Italiano hanno presentato i risultati della consult@zione pubblica online del progetto “Cammini e Percorsi”, iniziativa a rete promossa da MiBACT e MIT che, nell’ambito del Piano Strategico del Turismo 2017–2022, punta alla riqualificazione e riuso di immobili pubblici situati lungo percorsi ciclopedonali e itinerari storico-religiosi. Il report esamina i [...]

ING Italia: la green economy in Italia è più avanzata di quanto percepito

luglio 17, 2017

ING Italia: la green economy in Italia è più avanzata di quanto percepito

“Lights on sustainability” è il nome dell’evento organizzato venerdì 14 luglio, a Roma, dal gruppo bancario ING Italia per celebrare i suoi dieci anni di impegno nel settore delle energie rinnovabili e per tracciare uno scenario dei principali trend della green economy e della sostenibilità, a livello globale e con un focus sull’Italia. La divisione wholesale [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende