Home » Progetti » La bassa velocità Torino-Milano partirà da Chivasso:

La bassa velocità Torino-Milano partirà da Chivasso

giugno 8, 2010 Progetti

L'edificio di presa del Canale Cavour a ChivassoPrima grande opera infrastrutturale dell’Italia Unita, esempio di ingegneria idraulica a lungo invidiato in Europa, il Canale Cavour, fu costruito in soli 4 anni, tra il 1863 e il 1866, e costò 45 milioni di lire. Molto meno (pur con le dovute proporzioni) dell’alta velocità Torino-Milano – sia in termini economici che di tempo.

Ancora oggi è un’infrastruttura perfettamente funzionante, nonché un sito di alto valore architettonico e ambientale, che costituisce un importante elemento identitario dei territori attraversati.

Per questo il Politecnico di Torino ha siglato con il Parco Fluviale del Po Torinese, la Coutenza Canali Cavour e il Comune di Chivasso, un protocollo di intesa – presentato ieri in un seminario nello storico edificio di presa -  per valorizzare e promuovere i beni architettonici e ambientali del Canale, attraverso una serie di progetti elaborati dagli studenti dell’Unità di Progetto “Cura del Patrimonio” della I Facoltà di Architettura, coordinati dagli architetti Chiara Occelli e Riccardo Palma.   

L’ipotesi di ricerca riguarda inoltre la possibilità di rendere ciclabile l’intero tracciato del Canale, con un percorso di fruizione turistica delle opere idrauliche e dei territori attraversati dal Canale lungo gli 82 km. che vanno dalla presa nel Po di Chivasso, in provincia di Torino, fino alla confluenza nel Ticino a Galliate, in provincia di Novara.

La presa del Canale Cavour nel PoUn progetto che consentirebbe di inserire il tracciato del Canale Cavour nel quadro della rete europea dei percorsi ciclabili EUROVELO. Se il Canale venisse infatti reso ciclabile per tutta la sua lunghezza si otterrebbe un collegamento, in sede autonoma e protetta, tra Torino e Milano, attraverso l’innesto sulla ciclabile del Naviglio Grande e poi ancora con la Svizzera, attraverso il Lago Maggiore e, in prospettiva, con la Francia, attraverso le ciclabili del Parco del Po e della Valle del Tenda. Il sogno di qualsiasi ciclista.

Ma gli elaborati sviluppati dagli studenti del Politecnico di Torino vanno oltre e ipotizzano un sistema di interventi che possa ridisegnare, in chiave turistica e naturalistica , il territorio circostante offrendo sia spazi ricettivi per chi transiterà da Chivasso lungo il Canale, che spazi per la vendita dei prodotti tipici del territorio  (tanto delle risaie vercellesi, quanto quello del Po torinese) e infine spazi eco-museali di presentazione del Canale.    

Un lavoro sviluppato con la convinzione che il Canale, con i suoi “monumenti” – ponti, sifoni, scaricatori, chiaviche – e il fiume, con le forme che ha impresso al suolo abitato, possano essere considerati parti di una stessa “città d’acqua” in grado di esprimere nuove forme insediative e comunicare ai visitatori i caratteri identitari del territorio.

Andrea Gandiglio

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Arte e cambiamenti climatici: a Venezia una conferenza e opere d’ispirazione scientifica

ottobre 19, 2017

Arte e cambiamenti climatici: a Venezia una conferenza e opere d’ispirazione scientifica

Il 27 ottobre a Venezia inaugurerà Climate 04 – Sea Level Rise, progetto d’arte pubblica sulle conseguenze dei cambiamenti climatici e l’innalzamento del livello del mare in Laguna, che trae ispirazione dai recenti studi sull’innalzamento del livello medio del mare, le onde estreme, e il ruolo delle piante costiere e di barena per l’ecosistema lagunare. L’iniziativa prevede [...]

I RAEE nell’economia circolare. I risultati dello studio IEFE Bocconi per Remedia

ottobre 18, 2017

I RAEE nell’economia circolare. I risultati dello studio IEFE Bocconi per Remedia

Un incremento dell’immesso al consumo dei prodotti pari a circa 1.330.000 tonnellate (rispetto alle 875.000 tonnellate di AEE – apparecchiature elettriche ed elettroniche – domestiche e professionali immesse nel sistema attuale) oltre a un aumento del numero di produttori coinvolti nel sistema RAEE, tra i 6.000 e i 9.000 in più (rispetto agli attuali 6.000/7.000 mila): sono [...]

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

ottobre 17, 2017

Il CdM approva il “Bonus Verde”: detrazioni fiscali del 36% per la sistemazione di giardini e terrazzi

Dopo quasi tre anni di lavoro di sensibilizzazione, promozione, cultura e networking, il CNFFP – Coordinamento Nazionale Filiera del Florovivaismo e del Paesaggio annuncia l’approvazione, da parte del Consiglio dei Ministri, del cosiddetto “Bonus Verde”, ovvero la nuova detrazione fiscale del 36% per la cura del verde privato. Annunciato ieri dal Ministro delle Politiche Agricole, [...]

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

ottobre 16, 2017

Hyundai IONIQ riceve il “Green Gold Award 2018″ per la tripla alimentazione

È Hyundai IONIQ la vincitrice del titolo “Green Gold Award 2018”, assegnato dall’Unione Italiana Giornalisti Automotive (UIGA) martedì scorso a Frascati (Roma). Il premio rappresenta un importante riconoscimento alla triplice tecnologia sviluppata da Hyundai sulla gamma IONIQ, prima auto di serie al mondo disponibile in versione Hybrid, Electric oppure Plug-in Hybrid. IONIQ avvicina così le [...]

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

ottobre 13, 2017

MiMoto, il primo scooter sharing elettrico senza stazioni

Nasce a Milano MiMoto, il primo ed unico servizio di scooter sharing elettrico ed ecosostenibile della città. Un’idea semplice che unisce in sé rispetto per l’ambiente, Made in Italy, sicurezza stradale, condivisione ed efficienza. MiMoto oltre a essere una start up innovativa, è un servizio che ha l’obiettivo primario di offrire ai propri clienti finali [...]

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

ottobre 13, 2017

Copernicus: il programma europeo sbarca in Emilia Romagna a sostegno dell’agricoltura sostenibile

Sbarca in Italia Copernicus, il programma di osservazione della Terra sviluppato dalla Commissione Europea. C3S – Copernicus Climate Change Service è costituito da un insieme complesso di dati provenienti da più fonti (satelliti di osservazione, stazioni di terra, sensori in mare e aerei) che possono fornire informazioni affidabili e aggiornate su ambiente e sicurezza, aiutando a [...]

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

ottobre 12, 2017

Il 14 ottobre si celebra la 1° Giornata Mondiale dell’educazione ambientale

Il 14 ottobre 2017 si celebrerà la prima Giornata mondiale dell’Educazione Ambientale, a 40 anni dalla Conferenza ONU di Tbilisi (capitale della Georgia), in cui si svolse – il 14 ottobre del 1977 – la Conferenza intergovernativa delle Nazioni Unite sull’educazione ambientale, organizzata da UNESCO e UNEP, che si concluse il 26 ottobre con una Dichiarazione [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende