Home » Internazionali »Politiche »Progetti » La Fao si batte per un’agricoltura “intelligente”:

La Fao si batte per un’agricoltura “intelligente”

novembre 9, 2009 Internazionali, Politiche, Progetti

courtesy of teodimundo (Flickr)Si fanno sempre più numerosi i temi da dibattere al tavolo di Copenhagen il 7-18 dicembre. La Fao ha infatti presentato, in occasione del meeting di Barcellona,un rapporto sull’agricoltura “intelligente”.

Il crollo del prezzo del cibo del 2008 insieme a preoccupanti indizi di riscaldamento globale (sintomatici di ben più gravi implicazioni sul lungo periodo) hanno portato la food-security e il cambiamento climatico in cima all’agenda internazionale, con la raccomandazione, da parte della Fao, di considerare questi due aspetti congiuntamente dal momento che, essendo entrambi interconnessi con l’attività agricola, l’uno è causa e conseguenza dell’altro.

L’articolo 2 della United Nations Framework Convention on Climate Change (UNFCCC) sancisce come obiettivo primario “la stabilizzazione della concentrazione di gas serra presente nell’atmosfera ad un livello che prevenga pericolose interferenze sul clima derivanti dall’attività umana. Quest’ obiettivo dovrebbe essere raggiunto in un periodo di tempo sufficiente per permettere all’ecosistema di adattarsi naturalmente al cambiamento climatico allo scopo di instaurare uno sviluppo economico sostenibile ed evitare pericolose conseguenze per la produzione alimentare”.

E’evidente come queste finalità non possano essere soddisfatte se non tramite l’adozione, immediata e incisiva, di politiche condivise a livello internazionale. L’agricoltura è il settore primario nella maggior parte delle nazioni meno sviluppate (LDCs) e costituisce mezzo di sostentamento per il 75% dei poveri nei Paesi in via di sviluppo. D’altro canto, però, la produzione di gas serra derivanti dalla produzione agricola rappresenta il 14% del totale globale, percentuale di cui i Paesi in via di sviluppo sono responsabili per il 74%. Se si considera anche il contributo in negativo dato dalla deforestazione e dalle emissioni secondarie la percentuale è addirittura più elevata.

Le misure avanzate dalla Fao abbracciano vari ambiti di intervento, presentando delle ricadute, dal punto di vista della sicurezza alimentare, che richiedono un’attenta riflessione. L’esempio più significativo è dato dalla produzione di biocarburanti che, se da un lato possono rappresentare un’alternativa pulita alle fonti fossili, dall’altra sottraggono terra ed acqua necessarie alle colture con fini alimentari.

Le opere di risanamento rischiano inoltre di danneggiare, nel preve periodo, le rendite rendendo fondamentale un sistema di “pesi e contrappesi” che incentivino l’adozione di un’agricoltura intelligente. La soluzione può venire da meccanismi di finanziamento pubblici o privati o dall’istituzione di un fondo internazionale, sistemi che potrebbero evitare un tracrollo, almeno temporaneo, del settore agricolo, soprattutto nei paesi in cui una tale crisi non sarebbe economicamente sostenibile.

Le aspettative su Copenhagen sono a questo punto destinate ad aumentare anche su questo fronte.

Ilaria Burgassi

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

marzo 24, 2017

Greenpeace a Roma: “Un’Europa rinnovata, ma anche più rinnovabile”

Alla vigilia delle celebrazioni per il Sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, un gruppo di attivisti di Greenpeace è entrato in azione nella capitale aprendo uno striscione di 100 metri quadri dalla terrazza del Pincio, con il messaggio “After 60 years: a better Europe to save the climate” rivolto ai leader europei, nei prossimi giorni [...]

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

marzo 24, 2017

CIB al preview di Fieragricola: “In Italia 8 miliardi di metri cubi di biometano entro il 2030″

«L’Italia è il quarto Paese al mondo dietro a Germania, Stati Uniti e Cina e secondo in Europa per numero di impianti di biogas nelle aziende agricole, che sono più di 1.250 realizzati e dagli attuali 2 miliardi di metri cubi abbiamo la potenzialità per arrivare a 8 miliardi di metri cubi di biometano entro [...]

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

marzo 23, 2017

Restauro-Musei: il Salone di Ferrara punta sull’economia del patrimonio culturale e ambientale

Fino al 24 marzo 2017 torna, nella sede di Ferrara Fiere, il “Salone del Restauro”, rinominato, nella sua XXIV edizione, Restauro-Musei, Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, con l’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. L’edizione [...]

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

marzo 23, 2017

E’possibile una “ecologia del diritto”? Scienza e politica dei beni comuni alla Biennale Democrazia

  Venerdì 31 marzo Aboca presenterà alla quinta edizione di “Biennale Democrazia”, a Torino, l’edizione italiana del libro “The Ecology of Law” (“Ecologia del Diritto”), del fisico e teorico dei sistemi Fritjof Capra (direttore e fondatore del Centro per l’Ecoalfabetizzazione di Berkeley in California e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra) e dello [...]

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

marzo 22, 2017

Ricerca Ipsos: la popolazione mondiale ha scarsa fiducia nella capacità di trattare le acque

Con l’hashtag #WORLDWATERDAY anche quest’anno si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite come momento per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione delle risorse idriche, evidenziare l’importanza dell’acqua e la necessità di preservarla e renderla accessibile a tutti. Il tema proposto di questo anno è infatti “Waste Water” (le acque di scarico): [...]

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

marzo 21, 2017

Conlegno celebra la Giornata Internazionale delle Foreste: “il legname illegale ha impatti sulla vita quotidiana”

Coprono una superficie di circa 4 miliardi di ettari, quasi il 31% delle terre emerse. Sono le foreste, aree che svolgono un ruolo insostituibile per il Pianeta e di cui oggi si celebra la Giornata Internazionale. Le foreste conservano la biodiversità e l’integrità del suolo, danno cibo a miliardi di persone e assorbono gran parte del [...]

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

marzo 20, 2017

InSinkErator presenta il rubinetto antispreco 3N1: dall’acqua fresca filtrata alla bollente per cucinare

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, InSinkErator, multinazionale americana leader mondiale nel settore dei dissipatori alimentari, presenta sul mercato italiano il nuovo erogatore antispreco 3N1, in grado di far risparmiare una risorsa sempre più preziosa come l’acqua. L’utilizzo casalingo, con cucina e bagno in testa, è infatti tra le principali cause dello spreco di [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende