Home » Green Economy »Pratiche »Progetti »Pubblica Amministrazione » La “smart land” Friuli Venezia Giulia protagonista all’Expo di Astana:

La “smart land” Friuli Venezia Giulia protagonista all’Expo di Astana

Il Friuli Venezia Giulia si presenta all’Expo Kazakistan 2017 “Future Energy” di Astana come una smart land in grado di fare sistema e incubare progetti di sostenibilità ambientale ad alto tasso di innovazione da esportare nel mondo.

Da domenica 30 luglio a sabato 5 agosto la regione autonoma del Nord Est sarà ospite del Padiglione Italia, dove presenterà alcune delle eccellenze “green & smart” nate sul territorio, grazie alla collaborazione tra pubblica amministrazione, università e imprese private.

E’il caso del digestore Bionet di Udine, per la produzione di bioenergie da rifiuti organici, che a seguito di un protocollo d’intesa (la firma è in programma lunedì proprio ad Astana) sarà presto replicato in Kazakistan, in collaborazione con KazakInvest. Il nuovo impianto, ideato con il supporto dell’Università di Udine, produrrà biometano per autotrazione, CO2 per usi industriali e di depurazione e carbone vegetale, oltre che energia elettrica e termica dal biogas frutto della digestione anaerobica dei rifiuti, in una perfetta ottica circolare in cui “non si butta via nulla”.

La giovane startup Watly presenterà invece l’avveniristico depuratore termodinamico che, grazie all’energia solare, purifica l’acqua da qualsiasi contaminazione (senza l’uso di filtri o membrane) e garantisce la produzione di energia elettrica e la connettività wi-fi. Un sistema nato per offrire l’accesso all’acqua potabile, alle energie rinnovabili e alla rete soprattutto nei Paesi in via di sviluppo e in quelle aree più remote del Pianeta, dove l’approvvigionamento di acqua è particolarmente problematico.

Infine il progetto NeMo, che vede per la prima volta in Italia una pubblica amministrazione regionale impegnata nella razionalizzazione e sostituzione del parco automezzi per contribuire significativamente a ridurre l’inquinamento urbano causato da veicoli a motore spesso obsoleti. NeMo, in collaborazione con Area Science Park e Università di Trieste, intende velocizzare la transizione verso la mobilità elettrica delle flotte aziendali pubbliche, grazie allo sviluppo di un modello innovativo di partnership pubblico – privata. Il progetto, in particolare, mira a sostituire almeno il 30% dei veicoli degli enti interessati al progetto attraverso un mix di soluzioni: razionalizzazione nell’uso dei veicoli, un servizio di mobilità basato sul noleggio e il car sharing di veicoli elettrici, l’installazione di infrastrutture di ricarica e produzione di energia da fonte rinnovabile, per un investimento complessivo di 13,7 milioni di euro. Un primo livello di riorganizzazione del servizio mobilità porterà, ad esempio, la riduzione di 800 vecchi veicoli inquinanti con 560 veicoli elettrici.

Redazione Greenews.info

 

 

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

ottobre 15, 2020

Torna il “Green Talk” della 1000Miglia Green, in diretta streaming

“Green Talk”, seconda edizione del convegno firmato 1000 Miglia Green, torna mercoledì 21 ottobre 2020 alle 10.30, in collaborazione con Symbola, Fondazione per le qualità italiane, che da diversi anni stila il rapporto italiano sulle eccellenze del settore e-mobility. Il Green Talk nasce allo scopo di approfondire le tematiche della sostenibilità, con particolare attenzione e riferimento [...]

IMAG-E tour 2020: mobilità elettrica e solidarietà ai tempi del Covid-19

ottobre 9, 2020

IMAG-E tour 2020: mobilità elettrica e solidarietà ai tempi del Covid-19

L’edizione 2020 di IMAG-E tour non poteva che prendere avvio dai messaggi per la “ripartenza” dopo l’onda lunga del lockdown: più attenzione alla salute e all’ambiente, transizione concreta alla green economy, solidarietà tra i vari settori produttivi e collaborazione tra il pubblico e il privato. Tutte missioni che oggi, grazie anche ai fondi europei previsti [...]

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

settembre 1, 2020

Mercato del gas: soluzioni più sostenibili ed efficienti per la transizione energetica. La visione di E.ON

Il gas naturale è da tempo una delle principali fonti energetiche del mondo e potrebbe ulteriormente acquisire un ruolo chiave nella “transizione energetica”, come recentemente evidenziato dal Global Gas Report 2020 di International Gas Union (IGU), BloombergNEF (BNEF) e Snam e, sul fronte italiano, dalle proiezioni dello Studio Confindustria – Nomisma Energia “Sistema gas naturale [...]

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

giugno 26, 2020

Circularity, il motore di ricerca per far incontrare domanda e offerta di rifiuti

Circularity, start up innovativa fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare il mondo dei rifiuti in Italia, ha lanciato il primo motore di ricerca per raccogliere informazioni e concludere transazioni che consentano alle imprese industriali di attivare processi di economia circolare e gestire i rifiuti come una risorsa e non soltanto come un costo e [...]

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

giugno 4, 2020

Condizionamento dell’aria e “povertà energetica”. Dati preoccupanti dallo studio di Ca’ Foscari

L’uso del condizionatore gonfia notevolmente le bollette elettriche delle famiglie, con importanti conseguenze sulla loro “povertà energetica”. Lo rivela uno studio condotto da un gruppo di ricerca dell’Università Ca’ Foscari Venezia e del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), appena pubblicato sulla rivista scientifica Economic Modeling. Studi precedenti realizzati negli Stati Uniti stimano un incremento [...]

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

giugno 4, 2020

CONAI e Università della Basilicata: un’opportunità per 80 giovani laureati

E’ in fase di partenza l’edizione 2020 del progetto Green Jobs, nato per promuovere la crescita di competenze e sensibilità nel settore dell’economia circolare attraverso attività formative sul territorio: CONAI e l’Università degli Studi della Basilicata daranno, anche quest’anno, la possibilità a ottanta laureati della Regione di partecipare gratuitamente a un iter didattico per facilitare [...]

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

maggio 27, 2020

Non dimentichiamo l’usato: vale 24 miliardi di euro l’anno

Quanto la second hand economy sia ormai rilevante nell’economia nazionale italiana lo conferma la sesta edizione dell’Osservatorio Second Hand Economy condotto da BVA Doxa per Subito, piattaforma leader in Italia per la compravendita di oggetti usati, con oltre 13 milioni di utenti unici mensili, che ha evidenziato come il valore generato da questa forma di “economia [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende