Home » Eventi »Progetti » La virtù non sta più al Nord (Europa):

La virtù non sta più al Nord (Europa)

novembre 23, 2009 Eventi, Progetti

Courtesy of Miss Ohara (Flickr)Per chi pensava che il senso civico fosse un’esclusiva del nord Europa ecco la smentita: sul podio per i maggiori produttori di rifiuti primo, secondo e terzo posto vanno a Norvegia (824 kg procapite), Danimarca (801 kg) e Irlanda (788 kg). Non un bel record se si considera che, in base ai dati del 1997, un cittadino europeo produce mediamente 522 kg di rifiuti l’anno.

L’Italia, per una volta, è poco sopra la media europea con i suo 28 kg pro capite in più, ma i veri virtuosi sono i ciechi con 294 kg, gli slovacchi con 309 kg e i polacchi con 322kg. Si distingue anche la Francia che, per il 2010, vedrà un aumento della produzione di rifiuti casalinghi del 2%, mentre per gli irlandesi si prevede addirittura un raddoppio della quantità di immondizia prodotta. Aumenti purtroppo previsti anche in Italia (13%), Belgio e Austria (15%), nelle meno diligente Spagna (25%), fino ad arrivare a Grecia e Portogallo (28%).

Questi dati risultano particolarmente interessanti ora che L’Unione Europea, dall’alto della suo produzione annua di 2,7 miliardi di tonnellate all’anno di rifiuti, ha scelto di denominare la settimana dal 21 al 29 novembreLa settimana europea per la riduzione dei Rifiuti” per incentivare azioni sostenibili che riducano l’impatto dei consumi sull’ambiente.

L’iniziativa di Bruxelles si è subito diramata  in tutti gli stati dell’UE: 2100 attività, di cui ben 400 in Italia.

Una per tutte: Legambiente, nel weekend del 28-29 , darà il via a “Ridurre si può” – una campagna per promuovere la diminuzione degli sprechi nella produzione e acquisto dei beni. In collaborazione con Coop, Novamont, Virosac si terranno in tutta Italia dibattiti e incontri. Inoltre, i volontari si recheranno davanti ai supermercati per incoraggiare acquisti “sostenibili” ed incentivare l’utilizzo di shopper in bioplastica o in tessuto [se volete quelle di Greenews basta che ci suoniate il campanello in redazione e le distribuiremo fino ad esaurimento, n.d.r.].  ”Solo se fondato su una seria politica di prevenzione, il ciclo dei rifiuti potrà divenire davvero integrato, virtuoso e sostenibile – ha commentato Sebastiano Venneri, vicepresidente dell’associazione – con ‘Ridurre si puo” Legambiente vuole focalizzare l’attenzione sul tema della prevenzione, coinvolgendo politica nazionale e amministrazioni locali, mondo della distribuzione e della produzione, associazioni di categoria e i cittadini, proponendo così azioni specifiche che si combineranno in un’unica azione associativa costante durante tutto l’anno”.

Per quanto riguarda le buone pratiche quotidiane arriva anche il vademecum casalingo suggerito da Menorifiuti.org, il sito ufficiale del comitato italiano dell’iniziativa. Sette semplici regole che costituiscono la chiave per ridurre al minimo la produzione di rifiuti: meno imballaggi, scegliere prodotti concentrati da diluire con l’acqua (propedeutico al primo), preferire il formato famiglia più ecologico e conveniente e utilizzare le ricariche, non abusare degli “usa e getta”, preferire involucri di un solo materiale (che facilitano la differenziazione) e, naturalmente, evitare le bag di plastica.

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

maggio 23, 2017

Second Hand Effect: il secondo report di Subito sul valore ecologico del riuso

Quanta CO2 è possibile risparmiare vendendo o acquistando beni usati? Ogni giorno milioni di persone in 8 Paesi in cui opera Schibsted Media Group comprano e vendono oggetti di seconda mano contribuendo al risparmio di ben 16,3 milioni di tonnellate di CO2, di cui 6,1 milioni di tonnellate solo in Italia (+77% in più rispetto [...]

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

maggio 23, 2017

Torino e Venaria partner di STEVE, il progetto europeo per la mobilità elettrica urbana

Le città di Torino e Venaria insieme alla spagnola Calvià e all’austriaca Villach saranno i siti pilota dove si svilupperà il progetto STEVE (Smart-Taylored L-category Electric Vehicle demonstration in hEtherogeneous urbanuse-cases) finanziato dall’Unione Europea all’interno della programmazione di azioni innovative:  “Horizon 2020 – Green Vehicles 2016-2017”. Al centro del progetto l’utilizzo di un veicolo elettrico [...]

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

maggio 22, 2017

A Slow Fish il nuovo report del WWF sull’industria ittica: “scegliamo la biodiversità nel piatto”

I prodotti ittici costituiscono la fonte di proteine per 3 miliardi di persone e il reddito di 800 milioni di persone si fonda sulla pesca e sull’industria ittica. Nel 2014 nei paesi europei sono stati spesi 34,57 miliardi per acquistare prodotti ittici. In totale nei paesi europei si consumano 7,5 milioni di tonnellate di pesce [...]

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

maggio 18, 2017

All’Università di Siena torna il Millenials Lab dedicato a cibo e ambiente

Conciliare la produzione di cibo e il rispetto per l’ambiente, per gli agricoltori, per la salute di produttori e consumatori. Un tema di grande attualità e di rilevanza globale, che è al centro, all’Università di Siena, del “Millennials Lab”, dal 10 al 21 maggio, e della riunione degli imprenditori che collaborano al programma internazionale PRIMA [...]

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

maggio 18, 2017

Oli esausti vegetali trasformati in biocarburanti. Accordo tra Eni e CONOE

Gli oli vegetali esausti diventano biocarburanti. Eni e Conoe, il Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti e del Dirigente Generale Direzione Generale per la Sicurezza dell’Approvvigionamento e per le Infrastrutture Energetiche Ministero dello [...]

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

maggio 10, 2017

Gli alveari urbani di Green Island a New York, tra ecologia e design

Green Island, progetto internazionale fondato da Claudia Zanfi 16 anni fa e dedicato alla biodiversità urbana attraverso iniziative culturali, progetti espositivi, educazione alla sostenibilità, porta a New York la sua visione innovativa degli Alveari Urbani: Urban Bee Hives , parte di un percorso focalizzato sulla salvaguardia delle api e sulla valorizzazione del territorio. “Un progetto” spiega Zanfi [...]

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

maggio 8, 2017

Commoventi storie ai tempi dei cambiamenti climatici. Il vincitore del 65° Trento Film Festival

Samuel in the clouds (Belgio, 2016) del regista belga Pieter Van Eecke, una straordinaria e commovente storia ambientata in Bolivia e legata alle conseguenze dei cambiamenti climatici, è il film vincitore del 65° Trento Film Festival, conclusosi domenica 7 maggio 2017. La giuria internazionale composta da Timothy Allen (fotografo e regista) Gilles Chappaz (giornalista e [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende