Home » Eventi »Progetti » L’arte dell’orto rivive a Villa La Malpenga. In ricordo delle 70 insalate di Vittorio Buratti:

L’arte dell’orto rivive a Villa La Malpenga. In ricordo delle 70 insalate di Vittorio Buratti

settembre 19, 2014 Eventi, Progetti

Incontri, approfondimenti, laboratori e degustazioni attorno alla vita dell’orto e del frutteto: tutto questo prende vita nel weekend del 20 e 21 settembre nel calendario della manifestazione “Gli Orti de La Malpenga, unappuntamento organizzato dall’Accademia Piemontese Del Giardino insieme ai maggiori professionisti del settore per far rivivere la tradizione di un territorio. E di una famiglia.

La Villa Malpenga si trova sulla collina affacciata sul biellese e si raggiunge percorrendo la tortuosa e panoramica strada per Ronco. Una zona a forte vocazione agricola, ricca da sempre di orti e frutteti. Nella villa è stato Vittorio Buratti, circa ottant’anni fa, a organizzare l’orto, il vigneto e il frutteto, coltivando in particolare insalate (la sua passione) e mele.

Ancora oggi nei corridoi della villa si trovano cartelli dell’epoca che celebrano il vino, e quasi da collezione è l’elenco delle varietà di insalate -le “specialità della casa”, come venivano soprannominate, erano ben 70 – che Buratti aveva portato nella sua terra, “raccolte durante i lunghi viaggi in Europa e nelle Americhe”, ci spiega il nipote Ernesto Panza.

Nel portare avanti la loro storia e la loro tradizione, i nipoti di Vittorio Buratti vogliono tornare a condividere, come già faceva il nonno, i prodotti della loro terra, con amici, professionisti e appassionati. “Abbiamo continuato a lavorare la terra anche dopo la sua morte, prima la nonna e poi la mamma, ma sempre a livello familiare. Le qualità di insalata che si coltivavano erano scese a 5-6  diverse e sognavamo la varietà che l’orto poteva vantare con il nonno. Così da un anno a questa parte abbiamo deciso di far rivivere quel vecchio gioiello in tutte le sue specialità e di riaprirne i cancelli all’esterno”.

E un po’ seguendo questa volontà nasce la manifestazione “Gli Orti de La Malpenga”, che in una splendida location di neogotico ottocentesco fa incontrare vivaisti, giardinieri, orticoltori, collezionisti specializzati e semplici amatori attorno ai prodotti dell’orto e del frutteto. “È l’edizione numero zero -continua Panza –  perché siamo appena ad un primo traguardo”, raggiunto anche grazie alla partecipazione e collaborazione esperta e appassionata dell’architetto Pejrone, (“la mente del progetto”) presidente dell’Accademia Piemontese Del Giardino, di Slow Food Biella, di ATL Biellache in questo modo, anche con una presenza espositiva durante i giorni dell’evento, intendono promuovere e rilanciare il biellese e i suoi prodotti - e della delegazione di Biella del FAI, “che si sta occupando dell’aspetto più culturale, come la progettazione di una serra per la coltivazione di piante tintorie, utilizzate tradizionalmente da queste parti per la colorazione dei tessuti”.

Nel weekend saranno allestiti nella Villa un’area espositiva, due zone dedicate a incontri e laboratori, una tenda ristorante e un bar per le degustazioni. L’orto dimostrativo sarà il cuore della manifestazione, che, con i suoi 2.000 mq. e le 50 aiuole tematiche, nasce laddove venivano coltivate le storiche insalate e accompagna i visitatori verso un viaggio tra passato, presente e futuro. Grazie alla collaborazione con l’Istituto Scolastico Vaglio Rubens di Biella, alla passione e al supporto scientifico del docente referente del progetto, il Prof. Alessandro Corbellini, oggi è possibile osservare nelle aiuole e nei lettorini 50 varietà diverse di ortaggi, dal crescione inglese alle zucche Hokkaido, dalla mizuma ai fagioli di Saluggia nani, e saranno proprio gli studenti presenti a guidare un percorso di approfondimento sia culturale (di storia e tradizione) che colturale e tecnico. Il percorso sarà completato da pannelli illustrativi specifici e da attività didattica e di intrattenimento per i più piccoli curata dall’Oasi Zegna.

Durante le due giornate saranno organizzati i due laboratori “Showcooking – dimostrazione di preparazione di specialità tradizionali biellesi” e “Dimostrazione di tintura naturale”, oltre ad una serie di incontri e tavole rotonde tematiche.

E adesso che si sono riaperti i cancelli cosa ci si aspetta per il futuro? “Il 2015 vede Milano sede dell’EXPO, che sarà proprio dedicata al cibo. Vorremmo che l’orto dimostrativo rimanesse aperto tutto l’anno in quell’occasione e che fosse inserito nei tour tematici organizzati dalla grande fiera internazionale. Come soci di Grandi Giardini Italiani siamo assolutamente disponibili a organizzare visite su prenotazione e ovviamente per il prossimo settembre lanceremo l’edizione numero 1 de “Gli Orti de La Malpenga”…

Alfonsa Sabatino

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

gennaio 17, 2019

Global Risks Report 2019: il commento del WWF

Secondo il Global Risks Report 2019, pubblicato ieri dal World Economic Forum, i rischi ambientali, come i fenomeni atmosferici estremi, la mancanza di azioni sul clima e la perdita di biodiversità, rappresentano le più grandi sfide, sempre crescenti, con cui l’umanità deve fare i conti. Proprio quelli di carattere ambientale rappresentano tre dei primi cinque rischi [...]

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

gennaio 16, 2019

Bando Prism-E della Regione Piemonte: finanziamenti per PMI che innovano nelle “cleantech”

Sono in arrivo nuove agevolazioni a sostegno delle clean technologies piemontesi, un settore sempre più strategico per il futuro del Paese. È infatti aperto il bando Prism-E della Regione Piemonte, che mette a disposizione 8,5 milioni di euro a piccole medie imprese – a cui si aggiungono grandi imprese che collaborano con le PMI – di Piemonte e [...]

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

gennaio 16, 2019

“Worn Wear Tour”: Patagonia promuove la riparazione dell’abbigliamento da sci

Il prossimo 24 gennaio a Innsbruck, in Austria, prenderà il via il “Worn Wear Tour” di Patagonia, lo storico brand di abbigliamento da montagna fondato da Yvon Chouinard, che farà tappa presso le destinazioni sciistiche più importanti di tutta Europa riparando cerniere, bottoni, strappi e anche abbigliamento tecnico in GORE-TEX. Ideata nel 2013, l’iniziativa Worn Wear [...]

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

gennaio 10, 2019

Il turismo minerario dell’Isola d’Elba. Alla scoperta delle pietre e degli storici giacimenti ferrosi

Il rosso del ferro, l’oro della pirite e l’argento dell’ematite, fino alle mille sfumature del granito. Quello dell’Isola d’Elba è un viaggio tra i colori delle pietre, custodite da sempre nel ventre dell’isola e scavate, a partire dagli Etruschi fino a una manciata di anni fa, con giacimenti apparentemente inesauribili. Chiuse nel 1981 dopo quasi [...]

Agricoltura biologica: il testo unificato riconosce “il ruolo ambientale” e prevede un logo nazionale

dicembre 19, 2018

Agricoltura biologica: il testo unificato riconosce “il ruolo ambientale” e prevede un logo nazionale

La Camera dei Deputati ha approvato a grande maggioranza, nei giorni scorsi, il testo unificato delle proposte di legge “Disposizioni per la tutela, lo sviluppo e la competitività della produzione agricola, agroalimentare e dell’acquacoltura con metodo biologico”, che prevede l’introduzione di un logo nazionale e il riconoscimento del ruolo ambientale dell’agricoltura biologica, oltre a quello economico-sociale [...]

Reborn Ideas, il nuovo aggregatore di prodotti italiani da upcycling

dicembre 19, 2018

Reborn Ideas, il nuovo aggregatore di prodotti italiani da upcycling

Reborn Ideas è la nuova start up marchigiana nata con l’obiettivo di aggregare e vendere prodotti “ecochic”, 100% Made in Italy, ispirati all’upcycling, al recycling, o realizzati con nuovi materiali ecosostenibili, grazie alla riscoperta della sapiente manualità artigianale italiana. L’upcycling, in particolare, è il processo di conversione di materie prime di scarto o prodotti dismessi [...]

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

dicembre 14, 2018

Con “Torino ti dà la carica” la colonnina elettrica arriva sotto casa

Privati cittadini, operatori commerciali e liberi professionisti residenti o domiciliati a Torino potranno chiedere di disporre di una colonnina di ricarica elettrica sotto la propria abitazione o davanti al negozio o all’ufficio. Si tratta del nuovo progetto “Torino ti dà la carica“, presentato oggi dall’amministrazione comunale guidata da Chiara Appendino. Lo scorso 28 settembre la Città [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende