Home » Nazionali »Politiche »Progetti » Le Bocche di Bonifacio nuovo parco marino:

Le Bocche di Bonifacio nuovo parco marino

aprile 13, 2010 Nazionali, Politiche, Progetti

Lo Stretto delle Bocche di Bonifacio, ovvero il braccio di mare tra Corsica (capo Pertusato) e Sardegna (capo Testa e Punta Falcone)  che racchiude una miniera di risorse dal punto di vista ambientale, è il luogo dove nascerà il nuovo parco marino transfrontaliero.

La decisione è stata presa a Parigi nel corso del vertice Italia-Francia, che cade nell’Anno Internazionale per la Biodiversità. I ministri dell’Ambiente di entrambi i Paesi (Stefania Prestigiacomo e Jean Louis Borloo) hanno firmato un accordo per avviare l’iter d’istituzione dell’area protetta e si sono impegnati a creare un gruppo europeo di cooperazione territoriale tra il Parco Nazionale dell’Arcipelago della Maddalena e la Riserva Naturale delle Bocche di Bonifacio, che costituiranno le due aree principali della nuova oasi naturale.

Nel testo dell’accordo è stato inserito anche un punto che sancisce, d’intesa con l’Organizzazione marittima internazionale (OMI), il divieto assoluto di transito, nello specchio di mare, di imbarcazioni contenenti sostanze pericolose. Una delle minacce per quest’area infatti è quella dell’inquinamento provocato dalle navi, un problema al centro del progetto “SOS Bocche di Bonifacio” del gruppo di oceanografia operativa dell’Iamc-Cnr di Oristano, in collaborazione con Guardia Costiera e Capitaneria di porto dell’Arcipelago della Maddalena e finanziato dal Ministero dell’Ambiente. Obiettivo dell’iniziativa è quella di realizzare un sistema di previsione e monitoraggio innovativo della circolazione marina, per la gestione delle emergenze ambientali dovute a eventuali versamenti in mare di idrocarburi. Il progetto punta infatti ad agevolare e rendere più rapida la pianificazione e il coordinamento delle operazioni di intervento in caso di inquinamento marino, permettendo di ottenere simulazioni in tempo reale sullo spostamento di una macchia di petrolio in mare e previsioni sulla sua diffusione, fino ad un massimo di 72 ore.

Il Parco Marino Transfrontaliero delle Bocche di Bonifacio è, del resto, una delle aree dove è presente un altissimo numero di speci da proteggere: dai delfini alle balene, dall’alga rossa e al gabbiano corso. Una ricchezza ambientale che ha spinto italiani e francesi a sostenere insieme la candidatura del parco nella lista del patrimonio mondiale dell’ umanità dell’Unesco.

Questo nuovo parco marino va ad aggiungersi alle quattro nuove Aree Marine protette recentemente stabilite dal Ministero dell’Ambiente: l’Area Marina di Torre del Cerrano , le due Aree Marine di Costa degli Infreschi e della Masseta e di Santa Maria di Castellabate e l’Area delle Secche della Meloria, che consentono all’Italia di raggiungere il numero di 30 Aree Marine protette.

Un patrimonio che conferma il primato mediterraneo del nostro Paese, al quale però “occorre dare celermente un nuovo e moderno assetto istituzionale e funzionale e al quale occorre garantire, con la massima urgenza, le risorse indispensabili a funzionare, nell’interesse della tutela e a beneficio della promozione delle attività compatibili, così importanti per le zone tutelate”, ha precisato il Presidente di Federparchi Giampiero Sammuri.

Benedetta Musso

Share and Enjoy:
  • Print
  • PDF
  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • del.icio.us
  • Digg
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Current
  • Wikio IT
  • Netvibes
  • Live




PARLA CON LA NOSTRA REDAZIONE

Newsletter settimanale


Notizie dalle aziende

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

novembre 17, 2017

1° EcoForum Legambiente: l’economia circolare dei rifiuti arriva in Piemonte

Dalla naturale evoluzione del Forum Nazionale Rifiuti – promosso a livello italiano da Legambiente Onlus, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club – che negli ultimi tre anni è stato l’evento di riferimento sulla gestione sostenibile dei rifiuti in Italia, nasce l’”EcoForum per l’Economia Circolare del Piemonte”. L’EcoForum piemontese si svilupperà, il 22 novembre 2017, in occasione della Settimana Europea per [...]

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

novembre 16, 2017

Restructura 2017: la 30° edizione tra passato e futuro del settore edile

Apre al pubblico nella mattinata di oggi, a Torino, la trentesima edizione di Restructura, uno dei punti di riferimento fieristici in Italia nel settore della riqualificazione, del recupero e della ristrutturazione in ambito edilizio. Un osservatorio privilegiato per professionisti e visitatori che dal 16 al 19 novembre 2017 all’Oval del Lingotto Fiere avranno l’opportunità di confrontarsi con i protagonisti del [...]

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

novembre 15, 2017

Simboli e costi del decommissioning nucleare: demolito il camino della centrale del Garigliano

La fine di una triste era dell’energia in Italia ha bisogno anche di simboli. Sogin ha completato nei giorni scorsi lo smantellamento del camino della centrale nucleare del Garigliano (Caserta), una struttura tronco-conica in cemento armato alta 95 metri, con un diametro variabile dai 5 metri della base ai 2 metri della sommità. La struttura, [...]

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

novembre 15, 2017

GRETA, il progetto europeo per diffondere la geotermia nello spazio alpino

“Dobbiamo diffondere le tecnologie rinnovabili e a basse emissioni” ha ribadito Kai Zosseder della Technical University of Munich, leader del progetto GRETA (near-surface Geothermal REsources in the Territory of the Alpine space), aprendo la mid-term conference del 7 novembre scorso, a Salisburgo. “Ma per ora – ha aggiunto – il potenziale della geotermia a bassa [...]

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

novembre 13, 2017

DEMOSOFC: un impianto a idrogeno alimentato a biogas da fanghi di depurazione

Si chiama DEMOSOFC il progetto europeo che sta per dare il via all’impianto con celle a combustibile alimentate a biogas più grande d’Europa. Si tratta di un impianto di energia co-generata recuperando i fanghi prodotti dal processo di depurazione delle acque reflue di Torino, da cui, grazie alla digestione anaerobica e alle fuel cell, le [...]

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

novembre 10, 2017

E’possibile riciclare i rifiuti plastici delle spiagge? Dati incoraggianti dal primo studio di settore

Cotton fioc, frammenti, oggetti e imballaggi sanitari, tappi e cannucce sono i rifiuti più presenti sulle nostre spiagge. La causa è da attribuire principalmente ad abitudini errate da parte di consumatori e imprese. Quello che in molti però non sanno è che anche questo tipo di rifiuto potrebbe essere avviato a riciclo, con vantaggi sia [...]

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

novembre 10, 2017

Gruppo Sanpellegrino pubblica il primo report sul “valore condiviso”

Il Gruppo Sanpellegrino, leader italiano del settore beverage e acque minerali, con 1.500 dipendenti e 900 milioni di euro di fatturato, ha realizzato, per la prima volta, un Report sulla “creazione di valore condiviso”, per raccogliere e diffondere i dati relativi alle azioni di CSR (corporate social responsibility) avviate negli ultimi anni. Dal quadro tracciato [...]

Visualizza tutte le notizie dalle Aziende